t

When the clown lought in hell (Prima parte)

Si può far sorridere raccontando del massimo orrore della storia dell’uomo, quello dello sterminio degli ebrei? E fino a che punto lo sguardo comico può essere applicato alla tragedia? E il campo di concentramento, non è anche lo spazio del gioco più folle e spietato inventato dalla mente umana?

20150109_87739_ogni_giorno_carlo_delle_piane_cortometra

Intervista a Carlo Delle Piane

Non passa di certo inosservato Carlo Delle Piane, un ometto gracile dal ben noto “profilo dantesco”, una presenza che più ci si avvicina, più si fa intangibile e al contempo magnetica. L’attore esordisce a soli dodici anni sul set di Cuore (1948), per la regia di Duilio Coletti e con un interprete d’eccellenza, Vittorio De

10888832_1518095711794859_3258591800893478033_n

“L’opera da tre soldi” di Brecht come vittoria del potere della musica. In scena a Roma al Teatro Sidecar. Piazzale degli Eroi 9

Ciascuno dei personaggi creati da Brecht, e raccolti, come in un ready made dadaista, dal regista Massimiliano Caprara, è fortemente se stesso e collocato in un luogo di stampo anglo/tedesco, ma anche profondamente italico. Anche se non si tratta di figure di giganti, ciascuno rappresenta una pietra miliare, archetipica di un mondo sempre attuale

un diavolo per capello

Francesca Ceci è Eva in “Un diavolo per capello”

Apprezzata interprete di commedie televisive e cinematografiche, ma nota anche per il suo contributo nel teatro più impegnato (era sul palco accanto a Giuseppe Ayala in “Chi ha paura muore ogni giorno”, sulla storia di Falcone e Borsellino, ed è stata aiuto-regista nella pièce di denuncia “Nel nome di chi? -Dentro i muri del Vaticano-”),

Ruggero-Deodato

Intervista a Ruggero Deodato

Tra cannibali e macellai nazisti, una giornata in compagnia di Ruggero Deodato è come farsi un giro sulle montagne russe senza pagare il biglietto. Con la sua inconfondibile ironia da cabarettista trasteverino ci ha guidato nei ricordi di un passato nostalgico, quello del cinema di genere italiano, saltando poi al presente, al cinema digitale, ai

Filippo-Timi

Intervista a Filippo Timi

Sulla porta della sua camera d’albergo, capelli e barba lunga, mi accoglie sorridente, pieno di parole, con lo sguardo e l’attenzione che saltano da una suggestione all’altra tra il telefono, gli impegni della serata, le piccole frasi che servono a stabilire il contatto.

tartassati4

Stasera in tv su LA7 I Tartassati, vedi il trailer con il film di Totò

I tartassati è un film del 1959 diretto da Steno e interpretato da Totò e Aldo Fabrizi, nuovamente insieme reduci dal grande successo di Guardie e ladri e dal meno apprezzato Una di quelle. Prodotto da Mario Cecchi Gori, il film può essere considerato in senso figurato un seguito di Guardie e ladri “in versione medio-borghese”, difatti i due protagonisti si ritrovano

td_natale_14_Cinepanettone14

Ogni maledetto Cinepanettone

  In tempi di vacche grasse come in tempi di vacche magre, una certezza c’è: l’uscita puntuale del cinepanettone prima del 25 dicembre. Un prodotto “usa e getta”, confezionato per essere consumato nei giorni in cui la gente ha più tempo libero e voglia di regalarsi un pomeriggio o una serata da trascorrere al cinema.

Vita_di_Pi_film

il film di Ang Lee, Vita di Pi stasera in tv su LA1

Dal romanzo omonimo del canadese Yann Martel: un giovane indiano con la mente colonizzata dall’immaginario culturale occidentale e lo strambo nome di una lussuosa piscina parigina -Piscine Molitor Patel, abbreviato a Pi per difendersi dai continui insulti dei compagni di classe- parte con la famiglia e gli animali dello zoo di cui il padre è proprietario per cercare in Canada un futuro migliore.

Paddington a spasso per la metro di Londra

Paddington

Paddington è una commedia girata tra Costa Rica e Londra per la regia di Paul King nelle sale italiane dal 25 dicembre 2014.

Un amico molto speciale

Un amico molto speciale

Un film garbatamente diretto da Alexandre Coffre con Tahar Rahim, Victor Cabal nella parte di Antoine, Annelise Hesme e Michael Abiteboul. Bellissima la fotografia e simpatica la sceneggiatura di questo film, davvero per adulti e bambini, dove non s’indulge in sdolcinate immagini oleografiche, ma che riesce a tracciare una delicata vicenda che soddisfa occhio e sentimenti fino all’ultimo fotogramma.

