Biagio

Festival di Roma: “Biagio” di Pasquale Scimeca (Cinema d’Oggi)

“Biagio”, l’ultimo lungometraggio di Pasquale Scimeca, prima che un film sulla vita di un uomo che ha rinunciato alla civiltà dei consumi per intraprendere un percorso diverso fatto di povertà, essenzialità, rapporto con la natura e semplicità, sulle tracce dell’esempio di S. Francesco, è una profonda riflessione sul cinema, e, più in, generale su cosa significhi, oggi, realizzare un’opera

Trash-2014-Stephen-Daldry-39-932x621

Festival di Roma: “Trash” di Stephen Daldry (Gala)

Daldry colloca l’occhio della macchina da presa lontanissimo dal benessere occidentale passivo a cui siamo abituati, decidendo di raccontare una storia ai margini del mondo: nelle favelas brasiliane. Una storia vera. Il cuore, la trama e il significato del film girano tutti attorno a questi invisible children brasiliani: vivaci, coraggiosi, imprevedibili

teramo 1

Anteprima del documentario “Prima del film” di Mario Sesti e Marco Chiarini al Festival Internazionale del Film di Roma

Presentazione in anteprima, a ingresso gratuito, del documentario Prima del film, di Mario Sesti e Marco Chiarini, regista de L’Uomo Fiammifero, che raccontano il cinema attraverso l’animazione dei disegni preparatori ai film realizzati, spesso appositamente da registi quali Marco Bellocchio, Ettore Scola e Paolo Virzì, che saranno protagonisti di un incontro a seguire

federico2

“Ma io Non Sono” – Il primo Teaser Trailer

“Ma io non sono / But I Am Not” è un ambizioso progetto italiano che vede coinvolti, a fianco del regista autore e produttore Luigi Alberton, il centro di ricerca artistica Immaginario Sonoro (PD) e il Museo della Grande Guerra “Tre Sassi” (BL).

Guardiani della galassia

Guardiani della galassia

“Guardiani della galassia” è un film travolgente, che diverte e intrattiene con forza e strappa più di qualche risata e di qualche ricordo. Un viaggio nel tempo e nello spazio che ha tutti i difetti propri della scrittura di un cinecomic, ma che è gestito con così tanto brio che forse, nei limite del plausibile, davvero è un passo avanti verso qualcosa di più sostanzioso dell’eroe contro il cattivo

The judge

The Judge

Immensi nell’interpretazione, ed egregiamente diretti da David Dobkin, i due Bob del grande schermo (Duvall e Downey Jr.), attraverso serrati e sempre verosimili dialoghi e silenzi efficaci e funzionali, mettono in scena un lungo processo alle intenzioni e agli errori di una vita intera, uscendone entrambi colpevoli

La ragazza che sapeva troppo

Festival di Roma: “La ragazza che sapeva troppo” di Mario Bava (Focus Mario Bava)

Ha le tinte del giallo e l’eleganza del noir questo secondo lungometraggio diretto da Mario Bava, che riunisce gli archetipi del thriller al quale Dario Argento si ispirerà qualche anno più tardi; “La Ragazza Che Sapeva Troppo” rompe gli schemi del gotico anche per la morbida sensualità che sprigiona dalla cinepresa, che lentamente indugia sugli oggeti, lasciando assaporare –ma solo per un attimo- un’atmosfera accogliente e quasi rassicurante, che con maestria e abilità torna a farsi cupa grazie ai chiaroscuri di cui Bava è artigiano e Maestro

Eden---Film-Promo

Festival di Roma: “Eden” di Mia Hansen-Løve (Gala)

Mia Hansen-Løve, giovanissima e assai dotata regista francese (classe 1981), chiude la sua ‘prima’ trilogia (“Tout est pardonné”, “Il padre dei miei figli”, “Un amore di gioventù”) e cambia registro, lo sguardo si astrae dai rapporti individuali dei primi film per cogliere il respiro di una generazione attraverso una messa in scena attenta, originale

takashi-miike

Festival di Roma: incontro con Takashi Miike (Maverick Director Award)

Interessante l’incontro con il cineasta giapponese Takashi Miike, che nel dibattito tra libertà di espressione e vincoli delle case di produzione afferma che l’unico limite che ci vincola è quello che ci lega a noi stessi e agli stili che ci creiamo; l’importante è andare sempre avanti, confrontarsi e mettersi in discussione. Prolifico e poliedrico, con un centinaio di film al suo attivo, Miike mette la stessa passione degli esordi in ogni suo film e lavora con grande inventiva e immaginazione; e soprattutto molta disciplina.

