Riff Awards 2019: My Father’s is My Mother’s Brother di Vadym Ilkov

C’era molta curiosità ai Riff Awards 2019 per le proposte di Focus Ucraina – Il nuovo cinema ucraino: la realtà che ispira, sezione di corti e lungometraggi affidata all’esperta Nadia Zavarova. Molto varia la selezione. E tra i lavori visionati nei giorni scorsi al Nuovo Cinema Aquila una risonanza emotiva particolarmente forte la si è

Science + Fiction 2019: In the Trap di Alessio Liguori

A Trieste uno degli horror italiani più attesi: tra fede e demoniache presenze, tra tenebre e luce, la premiere del film ha confermato tutto il talento di un giovane autore del quale sentiremo parlare ancora.

MedFilm Festival 2019: Consequences di Darko Štante

Quando un esordio al lungometraggio riesce a graffiare via completamente la superficie e a risultare destabilizzante per il pubblico, si è già sulla strada giusta. Nel caso di Consequences (Posledice) crediamo che tale risultato sia stato ampiamente raggiunto. Presentato fuori concorso al 25° MedFilm Festival, il film del giovane cineasta sloveno Darko Štante è davvero

La lucina di Fabio Badolato e Jonny Costantino

La magia del lungometraggio, ispirato a un romanzo di Antonio Moresco, dopo aver conquistato il pubblico berlinese si appresta ora a ipnotizzare Parigi e gli spettatori della Sorbona

37 Bergamo Film Meeting: Eggs di Bent Hamer

Riproposto a Bergamo, nel corso della retrospettiva, l’esordio al lungometraggio del cineasta norvegese, di cui a metà anni ’90 si facevano già apprezzare lo humour, l’originalità e le sottili implicazioni esistenziali

37° Bergamo Film Meeting: 7 vírgenes di Alberto Rodríguez

La sezione Europe, Now! si è confermata occasione valida per analizzare meglio le parabole artistiche di cineasti del Vecchio Continente non così noti, forse, al grande pubblico, ma capaci di esprimere una visione del cinema personale e moderna. Nel caso dello spagnolo Alberto Rodríguez, il suo La isla mínima aveva rappresentato nel 2014 una scoperta

^ Back to Top