WolfChildrenBlog-1024x568

Wolf Children

Oltre il reale: riflessioni sul cinema d’animazione

film van helsing stasera-in tv

Van Helsing stasera in Tv su Italia 1, un film con Hugh Jackman e Kate Beckinsale

Questa sera Italia 1 in prima serata propone il film Van Helsing . Il celebre cacciatore di mostri Van Helsing (Hugh Jackman) si reca in Transilvania allo scopo di sconfiggere il male e aiutare una famiglia, cacciatori di vampiri, a distruggere il conte Dracula. Lo aiuterà la bella coraggiosa e temeraria Anna (Kate Beckinsale) ultima

nick cave

20000 days on earth

Ian Forsyth e Jane Pollard mettono a nudo Nick Cave in un docu-fiction distribuito da Drafthouse Film, uscito nelle sale italiane il 2 dicembre

clip-4-neve-16390

Neve

Il film Neve di Stefano Incerti in sala dall’11 Dicembre è ambientato sull’Appennino abruzzese. Nel cast Roberto De Francesco, Esther Elisha e Massimiliano Gallo.

lourdes

Riflessioni su “Good Bye Lenin!” e “Lourdes”

Tra la rilevanza soggettiva del Simbolo e la sua perdita di senso, tra l’esperienza del dolore e dell’emarginazione e la loro rimozione collettiva. Riflessioni su “Good Bye Lenin!” e “Lourdes”

jimmy's hall

Jimmy’s hall

Jimmy’s hall è un film avvincente che non si vede con gli occhi, ma si fruisce con le viscere, che sconvolge e al contempo diverte ridicolizzando le mostruosità del pregiudizio umano, che allinea un pensiero radicale alimentando una coscienza e una presa di posizione, di fronte alla pretesa di un potere che governa sempre sull’ignoranza.

gq

Giulio Questi: il ricordo

E’ morto Giulio Questi. Il suo nome, proprio negli anni, è rimasto fortemente legato soprattutto ad un favoloso film “western”, girato nel 1967, Se sei vivo spara. Ma in realtà la carriera di Giulio Questi, pensiamo, è stata molto più importante, molto più significativa, molto più personale ed intima

filmakerfest

FilmMakerFest Milano (28-29-30 novembre)

Nonostante FilmMakerFest privilegi da sempre uno sguardo sulla realtà, uno sguardo consapevole, l’esordio della 34° edizione è dedicato, per la potenza delle immagini, a una pellicola visionaria, onirica, surreale: ‘Jajua’ dell’argentino Lisandro Alonso. Singolare e ardita mescolanza di generi che lascia lo spettatore spiazzato

qui_01_jpg_1400x0_q85

Qui

La nuova onda, fertilissima, del documentario italiano, ci ha insegnato un nuovo modo d’intendere il termine e il genere, fatto di uso inventivo delle immagine, di grandi capacità narrative, di riflessione teoriche legate alla possibilità di reinventare il reale.E’ il caso di Qui, documentario di Daniele Gaglianone

goodbye-to-language-heloise-godet-in-una-scena-del-film-370939_jpg_1400x0_q85

Adieu au langage – Addio al linguaggio

Ciò a cui assistiamo in “Adieu au langage” è la fine di ogni conciliazione, dunque anche la fine di ogni linguaggio (cinematografico, ma non solo) e quello di Godard altro non sembra che un ultimo (?), definitivo (?) congedo dal cinema stesso, da sé, dal mondo

Hunger Games

Hunger Games : Il canto della rivolta – Parte I

Jennifer Lawrence è attualmente la diva più amata ed ammirata, è facile parlare bene del suo lavoro e può sembrare ridondante, ma è così, questa attrice rasenta la perfezione più volte nell’arco del film, dipinge sul suo volto la realtà di una ragazza devastata dagli eventi, costretta a reagire e a lottare per coloro che ama

Doc Nyc

Il Doc Nyc, un festival che è uno specchio per guardarsi intorno

Il Doc Nyc, oltre ad essere, almeno secondo quanto riportato dagli organizzatori,“il doc festival più grande di tutta l’America”, è di sicuro uno tra i più interessanti festival del panorama statunitense perché come pochi riesce ad entrare diretto nelle viscere della società e della cultura a stelle e strisce

Design by Danile Imperiali
^ Back to Top