Premio alla carriera Filming Italy a Isabelle Huppert

È stato assegnato a Isabelle Huppert il premio alla carriera Filming Italy, che da quest’anno diventa Filming Italy Best Movie, in partnership con la omonima rivista italiana di cinema. La consegna del riconoscimento all’iconica attrice francese avverrà a Venezia il 1 Settembre. Fra le attrici più premiate della storia del cinema, Isabelle Huppert è apparsa

20 Agosto 2019

72 Festival di Cannes: Frankie di Ira Sachs (Concorso)

Nonostante il cast di tutto rispetto e una sempre impeccabile Isabelle Huppert, Frankie di Ira Sachs non si dimostra all’altezza di una manifestazione importante come il Festival di Cannes

21 Maggio 2019

Stasera in tv su La7d alle 21,30 8 donne e un mistero, l’arguta commedia noir di François Ozon

Il gioco di Ozon è raffinatissimo e ipercinefilo: alle spalle c’è il progetto abortito di un remake di Donne di Cukor, poi trasformatosi nell’adattamento di un testo teatrale di Robert Thomas. Splendido il cast che riunisce il meglio di tre generazioni di attrici transalpine

19 Gennaio 2019

Eva di Benoît Jacquot: Isabelle Huppert e Gaspard Ulliel rievocano le torbide atmosfere del celebre film di Joseph Losey

Ciò che piace del film di Jacquot è la mancanza di uno sguardo giudicante: la sua macchina da presa penetra asetticamente in un gorgo umano per rappresentare i rapporti di forza in esso presenti, senza essere mossa dall’intento moralistico di emettere una sentenza. Ottima ancora una volta Isabelle Huppert, nei panni della torbida e sensuale Eva

7 Ottobre 2018

Storia di Piera, lo straordinario film di Marco Ferreri, tratto dall’omonimo romanzo di Dacia Maraini, in dvd

Marco Ferreri mette in scena il tempo emotivo di un rapporto intensissimo, donando, attraverso il suo sguardo, un incalcolabile valore aggiunto al celebre romanzo di Dacia Maraini sulla vita di Piera Degli Esposti. Un cast straordinario (Hanna Schygulla, Isabelle Huppert e Marcello Mastroianni) per un film indimenticabile

28 Giugno 2018

Happy End di Michael Haneke: la messa in scena di un alienato affresco intergenerazionale

La padronanza analitica di Haneke rende il suo cinema uno dei più efficaci ritratti di un sistema finito. Haneke non vuole più neanche destabilizzare, e, sebbene continui a rispettare fino allo sfinimento il contratto di fiducia che ripone nella finzione, si fa più leggero, sarcastico, istrionico

30 Novembre 2017

Stasera in tv alle 21,15 su Cielo Amour, il film di Michael Haneke vincitore della Palma d’Oro e dell’Oscar

Vedere Amour è un’esperienza irreversibile: un film sull’amore fine a se stesso, sull’amore come antidoto alla disillusione. La vita tuttavia rimane intransigente e spietata e dirà sempre l’ultima parola. Lo spettatore di Haneke non può essere mai semplicemente un consumatore ma deve esserci, deve partecipare criticamente confrontandosi con se stesso e le proprie domande

5 Novembre 2017

Venezia 74: Marvin di Anne Fontaine, un romanzo di formazione, in chiave omosessuale, con Isabelle Huppert nel ruolo di se stessa (Orizzonti)

Anne Fontaine sviluppa un racconto in chiave omosessuale, ricalcando il metodo dei romanzi di formazione. Marvin è un film gradevole che si inserisce nella categoria del cinema LGBT, ma senza andare verso cliché che spesso e volentieri possono infastidire

4 Settembre 2017

70 Festival di Locarno: assegnato il Pardo d’oro a Mrs. Fang di Wang Bing

Il Pardo d’oro del 70 Festival di Locarno è stato assegnato al regista cinese Wang Bing con Mrs Fang. Bella sorpresa il riconoscimento al film horror As Boas Maneiras alla coppia di registi brasiliani Juliana Rojas e Marco Dutra. A Isabelle Huppert il premio per la migliore interpretazione femminile

12 Agosto 2017

Locarno 70 (Concorso): Madame Hyde di Serge Bozon, versione femminile e contemporanea del classico di R.L.Stevenson

Serge Bozon con Madame Hyde realizza una versione femminile e contemporanea del classico della letteratura horror di Robert Louis Stevenson, trasportando le vicende in una scuola della provincia francese. Un’operazione poco riuscita che implode in un film stucchevole e noioso. E anche la grande Isabelle Huppert è al di sotto delle performance a cui ci ha abituato negli ultimi film