La maschera del demonio

Festival di Roma: “La Maschera Del Demonio” di Mario Bava (Focus Mario Bava)

Esordio alla regia di Mario Bava, La Maschera Del Demonio è il capostipite, insieme ad alcuni film di Riccardo Freda, dell’horror italiano; nonostante l’accoglienza calorosa all’estero – in Francia i Cahiers du Cinema lo considerarono una scoperta, mentre in America venne distribuito con il titolo di Black Sunday -, il film non riscosse molto successo in Italia

class enemy

Class Enemy

Ottimo esordio per il giovanissimo regista sloveno Rok Biček, che dopo aver collezionato premi nei principali festival europei, porta nelle sale italiane il suo film drammatico “Class Enemy”

The-narrow-frame-of-midnight

Festival di Roma: “The Narrow Frame Of Midnight” di Tala Hadid (Cinema d’oggi)

Ognuno di noi è frutto di una storia, di un incrocio di strade sentimenti e avvenimenti personali e politici più o meno dolorosi; e si può scegliere di piangere i morti, di isolarsi dal mondo o di mollare il bagaglio e guardare avanti. La regista e sceneggiatrice Tala Hadid parte dalle sue origini tra Maghreb e Medioriente per raccontarci questo viaggio nel suo terzo lungometraggio “The Narrow Frame of Midnight”

Tomas_Milian_1974_cropped

Festival di Roma: incontro con Tomas Milian

Nonostante i suoi occhiali da vista e il bastone dal pomello d’argento sul quale si sorregge ci facciano realizzare che gli anni passano anche per un mito come lui, il suo sguardo e la sua fisicità sono fieri e la sua presenza è più vivida che mai: Tomas Milian è un artista generoso, un grande esempio di professionalità, umiltà e sensibilità.

Io sto con la sposa

Io sto con la Sposa

“Io sto con la Sposa” è insieme il racconto della storia di un viaggio e un atto di disobbedienza civile

Amoreodio

Amoreodio

Tutti coloro che nutrono una particolare attenzione nei confronti della cronaca nera e nelle tante pagine che sono state scritte e si continuano quotidianamente a scrivere nel nostro Paese, riconosceranno con una certa facilità, nella sinossi di “Amoreodio”, i protagonisti e gli eventi di uno dei più efferati fatti di sangue che hanno tinto il recente passato

download

Annie Parker dal 30 ottobre al cinema: Il Trailer Ufficiale

Il 30 ottobre Koch Media porterà nelle sale cinematografiche “Annie Parker”, il film basato su una storia vera, quella di due donne, Annie Parker (Samantha Morton) e Mary-Claire King (Helen Hunt) che si troveranno a combattere una comune lotta contro il tumore del seno

il-giovane-favoloso

Il giovane favoloso

Merito a Martone di aver scardinato il cliché di un Leopardi ai più sinonimo di pesantezza, rendendoci un italiano modernissimo nella sua chiave di lettura esistenziale con la quale confrontarsi e a partire dalla quale approfondire i suoi scritti

roberto_saviano_zero_zero_zero

“ZeroZeroZero” di Roberto Saviano diventa serie tv

Cattleya e la divisione Création Originale di CANAL+ annunciano lo sviluppo di “ZeroZeroZero”, la nuova serie Tv da 8 puntate da 50’ l’una, creata da Roberto Saviano, prodotta da Cattleya e diretta dal regista cult di “Romanzo Criminale la serie” e “Gomorra – La Serie” Stefano Sollima

Piccole crepe, grossi guai

Piccole crepe, grossi guai

A prevalere è un ostinato attaccamento alla vita, in cui l’esperienza viva del dolore è ciò che permette agli autori di smarcarsi da una facile retorica che fa proseliti di speranza a vanvera, fornendo un credibile decorso degli eventi, nonostante i toni a tratti favolistici del film

Design by Danile Imperiali
^ Back to Top