fbpx
Connect with us

Festival Cinema Africano, Asia e America Latina

‘Some Rain Must Fall’. Un film ammantato di dolore e solitudine

Presentato in concorso al 33° FESCAAAL il film del giovane regista cinese Qiu Yang

Pubblicato

il

Some Rain Must Fall è il primo lungometraggio di Qiu Yang, vincitore del concorso lungometraggi “Finestre sul mondo”  al 33° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America latina.

Con un formato 4:3, meno appariscente ma, non per questo, meno incisivo, Qiu Yang (regista e sceneggiatore) mette in scena una storia intrisa di dolore e solitudine: quella di Cai (Yu Aier), una quarantenne infelicemente sposata con Ding (Wei Yibo) dal quale sta per divorziare e con la figlia adolescente Lin (Di Shike).

Il giorno in cui, involontariamente, Cai mette in serio pericolo la vita della nonna di un compagno di classe di Lin, mandandola in ospedale, il suo precario equilibrio che le permette di tirare avanti, vacilla, facendola entrare in una profonda crisi che la donna non è più in grado di controllare, acuita dal rapporto conflittuale con il marito e dall’ostilità adolescenziale della figlia.

Un film che evidenzia la profonda condizione di precarietà interiore della protagonista

Con la fotografia di Costanze Schmitt tutta giocata su tonalità giallo-ocra, girato spesso in ambientazioni notturne, Qiu Yang è molto bravo a porre in evidenza la condizione di forte precarietà interiore di Cai, grazie anche a inquadrature che raramente riprendono i personaggi frontalmente, ma spesso di lato o attraverso specchi o finestre e a una sceneggiatura impeccabile che, volutamente, lascia, con i suoi molti non detto, numerose situazioni aperte. Non ultima quella sulla vita sessuale di Cai che, ad un certo punto, vediamo quasi cedere a un atteggiamento leggermente provocatorio della donna di servizio. Un vago tentennamento da parte di Cai, che il regista non vuole approfondire ma solo far intuire, lasciando libero lo spettatore di trarre le proprie conclusioni.

Some Rain Must Fall è uno spaccato di vita in Cina, fra scontri con i genitori anziani e un razzismo di classe di fondo. La famiglia di Cai è di estrazione medio borghese e Ding si lascia andare ad atteggiamenti razzisti, bollando come “bifolchi” e “fottuti contadini” la famiglia della anziana signora in ospedale, mentre Cai impedisce alla figlia Lin di frequentare il nipote, suo compagno di scuola.

Un po’ di pioggia deve cadere, come ci suggerisce il titolo. E alla fine cade, con Cai e Ding ripresi di spalle mentre osservano il temporale dalla finestra della loro casa. Una pioggia liberatoria che scende come un sipario sulle loro misere vite.

Qiu Yang ha del talento e questa sua opera prima lo dimostra.

Gli articoli di Marcello Perucca

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers

Some Rain Must Fall

  • Anno: 2023
  • Durata: 98'
  • Genere: Drammatico
  • Regia: Qiu Yang