6 Agosto 2017

Stasera in tv su Rai Storia alle 21,10 Bella addormentata di Marco Bellocchio

Costruito in maniera asciutta e rigorosa, Bella addormentata è un’opera di impegno e non di politica. Bellocchio si impegna (e ci riesce) nel non fornire la sua personale visione sul tema eutanasia, offre diversi punti di vista che spingono a protendere ora per una tesi ora per quella contraria

2 Luglio 2017

Stasera in tv su Paramount Channel alle 21,15 I cancelli del cielo, il film maledetto di Michael Cimino

Un film politico, sovversivo, coraggioso, sfacciato. Un dispendio mostruoso di risorse e energie al servizio di un’opera personale e autarchica, pesantissima, grandiosa, monolitica

1 Luglio 2017

70 Festival di Cannes: Happy End di Michael Haneke, un nuovo, indefesso dialogo accusatorio con la borghesia (Concorso)

Amatissimo qui e a ragione assoluta, dopo la Palma d’Oro più ‘intima’ di Amour (2012), in Happy End Haneke riprende il suo indefesso e accusatorio dialogo con la borghesia, l’Occidente e la sua nuova generazione. Con se stesso e noi stessi

24 Maggio 2017

Isabelle Huppert, l’interprete dell’ambiguità

Isabelle Anne Madeleine Huppert appare essere l’unica in grado di interpretare ruoli scomodi, dove il confine fra ombra e luce è assolutamente insondabile e dove può accadere di veder cangiare la realtà con la stessa facilità con la quale si rovescia un guanto

16 Maggio 2017

Stasera in tv su Cielo alle 21,15 Ma mère con Isabelle Huppert e Louis Garrel

Christophe Honoré risente forse troppo delle sue passioni cinefile (Wong Kar Wai), ma ci dona molti momenti di assoluta bellezza (gli ultimi dieci minuti sono inarrivabili per dolore, follia, destino). Con Isabelle Huppert e Louis Garrel

26 Aprile 2017

Bella addormentata, Sangue del mio sangue e Fai bei sogni nel terzo cofanetto dvd dedicato da 01 a Marco Bellocchio

Segnali dall’universo digitale. Rubrica a cura di Francesco Lomuscio

23 Aprile 2017

Le cose che verranno di Mia Hansen-Løve, una raffinata rappresentazione della filosofia nel cinema

Mia Hansen-Løve con questa opera guarda con consapevolezza dentro la sua generazione e dentro al contemporaneo. C’è nel suo film un’ottima rappresentazione della filosofia, uno sguardo misurato per indagare e provare a comprendere il nostro avvenire

4 Aprile 2017

Elle di Paul Verhoeven è il film più atteso tra le uscite di questa settimana. La recensione di Taxi Drivers

Elle di Paul Veroheven è il film più atteso tra le uscite di questa settimana. Ce ne parla in maniera approfondita Antonio Pettierre

22 Marzo 2017

Incontro con Paul Verhoeven

Elle, ha sottolineato Verhoeven in conferenza stampa, prima di essere un film su un rapporto sadomasochistico tra uno stupratore e la sua vittima è un’impietosa ricognizione antropologica di un mondo – il nostro, l’occidente avanzato – ormai in fase di decomposizione, in cui tutti i rapporti sono fatalmente inquinati, effimeri, fragili, e Michèle (Isabelle Huppert) rappresenta esemplarmente questo stato di cose

13 Marzo 2017

Il condominio dei cuori infranti e la magia del reale

Film stralunato, Il condominio dei cuori infranti, ma non strampalato, nonostante alcuni momenti fuori dal comune. Magia del reale, più che realismo magico , dove non si vede nessuno volare sulle scope (Miracolo a Milano), né l’albero che fiorisce all’improvviso (Miracolo a Le Havre); al massimo un astronauta atterra sul terrazzo!

23 Febbraio 2017

Isabelle Huppert in LE COSE CHE VERRANNO – L’AVENIR di Mia Hansen-Løve | Al cinema dal 13 aprile

Le cose che verranno – L’avenir, film che aveva già ottenuto l’Orso d’Argento a Berlino per la miglior regia e conquistato il pubblico del Festival di Torino, è firmato da una delle più talentuose autrici del cinema francese, Mia Hansen-Løve, e arriverà nelle sale italiane il 13 aprile distribuito da Satine Film

26 Gennaio 2017

Golden Globes 2017: La La Land sbaraglia la concorrenza. Premiata Isabelle Huppert per Elle

La cerimonia dei Golden Globe che si è svolta ieri notte ha visto il trionfo di La La Land, il film del regista Damien Chazelle, che già si era fortemente distinto lo scorso anno per i premi Oscar assegnati al suo precendente lungometraggio d’esordio Wishplash. Con ben sette statuette ottenute, La La Land sbaraglia la concorrenza. Altro premio da segnalare è quello ottenuto da Isabelle Huppert per la sua interpretazione in Elle di Paul Verhoeven

