Il club

Il club di Pablo Larraín in dvd

Pablo Larraín riesce, come pochissimi altri cineasti contemporanei, a scavare nell’animo umano, andando a scandagliare le zone più oscure e facendo emergere ciò che normalmente viene celato allo sguardo, ma, soprattutto, sa innescare un decisivo processo di universalizzazione, laddove l’esperienza soggettiva diviene, nel suo cinema, paradigma di una relazionalità in cui i diversi attori si fanno portavoce di istanze sociali più ampie, rappresentando un panorama antropologico che rispecchia in pieno la situazione comunitaria

Pecore in erba

Pecore in erba di Alberto Caviglia in dvd

Alberto Caviglia azzarda un esperimento che rielabora le coordinate delle usuali prospettive attraverso cui normalmente ci si pone con un tema spinoso quale l’antisemitismo, e riesce nell’intento di smarcarsi dalla retorica e dalle tipiche narrazioni cinematografiche che si sono succedute sull’argomento. Qui si ride con intelligenza, laddove l’espediente del mockumentary (il falso documentario), invertendo l’ordine valoriale, spiazza piacevolmente lo spettatore

The Look of Silence

The Look of Silence di Joshua Oppenheimer in dvd

The Look of Silence è un documentario che va assolutamente visto, per fare i conti con l’arroganza del potere (e dell’orrore commesso), nel tentativo di ripensare una relazionalità sganciata dai rapporti di forza, da una logica economica in cui inevitabilmente la sopraffazione rimane uno dei momenti più significativi, in favore di quell’accoglienza infinita di levinasiana memoria, di cui più che mai oggi avremmo bisogno

Il figlio di Saul

Il figlio di Saul di László Nemes in blu ray

Il giovane László Nemes (1977), al suo esordio dietro la macchina da presa, realizza un film decisivo, importante, laddove la questione dell’orrore dei campi di concentramento nazisti viene affrontata con sguardo ‘pudico’, nel senso che, pur penetrando, come mai prima si era tentato, all’interno delle fabbrica dello sterminio, il regista ungherese non cede, rivelando grande coerenza stilistica, alla tentazione della ‘cosmesi’, ovvero della spettacolarizzazione della più grande catastrofe della Storia

Boyz n the Hood

Boyz n the Hood di John Singleton in dvd

John Singleton, il regista di Shaft (2000) e di 2 Fast 2 Furious (2003), nel 1991 a soli 23 anni esordiva con una pellicola dirompente, Boyz n the Hood. Singleton ci restituisce la realtà del ghetto nero di Los Angeles senza fronzoli, ma senza neanche cedere alla tentazione di propinare il solito film in cui a farla da padroni siano solo sparatorie e spargimenti di sangue; riesce, invece, a trattenere la narrazione, indugiando sulle psicologie dei personaggi e realizzando una buona ricognizione antropologica

Le cattedrali della cultura

Le cattedrali della cultura di Wim Wenders, Robert Redford, Michael Glawogger, Margreth Olin, Karim Ainouz, James Marsh, Michael Madsen in dvd

I sei capitoli in cui è diviso il consistente documentario (159’) scandiscono una vivace topologia in cui ogni edificio presentato (si comincia con la Filarmonica di Berlino di Wim Wenders) prende la parola e si presenta allo spettatore, guidandolo al proprio interno, facendogli conoscere i sottili legami che mettono in relazione i diversi spazi, in un’osmosi con una ricca attività antropica che fa diventare il luogo un super organismo, dotato di un’anima, ma destinato a vivere assai più a lungo di chi lo ha creato-progettato

La stella del sud

La stella del sud di Sidney Hayers e Orson Welles in dvd

Ispirato all’omonimo romanzo di Jules Verne, e codiretto da Sidney Hayers e Orson Welles, La stella del sud (1968) è un godibile film d’avventura, in cui abbondano tutti gli ingredienti tipici del genere, che intrattengono lo spettatore dall’inizio alla fine senza interruzioni

Astrosamantha

Astrosamantha di Gianluca Cerasola in dvd

Astrosamantha è la significativa testimonianza, realizzata da Gianluca Cerasola, dell’impresa di Samantha Cristoforetti, prima donna italiana nello spazio, narrata dalla voce flautata di Giancarlo Giannini, che riferisce le tappe salienti di una straordinaria avventura. Il bel documentario di Gianluca Cerasola ci rende pienamente partecipi di tutto il lavoro preparatorio sostenuto da Samantha fino al fatidico momento del lancio e del raggiungimento della Stazione Spaziale Internazionale. Un’esperienza difficile da dimenticare

