Nasce VRUMS, il primo centro in Italia per la Realtà Virtuale

Il 29 novembre 2019 apre VRUMS (Virtual Reality Rooms Italia), uno spazio di 280 metri quadrati, in via Zaccherini Alvisi 8 a Bologna: il primo centro in Italia per la promozione, la fruizione, lo studio e la divulgazione della Realtà Virtuale. VRUMS nasce dall’esperienza interdisciplinare di professionisti della comunicazione e delle nuove tecnologie, ricercatori in

Life Beyond Plastic. Un bando per artisti under 40

Al via oggi l’open call indetta da Istituto Oikos, HelpCode Italia, Acquario di Genova e Comune di Milano assieme a MUSE – Museo delle Scienze di Trento. L’obiettivo è selezionare tre giovani artisti a cui sarà commissionata la realizzazione di tre installazioni d’arte pubblica site specific che saranno esposte al pubblico nel corso del 2020

Cinema e casino il lungo idillio

Sceneggiatori e registi di tutti i tempi sono sempre stati affascinati dal mondo dei casinò. I motivi di questa fascinazione non sono difficili da immaginare. L’ambiente del casinò è l’ideale per raccontare tante tipologie di storie, che rientrano nei diversi generi cinematografici. Probabilmente la maggior parte delle persone non ha mai messo piede in un

Pierino diventa una slot machine. Un omaggio alla commedia italiana

La commedia all’italiana rivive nella slot Pierino Tenta la fortuna. I nostalgici del genere cinematografico tanto in voga negli anni Settanta e Ottanta troveranno tra i giochi online una slot che li riporterà a un periodo ormai andato. Un cinema datato, inevitabilmente scollacciato, con personaggi che riproponevano le caratteristiche dell’italiano medio. Con leggerezza, goliardia, e

Quando il cinema diventa slot machine

Chi pensando alle slot machine immagina limoni e ciliegie non ha mai visto una slot cinema di ultima generazione. Con la legalizzazione dei casinò online, il mondo del gaming ha introdotto nei giochi la computer grafica, le animazioni e gli effetti sonori più avanzati. Le slot machine di ultima generazione sono coinvolgenti, divertenti, performanti. Ma

NSL RadioTV, la prima emittente ibrida in Italia

Nasce il nuovo palinsesto di NSL RadioTV, prima emittente ibrida italiana, su iniziativa di Christian Lelli e Giuseppe Soda. Un progetto editoriale tra l’intrattenimento e la difesa dell’ambiente e dei diritti umani, che vede protagonisti, tra gli altri, Enzo Salvi, Marco Baldini, Carlo Zampa, Dario Bersani, Patrick Vom Bruck e Roberto Infascelli. Format visual radio

I migliori giochi ispirati ai film: Warcraft, Resident Evil, Mortal Kombat, Prince of Persia, Tomb Rider, Assassin’s Creed, Final Fantasy, Max Payne, Street Fighter & Super Mario Bros

Poter interagire con i protagonisti dei propri film preferiti è il sogno di molti. Questa fantasia può trasformarsi in realtà dal momento che i personaggi delle pellicole più famose, dagli eroi dei film di fantascienza ai principi azzurri delle storie romantiche, rivivono sui videogiochi e sulle slot machine diventando un divertente passatempo per gli appassionati del genere

Un albero in più

A nome delle Comunità Laudato si’ Stefano Mancuso, scienziato e direttore LINV (International Laboratory for Plant Neurobiology), Carlo Petrini, Presidente Slow Food, e Domenico Pompili, Vescovo di Rieti, lanciano l’appello Un albero in più, con l’obiettivo di piantare in Italia 60 milioni di alberi nel più breve tempo possibile. 60 milioni di alberi che dal loro primo istante di vita realizzano

Fridays for Future Milano. Al tavolo del futuro

In occasione di Milano Arch Week e al termine della seconda giornata di Sciopero Mondiale per il clima, venerdì 24 maggio, alle ore 21.00 nel giardino di Triennale, i ragazzi e le ragazze di Fridays for Future Milano presenteranno le istanze del movimento e interpelleranno alcune personalità del mondo della cultura, dei media e delle aziende su strategie e prospettive sul futuro del Pianeta

Percorsi didattici non convenzionali: studiare cinema al di fuori delle scuole di cinema

Oggi è tramite Internet che l’essenza dello studio del cinema e dell’audiovisivo si diffonde in maniera capillare: l’e-learning cinematogafico, sogno neanche troppo nascosto di decine di professionisti del settore sin dall’avvento di Internet come fenomeno di massa (dunque parliamo ormai di circa un quarto di secolo), sembra essersi finalmente concretizzato

Cinema e gioco d’azzardo, un’accoppiata vincente.