9 Gennaio 2017

34 Torino Film Festival: L’avenir di Mia Hansen-Løve (Festa Mobile)

Sia L’avenir che Elle possono annoverarsi tra le visioni di quest’anno assolutamente da non perdere. Isabelle Huppert le illumina ambedue, dando loro con il suo talento e la sua presenza scenica un forte temperamento e un’altrettanto penetrante intensità, senza dimenticare il fatto che sia Verhoeven sia Mia Hansen-Løve, l’uno nella sua collaudata esperienza, l’altra nella sua freschezza, svolgono intorno a questa donna sublime un perfetto lavoro di scrittura e di regia

28 Novembre 2016

Annunciato il programma del 69° Festival del film Locarno

Durante la conferenza stampa di ieri, giovedì 14 luglio, è stato annunciato il programma ufficiale del 69° Festival del film Locarno. Annunciato oggi anche il riconoscimento a Jane Birkin

15 Luglio 2016

69 Festival di Cannes: Elle di Paul Verhoeven (Concorso)

Paul Verhoeven è la sorpresa dell’ultimo minuto. Elle ravviva una chiusura di questa edizione del festival di Cannes accompagnata da pellicole fischiate e imbarazzanti. Adattamento cinematografico del romanzo del 2012 Oh… di Philippe Djian, Verhoeven lavora sul canovaccio scritto dallo sceneggiatore David Birke con tutta la maestria nel pilotare, incrociare, isolare i molteplici stimoli contrastanti che ci attraversano.

22 Maggio 2016

Il condominio dei cuori infranti

Una manifesta nostalgia analogica pervade Il condominio dei cuori infranti, quinto film dello scrittore e regista Samuel Benchetrit. La periferia costituisce il luogo ideale per la ripresa delle relazioni che salvano, una zona franca in cui è ancora possibile scampare l’equivoco della società fluida contemporanea. Molte sono le suggestioni evocate da questo piccolo ma efficace film, che Cinema coraggiosamente distribuisce

22 Marzo 2016

Stasera alle 23,05 su La7d La pianista di Michael Haneke

La pianista (La pianiste) è un film del 2001 diretto da Michael Haneke, tratto dall’omonimo romanzo di Elfriede Jelinek.
Presentato in concorso al 54º Festival di Cannes, ha ricevuto il Grand Prix Speciale della Giuria, il premio per la miglior interpretazione femminile e il premio per la migliore interpretazione maschile.

21 Settembre 2015

Stasera alle 21,15 su Rai Movie Bella addormentata di Marco Bellocchio

Bella addormentata è un film del 2012 diretto da Marco Bellocchio. Il film è interpretato da Toni Servillo, Alba Rohrwacher, Pier Giorgio Bellocchio, Michele Riondino, Maya Sansa, Isabelle Huppert, e Gianmarco Tognazzi

8 Settembre 2015

Cannes 68: Asphalte (Macadam Stories) di Samuel Benchetrit (Special Screening)

Asphalte (Macadam Stories), presentato come Special Screening (proiezione speciale fuori concorso) alla 68esima edizione del festival di Cannes, ha davvero conquistato le platee di critici e spettatori per la sua ironia, apparente leggerezza ma profonda sensibilità ed intelligenza

1 Giugno 2015

Amour di Michael Haneke

Vedere Amour è un’esperienza irreversibile: un film sull’amore fine a se stesso, sull’amore come antidoto alla disillusione

15 Maggio 2015

“Bella addormentata” stasera su Rai Movie alle 23.00 il film di Marco Bellocchio. Guarda il trailer!

Stasera su rai Movie alle 23.00 Bella addormentata di Marco Bellocchio. Il film, molto atteso e presentato a Venezia nel 2012, è ispirato al caso di Luana Englaro…

23 Gennaio 2015

Dead Man Down – Il sapore della vendetta

Victor è un membro fidato della gang del boss Alphonse, da qualche tempo tenuta sotto scacco da un killer che sembra volerla far fuori pezzo dopo pezzp, uomo dopo uomo. Ma Victor è anche il vicino di casa di Béatrice, una ragazza che francese che vive sola con la madre, incapace di superare il trauma di un incidente stradale che l’ha sfigurata in volto. Béatrice ha visto Victor uccidere un uomo e lo ricatta perché faccia altrettanto con il pirata della strada che l’ha rovinata. Riusciranno i due tormentati assetati di vendetta a chiudere con il passato e a trovare un futuro, magari insieme?

14 Marzo 2013

Ecco i titoli della 63esima Edizione del Festival Internazionale di Berlino

Nella conferenza stampa che si è svolta lunedì 28 gennaio il direttore Dieter Kosslick ha presentato la 63esima edizione del Festival di Berlino che avrà luogo dal 7 al 17 febbraio

31 Gennaio 2013
^ Back to Top