Intermezzo

Intermezzo con Ingrid Bergman in dvd

Intermezzo (1939), diretto da Gregory Ratoff, attore e regista (non molto prolifico), è un delizioso melò, in cui i protagonisti, il celebre interprete Leslie Howard e la Bergman, intrecciano una scandalosa storia d’amore, complice la comune passione per la musica che li fa incontrare. Fu un grande successo che aprì le porte del cinema statunitense alla ragazza dal viso pulito, che stava completamente a proprio agio davanti alla macchina da presa, destinata a divenire una delle stelle intramontabili del firmamento cinematografico

Castelli di sabbia

Castelli di sabbia Vincente Minnelli in dvd

Nel 1965 Vincente Minnelli, il celebre regista di Un americano a Parigi (1951), Gigi (1958), film che gli valse l’Oscar per la miglior regia, e Brigadoon (1954) con Gene Kelly e la splendida Cyd Charisse, realizzava il suo terz’ultimo lungometraggio, Castelli di sabbia (The sandpiper), con la collaudata coppia Taylor-Burton, un melò sceneggiato da un paio di fuori classe quali Dalton Trumbo e Michael Wilson

National Gallery

National Gallery di Frederick Wiseman in dvd

Frederick Wiseman entra nella National Gallery di Londra per catturare con la caparbietà del suo sguardo la bellezza in essa contenuta, sviscerandone tutti i segreti meccanismi. Tiziano, Turner, Rembrandt, Leonardo, Caravaggio, Velasquez, tutti i più grandi maestri hanno trovato alloggio in questa sontuosa dimora e Wiseman ne restituisce l’immarcescibile magnificenza

Carol

Carol di Todd Haynes in blu ray

Cate Blanchett è straordinaria, e Rooney Mara le fornisce un egregio contrappunto, in un susseguirsi di emozioni che sgretola anche le più coriacee convenzioni. Pubblicato da Lucky Red e distribuito da CG Entertainment, Carol è disponibile in blu ray in formato 16:9 (1080 24fps), con audio in italiano e inglese (DTS HD Master Audio), con sottotitoli opzionabili. Nei contenuti speciali, il trailer

Con il fiato sospeso

Con il fiato sospeso di Costanza Quatriglio in dvd

Con Con il fiato sospeso Costanza Quatriglio aggiunge un altro significativo tassello alla sua ricerca cinematografica, laddove la forma, sospesa sapientemente tra documentario e fiction, conduce per mano lo spettatore alla scoperta di un doloroso fatto di cronaca che diviene paradigma dell’inefficienza e dell’indifferenza di un paese, il nostro, in cui troppo spesso le responsabilità non riescono ad essere ascritte a soggetti identificabili

La pelle

La pelle di Liliana Cavani in blu ray

Ciò che maggiormente premeva alla cineasta era dare risalto al drammatico equivoco etico che nella prima metà del novecento produsse le più grandi catastrofi della storia: insomma, coloro i quali si fecero portavoce di soluzioni nette attraverso cui approcciarsi al futuro erano in cuor loro certi di perseguire il bene, non erano affetti da alcun senso di colpa, ed è proprio questa stupidità, miopia, incapacità e tendenza alla discordia e alla divisione che Liliana Cavani cerca di stigmatizzare nella trilogia cinematografica che culmina nell’agghiacciante film tratto dall’omonimo romanzo di Curzio Malaparte

Tutti vogliono qualcosa

Tutti vogliono qualcosa

Tutti vogliono qualcosa seziona in maniera quasi entomologica i tre giorni precedenti l’inizio delle lezioni di un college americano nel 1980, restituendo l’essenza di un periodo storico incandescente, quello tra la fine degli settanta e l’inizio di un decennio che avrebbe portato a termine una mutazione antropologica decisiva, laddove l’entusiasmo per lo sviluppo economico e tecnologico inaugurava una nuova era, soprattutto per un paese, gli Stati Uniti, che divenne l’incontrastato alfiere di quella logica edonistica che trovò nell’elezione presidenziale di Ronald Reagan il suo apogeo