Cinema e gioco d’azzardo costituiscono da sempre un’accoppiata vincente. Della ricca filmografia sia italiana che internazionale, alcuni film più di altri spiccano per storie accattivanti, personaggi controversi e anche un’estetica legata ai luoghi del gioco d’azzardo. Il superclassico dei film sul gioco d’azzardo è proprio Casino di Martin Scorsese, pellicola del 1995 dove un affascinante

Le 10 migliori Bond girl di sempre

Quando il regista Sam Mendes ha chiamato Monica Bellucci per un ruolo in Spectre , la bellezza di una donna di 51 anni è andata perduta: “Devo sostituire Judi Dench?“, aveva chiesto. A quanto pare, il regista aveva in mente qualcosa di diverso: voleva che l’attrice italiana interpretasse un interesse amoroso per Bond, in linea con la propria l’età. “Il

I pronostici calcio della rete spopolano tra i giocatori di scommesse sportive.

  L’ultima passione degli italiani a cui piace giocare qualche schedina sul loro sport preferito, ed ovviamente il più gettonato è il calcio, sono i pronostici calcio sui principali eventi sportivi. I pronostici calcio oggi non sono altro che delle previsioni sull’andamento di una gara ed il suo risultato finale. Detto così può sembrare una

Molly’s Game vs Buster Scruggs: quando il cinema diventa un gioco

  Il tema del gioco ha sempre affascinato nel corso della sua storia, il cinema. Specialmente quando si parla di film classici della vecchia o della New Hollywood. Un tema ricorrente, come si può vedere anche in casi recenti come per Molly’s Game o per La ballata di Buster Scruggs, l’ultima pellicola dei fratelli Coen

Maverick e Joker – Wild Card per ricordare lo sceneggiatore William Goldman

  Lo scorso 16 novembre ci ha lasciato un grande scrittore, drammaturgo e sceneggiatore statunitense, William Goldman, classe 1931. Goldman aveva legato il suo nome e la popolarità a pellicole celebri come Tutti gli uomini del presidente e Il maratoneta, entrambe interpretate da Dustin Hoffman. Tra le sue sceneggiature più fortunate, in termini di botteghino

Come risparmiare con i codici sconto per IBS

  Le statistiche dicono che gli italiani che leggono almeno un libro all’anno sono poco più del 40%, una percentuale che non fa certo sorridere editori e scrittori, ma ciò che consola è il fatto che comunque il numero dei lettori va aumentando grazie a un’elevata scolarizzazione. Naturalmente i libri più letti sono quelli di

Il cinema visto attraverso il tavolo verde da gioco

Che il cinema abbia subito un forte fascino da parte della sala da gioco e in particolare del panno verde, è un fatto innegabile. Ora questo è avvenuto non solamente in ottica hollywoodiana, bensì in tutto il mondo. Pellicole più o meno recenti ruotano intorno ai vari giochi di carte e soprattutto al tempio dove questi si svolgono: il casinò

Laurence Anyways di Xavier Dolan

In Laurence Anyways, Dolan mette in scena una difficilissima relazione sentimentale tra due persone che, pur amandosi enormemente, incontrano un ostacolo più grande di loro, che dapprima li mette a dura prova, fino a minare irrimediabilmente la loro capacità di gestirlo, soverchiando il bisogno reciproco di stare vicini e di costruire e mantenere uno spazio comune, condiviso, di evolvere e crescere insieme; come se in quello spazio, nonostante la reciprocità più volte confermata, la ferrea volontà di non perdersi, il sentire di non esserne in grado, non ci si stesse più in due

