La famiglia Bélier

La famiglia Bélier

Sette milioni di spettatori in Francia, un gran bel successo, per “La famiglia Bélier” del regista Eric Lartigau, una commedia che approccia la condizione dei sordomuti con intelligenza ed ironia

NEeFyWjQIa9Oig_1_b

Mission Impossible 5: terminate le riprese

E’ proprio il regista Christopher McQuarrie ad annunciare con un tweet che le riprese di Mission Impossible 5 sono finite, nuovo capitolo della saga che vedrà ancora Tom Cruise nel ruolo dell’agente Ethan Hunt.

panahi

Festival di Berlino 2015: tutti i premi

La sessantacinquesima edizione della Berlinale ha visto trionfare il regista iraniano Panahi, il premio ritirato dalla nipote in lacrime. L’Orso d’argento è andato al film di Pablo Larraìn “El Club”

ImageServer

Intervista a Peter Marcias

Peter Marcias è un giovane regista italiano che da anni si occupa di cinema realizzando documentari e lungometraggi di fiction. Nato ad Oristano, ha studiato cinema tra Roma e Bologna, conservando profondamente le radici alla sua isola, presente in moltissime sue opere. L’abbiamo intervistato per conoscere anche il suo punto di vista sul cinema indipendente.

b8bfd953-2b83-4f89-86eb-6abe06043eb6_jpg_1400x0_crop_upscale_q85

Gemma Bovery

Il film, diretto da Anne Fontaine e girato in Francia, uscirà nelle sale italiane il 29 gennaio. “Gemma Bovery” è una commedia divertente, che unisce al riso quello che è il retrogusto amaro di una tragedia quotidiana

charlie

When the clown lought in hell (Seconda parte)

“La vita è bella”, “Train de vie”, “Jakob il bugiardo”: film diversi da cui, tuttavia, all’ombra scura del filo spinato, emerge uno squarcio di luce emesso dalla risata di un clown, la figura che nasconde una lacrima interiore, che indossa un pigiama a righe

t

When the clown lought in hell (Prima parte)

Si può far sorridere raccontando del massimo orrore della storia dell’uomo, quello dello sterminio degli ebrei? E fino a che punto lo sguardo comico può essere applicato alla tragedia? E il campo di concentramento, non è anche lo spazio del gioco più folle e spietato inventato dalla mente umana?

20150109_87739_ogni_giorno_carlo_delle_piane_cortometra

Intervista a Carlo Delle Piane

Non passa di certo inosservato Carlo Delle Piane, un ometto gracile dal ben noto “profilo dantesco”, una presenza che più ci si avvicina, più si fa intangibile e al contempo magnetica. L’attore esordisce a soli dodici anni sul set di Cuore (1948), per la regia di Duilio Coletti e con un interprete d’eccellenza, Vittorio De

un diavolo per capello

Francesca Ceci è Eva in “Un diavolo per capello”

Apprezzata interprete di commedie televisive e cinematografiche, ma nota anche per il suo contributo nel teatro più impegnato (era sul palco accanto a Giuseppe Ayala in “Chi ha paura muore ogni giorno”, sulla storia di Falcone e Borsellino, ed è stata aiuto-regista nella pièce di denuncia “Nel nome di chi? -Dentro i muri del Vaticano-”),

Ruggero-Deodato

Intervista a Ruggero Deodato

Tra cannibali e macellai nazisti, una giornata in compagnia di Ruggero Deodato è come farsi un giro sulle montagne russe senza pagare il biglietto. Con la sua inconfondibile ironia da cabarettista trasteverino ci ha guidato nei ricordi di un passato nostalgico, quello del cinema di genere italiano, saltando poi al presente, al cinema digitale, ai

Filippo-Timi

Intervista a Filippo Timi

Sulla porta della sua camera d’albergo, capelli e barba lunga, mi accoglie sorridente, pieno di parole, con lo sguardo e l’attenzione che saltano da una suggestione all’altra tra il telefono, gli impegni della serata, le piccole frasi che servono a stabilire il contatto.

tartassati4

Stasera in tv su LA7 I Tartassati, vedi il trailer con il film di Totò

I tartassati è un film del 1959 diretto da Steno e interpretato da Totò e Aldo Fabrizi, nuovamente insieme reduci dal grande successo di Guardie e ladri e dal meno apprezzato Una di quelle. Prodotto da Mario Cecchi Gori, il film può essere considerato in senso figurato un seguito di Guardie e ladri “in versione medio-borghese”, difatti i due protagonisti si ritrovano

td_natale_14_Cinepanettone14

Ogni maledetto Cinepanettone

  In tempi di vacche grasse come in tempi di vacche magre, una certezza c’è: l’uscita puntuale del cinepanettone prima del 25 dicembre. Un prodotto “usa e getta”, confezionato per essere consumato nei giorni in cui la gente ha più tempo libero e voglia di regalarsi un pomeriggio o una serata da trascorrere al cinema.

Design by Danile Imperiali
^ Back to Top