Donald Neilson

Donald Neilson – La iena di Londra di Ian Merrick in dvd

Donald Neilson – La iena di Londra non è il solito film che tesse subdolamente le lodi del grande criminale, il ritratto che emerge è nel complesso sgradevole, e il maggior pregio consiste nell’aver ridotto all’osso la narrazione, descrivendo con distacco tutti gli atti commessi dalla pantera nera. Un uomo solo, disadattato, inetto, che ricorre alla violenza come unico gesto per rompere l’isolamento in cui è precipitato. Un film antispettacolare, minimale, non furbo, e dunque da vedere

Strada sbarrata

Strada sbarrata di William Wyler in dvd

Nell’America post depressione, in cui prendeva sempre più piede il New Deal per rilanciare l’economia e garantire condizioni di vita dignitose alla popolazione, Hollywood, nella fattispecie la Metro Goldwyn Mayer, realizzò un film atipico, diretto da William Wyler (il regista di Ben Hur, Vacanze Romane, e vincitore di ben 4 premi Oscar) in cui, in un’ambientazione inconsueta, è messa in scena una storia emblematica che cerca di ridare speranza a coloro che erano stati gravemente danneggiati dalla crisi

In nome di mia figlia

In nome di mia figlia

Consigliamo la visione di In nome di mia figlia, per venire a conoscenza di un fatto realmente accaduto che tanto ha scosso gli animi, per gustare le belle interpretazioni dei protagonisti, tra cui, oltre a Daniel Auteuil e Sebastian Kock, anche Marie-Josée Croze, Christelle Cornil e Lila-Rose Gilberti, e per fare esperienza, infine, di un cinema di inchiesta di cui non si dovrebbe mai fare a meno

Sette opere di misericordia

Sette opere di misericordia di Gianluca e Massimiliano De Serio in dvd

Al netto dei vari strati di lettura della sceneggiatura, Sette opere di misericordia costituisce un lampo di luce nel piattume visivo di tanto cinema contemporaneo, laddove l’iconografia sapientemente attivata rielabora le forme e, quindi, i contenuti, trasportando lo spettatore in uno spazio franco, vergine, come quel bianco che alla fine invade lo schermo, segnalandoci, in un bagno di luce, che la mutazione del simbolico è pienamente avvenuta

The Neon Demon

The Neon Demon

The neon demon è un affilato saggio sul concetto di rappresentazione, laddove il tema della bellezza diviene l’oggetto di una ricerca attraverso cui Nicolas Winding Refn (coadiuvato nella scrittura da Mary Laws e Polly Stenham) tenta di segnalare il passaggio da un atteggiamento fenomenologico caratterizzato da un’intenzionalità tutta tesa a cosificare a un’accoglienza che rompe con le usuali griglie conoscitive, sfociando in una dimensione etica superiore che redime ciò che insistentemente continua a collocarsi sul piano gnoseologico

The Eichmann show

The Eichmann show di Paul Andrews William in dvd

The Eichmann show ha il merito di sbilanciare la prospettiva della visione sul versante della fruizione, anzi ciò che costituisce lo specifico del film è proprio l’aver cercato di calibrare (nell’ottica di uno show televisivo ante litteram) il punto di vista, affinché il dramma patito dalle vittime – che mai poterono prima d’allora essere così attentamente ascoltate – emergesse in tutta la sua inaccettabilità, provocando incontenibili reazioni da parte degli ascoltatori, sconvolti da racconti che superavano la soglia umana della sopportabilità

A Bigger Splash

A Bigger Splash di Luca Guadagnino in blu ray

Il quartetto messo in scena da Luca Guadagnino è composto da personaggi che non chiedono altro di tramontare, svanire, non esserci più. Questioni edipiche, incesto, tradimenti: tutta la spazzatura del teatro dell’Io è messa maestosamente in scena, e lo spettatore (sano) davvero non riesce a empatizzare. Sono borghesi colti nell’ultima fase di degenerazione antropologica. Sarebbe un errore, quindi, rimproverare a Guadagnino il fatto di aver costruito una storia poco riuscita, laddove l’intento del regista era proprio quello di mettere alla berlina un mondo, privandolo di qualunque spessore tragico

I racconti della luna pallida d'agosto

I racconti della luna pallida d’agosto di Kenji Mizoguchi in dvd

I racconti della luna pallida d’agosto è un film che racconta con semplicità e struggimento la guerra, stigmatizzandone gli effetti, soprattutto sul piano morale, laddove viene innescata una degenerazione etica che produce discordia, divisione, egoismo e sopraffazione. La macchina da presa di Mizoguchi è mobilissima, agile (a differenza del collega Ozu), e tanti sono i bei piani sequenza costruiti intorno alle splendide prestazioni dei suoi protagonisti. Un capolavoro, dunque, da vedere e rivedere