Tom à la Ferme di Xavier Dolan

Dolan firma un’opera forse un po’ più debole rispetto alle altre, ancora molto dipendente dal suo ipertrofico ego, che per quanto ben inserito, è sempre onnipresente nel suo lavoro, con la differenza che in questo caso è molto meno compensato da elementi di originalità e di valore, ma dimostra comunque delle grandi doti nel suo mestiere, una cura maniacale di tutti i particolari che contribuiscono al raggiungimento dei suoi obiettivi e una grande determinazione nel produrre dei risultati in definitiva più che apprezzabili

Julieta di Pedro Almodovar

Presentato in concorso alla 69esima edizione di Cannes, Il ventesimo film di Pedro Almodovar è un’opera probabilmente meno dirompente, che non possiede la veemenza e l’impeto cui il regista spagnolo ci ha abituato nelle varie evoluzioni della sua carriera. Julieta è una donna estremamente sofferente, gravata da un passato difficile e penoso che ripercorre nei suoi snodi più significativi, tentando di dargli un senso e di elaborarne i conflitti che hanno influenzato e continuano a condizionare pesantemente la sua quotidianità e le sue scelte

Fiore di Claudio Giovannesi

Con Fiore, presentato alla Quinzaine des Realisateurs a Cannes e in sala dal 25 Maggio, Claudio Giovannesi, romano, classe 1978, al suo terzo lungometraggio, torna alla regia dopo quattro anni, forse un po’ più maturo dal punto di vista formale rispetto ai lavori precedenti, nei quali peraltro è chiaramente riconoscibile la necessità di raccontare una dimensione inquieta, spaesata, smarrita, perennemente in bilico

Special Correspondents

Special Correspondents è l’esempio tristemente lampante di come anche nei luoghi dorati possano annidarsi contraddizioni e miraggi. Il cinismo che aveva fatto di Gervais uno dei comici più amati del piccolo e grande schermo cede il passo a una comicità mainstream di cui avremmo fatto volentieri a meno

Un chiodo nel mio stivale di Daniel Terranegra

Questa vuol essere non solo la recensione di uno spettacolo teatrale, ma anche e molto più la segnalazione di un giovane attore: Daniel Terranegra che, ispirandosi al poeta V. V. Majakovskij, per la regia di Resa Keradman, ha ideato e realizzato lo spettacolo Un chiodo nel mio stivale presso la Sala Uno Teatro (Roma) dal 5 al 7 aprile 2016

L’età d’oro

Tra le verbosità melensa dei dialoghi, immagini didascaliche girate in Super – 8, una regia povera di idee e nonostante la presenza di bravissimi attori come Stefano Fresi nei panni del proiezionista o del noto critico cinematografico Adriano Aprà, la Piovano nelle sue intenzioni vorrebbe mettere in scena un delicato omaggio al cinema, ma che ahimè fatica ad esserlo

Un chiodo nel mio stivale monologo ispirato a V.V. Majakovskij

Il rigoroso monologo di Daniel Terranegra ripercorre il sogno di un ragazzo russo, Vladimir Vladimirovič Majakovskij, quello di fare a pezzi la favola dell’arte apolitica, la barzelletta dell’estetica senza mandato sociale, le tristezze di una vita che volesse solo continuare a sentire la vita, continuare senza uno scopo, in modo estetico

Weekend di Andrew Haigh. L’approfondimento

A cinque anni dalla sua uscita, arriva nelle sale italiane il secondo prezioso lungometraggio di Andrew Haigh, grazie alla Teodora Film, che ha scelto felicemente di dargli questa possibilità, cavalcando la scia del successo del più recente lavoro del regista, 45 anni, da essa stessa distribuito pochi mesi fa

Steve Jobs di Danny Boyle

Enormemente favorito dalla lunga e serrata sceneggiatura abilmente scritta da Aaron Sorkin, già sceneggiatore di The Social Network nel 2010, Danny Boyle dirige un’opera dirompente e vitale, narrante le contraddizioni di un uomo geniale che per dichiarazione stessa del regista “non è il suo eroe ma era un uomo che aveva una grande storia da raccontare

^ Back to Top