Vergine giurata

Vergine giurata di Laura Bispuri in dvd

La regista per realizzare il film ha dedicato circa tre anni di lavoro alle operazioni di documentazione sulla cultura albanese, quella arcaica delle montagne, che segue il rigido codice Kanun. Bispuri con una riduzione all’osso dei dialoghi, riesce nel difficile compito di restituire il percorso di evoluzione psichica della protagonista, accompagnandoci nella difficile scoperta della sua femminilità

Marguerite e Julien

Marguerite e Julien – La leggenda degli amanti impossibili

La storia dell’amore incestuoso tra due fratelli che si amano fin dall’infanzia, che non può che finire tragicamente, diviene l’occasione a partire da cui Valérie Donzelli, tramite un trattamento temporale libero – sono presenti tantissimi, deliziosi anacronismi che liberano un flusso che contesta senza sosta la dimensione cronologia della Storia -, evoca la ‘nostalgia dell’origine’, laddove il rapporto simbiotico/fusionale di Julien e Marguerite si fa metafora di quella compressione massiva d’essere che si situa prima del concetto d’identità, prima che l’essere si ‘schiacci’ sull’ente

Gente di Roma

Gente di Roma di Ettore Scola in dvd

Chi ha detto che l’ultimo film di Ettore Scola è poco riuscito, privo d’ispirazione, sciatto? Non scherziamo, anche qualora avesse usato la sola mano sinistra, il regista di Trevico realizza ugualmente un riuscito affresco della Roma dei primi anni del nuovo millennio, attraverso la tessitura di tanti piccoli episodi che, concatenandosi, rivelano il volto perplesso di una città la quale, cuore d’Europa, assume nuovi contorni, togliendosi di dosso l’accusa della tipica indolenza che troppo spesso le si è rimproverata

Onibaba

Onibaba – Le assassine di Kaneto Shindō in dvd

Onibaba è un piccolo capolavoro che a distanza di cinquant’anni riesce a tenere desta l’attenzione dello spettatore e a turbarlo, nonostante il racconto trovi la propria matrice nella più profonda cultura giapponese. Un film, la cui iconografia risulta ancora assai efficace, gravida com’è di rimandi archetipici e simbolici. Da vedere per chi non ne avesse avuto l’opportunità, e da rivedere nella splendida edizione restaurata di Sinister Film

Subway

Subway di Luc Besson in blu ray

Dunque, Luc Besson rivela con Subway ambizioni altisonanti, il desiderio di ripensare completamente le dinamiche dei rapporti, le categorie del pensiero, criticando un modello di vita frustrante e infruttuoso. Ma questa che è la forza del film costituisce anche il punto debole, giacché spesso la trama si sfilaccia. Ciò non toglie che Subway rimanga un interessante esperimento che di certo ha segnato un decennio cinematografico, quello degli anni ottanta, in profondità

L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo

L’ultima parola – La vera storia di Dalton Trumbo in dvd

L’ultima parola – La vera storia di Dalton Trumbo di Jay Roach è molto lineare, non possiede picchi visivi particolari, eppure risulta efficace nel tentativo di rendere nota la vita di un uomo non allineato, rievocando con credibilità la sua figura affascinante. Se ne consiglia, dunque, la visione, in particolare ai cinefili, per scoprire tanti aneddoti segreti che hanno segnato nel profondo il cinema americano

Nudo di donna

Nudo di donna di Nino Manfredi in dvd

Un film atipico nella sconfinata attività cinematografica di uno degli eroi della commedia italiana, Nino Manfredi, che per l’occasione oltre a interpretare dirige, dato che il tema trattato gli stava particolarmente a cuore: Nudo di donna è un niente affatto scontato trattatello sull’universo femminile, o meglio sull’immaginario fantasmatico che il maschio ha di esso

Deutschland ’83

Deutschland ’83 in dvd

Deutschland ’83, scritta da Anna Winger e diretta da Edward Berger e Samira Radsi, è un ottimo prodotto che unisce all’intrattenimento una lettura storica di una vicenda che ha tenuto il mondo col fiato sospeso per tutta la seconda metà del secolo scorso. È un piacere perdersi nel flusso della narrazione di questa prima stagione che, date le premesse, promette un proseguo altrettanto avvincente. Un modo intelligente per confrontarsi con un tassello decisivo di Storia contemporanea

The nice guys

The nice guys

The nice guys è puro spettacolo, voglia d’intrattenere a tutti i costi lo spettatore, cercando di interessarlo con la non banale trama che si dipana nelle circa due ore di visione, e soprattutto con quella comicità generata dalla giustapposizione dei corpi di due divi, impietosamente neutralizzati, declassati dal ruolo di eroi e buttati in mezzo alla mischia di una Los Angeles anni settanta

Point Break

Point Break di Ericson Core in dvd

Riuscire a eguagliare il film di Kathryn Bigelow era evidentemente una missione impossibile: questo Point Break non è all’altezza dell’originale, ne scombina i tratti salienti, e il risultato è un film dalle pretese inferiori che, comunque, non mancherà di intrattenere piacevolmente coloro che amano azione a oltranza e paesaggi incantevoli.

Money Monster

Money Monster – L’altra faccia del denaro

Si può vedere questo Monster Money, sebbene sia colmo di tutti quei difetti che lo rendono un tentativo mancato di costituire un vero film di denuncia. Si mette sotto accusa il mondo finanziario, ma non lo si fa fino in fondo, in quanto lo si percepisce come una realtà ontologicamente costituente e che, per tale motivo, non può essere, alla fine, modificata davvero, o distrutta. È un prodotto che, alla resa dei conti, può solo intrattenere senza provocare veri scossoni nella coscienza dello spettatore

Porcile

Porcile di Pier Paolo Pasolini in blu ray

Porcile anticipa, con una ferocia che non è inferiore, la drammaticità di Salò, e il distacco e l’umorismo sono operativi in entrambi i film. E’ un film povero, girato in un mese, con una cifra irrisoria. È tendenzialmente considerato un’opera minore di Pasolini, ma al contrario è forse il suo lavoro più sincero, e, in questo senso, davvero scandaloso. Il poeta si rivela senza veli, ansioso di condividere le sue inquietudini, e ancora una volta fornisce delle preziosi indicazioni per leggere il futuro

Si vis pacem para bellum

Si vis pacem para bellum

Si vis pacem para bellum può considerarsi un’operazione nel complesso sufficientemente riuscita. Ci permettiamo solo di auspicare che il tenace regista romano – che nel tempo è riuscito a crearsi uno zoccolo duro di sostenitori, grazie alla caparbietà del suo impegno – azzardi di più in futuro

Patria

Patria di Felice Farina in dvd

Farina realizza una felice fusione tra documentario e fiction, in maniera snella, fluida, tenendo desta l’attenzione di chi guarda, e riuscendo nel difficile tentativo di riproporre un cinema d’impegno che abbia il coraggio di restituire la realtà senza fronzoli, e al tempo stesso in grado di guardare al futuro con speranza. Un monito a non lasciarsi precipitare nel calderone del qualunquismo e della commiserazione

Il venditore di medicine

Il venditore di medicine di Antonio Morabito in dvd

Tutto in questo bel film, duro e coinvolgente, è un atto di accusa nei confronti di una degenerazione etica che, specialmente nel comparto farmaceutico, ha prodotto un imbarbarimento che ormai pare non essere più riformabile. Un ‘cinema civile’ che ancora oggi prova a ridestare un pubblico ormai fatalmente assuefatto a tutte le nefaste dinamiche di un ‘discorso’ capitalista in cui la massimizzazione del profitto è divenuta l’incontestato mantra

Maliziosamente

Maliziosamente di Paul Colette e Pierre Drouot in dvd

Musiche sempre presenti a sottolineare i passaggi decisivi, una fotografia dai colori intensi che ben restituisce l’atmosfera pop del periodo, una regia attenta ai dettagli che scandiscono l’evoluzione della storia: questi sono alcuni degli elementi che rendono Maliziosamente un film assai godibile, che, a rivederlo dopo tanti anni, conserva un indiscutibile fascino

Wilde Salomè

Wilde Salomè

Ciò che più impressiona di questa Wilde Salomè è il fatto che l’attore-regista abbia creato un’opera in cui non c’è più distinzione tra arte e vita, l’umanità e la creatività si fondono in una comunione in cui la soglia che normalmente le separa si assottiglia fino a scomparire. Pacino si svincola da una logica museale dell’arte, sottraendo la messa in scena dallo svilimento di un’aurea che inevitabilmente ne avrebbe limitato la portata

Design by Daniele Imperiali
^ Back to Top