Un gran finale per Moda Movie 2019 al Teatro Rendano di Cosenza

La bella manifestazione della 23esima edizione di Moda Movie 2019 dedicata al tema Folk Bohèmien si è conclusa con ottimo successo. Questo tema, che  è stato voluto soprattutto dal patron dell’evento, Sante Orrico, rappresenta una ricerca particolare del mondo folclorico del sud e non solo. Un’interpretazione libera e non convenzionale dell’estetica popolare attraverso gli strumenti

Cesare Tacchi e la sua morbida Pop Art al Palazzo delle Esposizioni di Roma

La mostra di Cesare Tacchi (1940 – 2014), curata da Daniela Lancioni e Ilaria Bernardi, vuole rappresentare un omaggio all’artista a poco più di tre anni dalla sua scomparsa. Esposte più di cento opere, tra le quali anche sculture, che, ordinate in maniera cronologica, ci rivelano una vita di trasgressione positiva, fondata su un elegante e comprensibile linguaggio

Il mondo di Hokusai: il fluttuare della nostra realtà, mobile e mutevole, si configura attraverso le linee di un mirabile disegno

Il mondo poetico di questo grande artista giapponese della meta del XVIII° secolo si coniuga nella realizzazione di immagini eleganti e raffinate che si concentrano in una serie di temi specifici che sono simboli e icone del suo tempo. La mostra dell’Ara Pacis di Roma mette in evidenza una realtà culturale ricca e complessa che è quella del Giappone tra la metà del Settecento e L’Ottocento

Kandinskij e l’astrattismo figurativo a Milano

La mostra consta di 49 opere dell’artista e 85 tra icone, stampe popolari ed esempi di arte decorativa che rappresentano il mondo in cui l’artista era immerso, le sue fonti visive russe e le sue suggestioni. Un’occasione da non perdere per conoscere, o rinverdire la conoscenza, di uno dei più grandi artisti del nostro tempo. Al Mudec in Via Tortona a Milano. Fino al 9 luglio 2017

MICI: Rassegna di Cinema Indipendente a Matera 2017

Non solo film a Matera durante la rassegna che si intitola: VI Meeting del Cinema Indipendente e che si svolgerà Dal 15 al 19 Marzo 2017. Il dibattito avvenuto alla Casa del Cinema di Roma, verte su vari temi tra i quali: il linguaggio del cinema, le tematiche proposte e il contatto con il pubblico, le leggi che aiutano la diffusione del cinema d’essai e spesso d’elite e il dibattuto argomento degli spettacoli del cinema d’estate.

Giovanni Boldini e la bellezza delle donne al Vittoriano di Roma

Giovanni Boldini era nato a Ferrara nel 1842 e morì a Parigi nel 1931. La figura femminile è il centro dell’ispirazione del grande artista, che individuò nelle belle dame rappresentate le loro doti di grazia, ma anche quelle di una garbata seduzione. La mostra, curata da Tiziano Panconi e Sergio Gaddi, e proposta da Arthemisia, è visibile fino al 16 luglio 2017 al Complesso del Vittoriano di Roma

Il Museo Universale alle Scuderie del Quirinale a Roma: dal sogno di Napoleone a Canova

La visita di questa mostra, ben collocata negli spazi delle Scuderie del Quirinale, rappresenta un’occasione per rendere omaggio al rispetto dell’arte e per vedere riunite opere di varie epoche storiche, accomunate dal fatto che furono oggetto di furto durante il periodo napoleonico. Si può godere delle immagini create dai più grandi artisti del passato: da Raffaello a Tiziano, dai Carracci a Guido Reni, da Tintoretto a Canova

Artemisia Gentileschi e il suo tempo a Palazzo Braschi a Roma

Una mostra su un’artista romana di grande valore e sensibilità che interpreta con corrusca e sanguigna intensità i suoi soggetti. Grandi figure di donne con una corposa e carnale immagine di sé dominano le scene e ne sono perlopiù le principali protagoniste. L’esposizione, patrocinata dal Ministero dei beni culturali, promossa e prodotta da Roma Capitale, Arthemisia Group e organizzata con Zètema, si svolgerà a Palazzo Braschi a Roma fino al 7 Maggio 2017

Antonio Ligabue, un genio tormentato al Vittoriano di Roma

In mostra a Roma l’espressionismo cromatico di un maestro inquieto e per alcuni versi insondabile del ‘900. Una mostra originale e rara questa di Antonio Ligabue (1899-1965). L’esposizione, è curata da Sandro Parmiggiani, direttore della stessa Fondazione Ligabue e da Sergio Negri, presidente del comitato scientifico. Organizzazione generale di Arthemisia. Dall’11/11 2016 all’8/12/2017 al Vittoriano di Roma

Corrado Farina: un uomo di cinema

Oltre a esperienze di grande cinema, come nella storia della strega e la fanciulla di Baba Yaga e il fantasma dell’Opera di Un posto al buio, Corrado Farina creò un lungometraggio: Hanno cambiato faccia del 1971, con Adolfo Cieli, dal tema vampiresco e sociale d’incredibile attualità ancora oggi

American Pastoral

American Pastoral narra di un padre che cerca la figlia: tutta la vicenda ruota intorno a questo dramma umano, dove Ewan McGregor è il solo e unico protagonista. La maschera, pur bella dell’attore, resta un po’ fissa durante tutto il film, anche se a volte raccontare il dolore di un padre che non riesce a riportare a casa una figlia, che, anche se viva, è come se fosse morta, riesce ad arrivare a qualche momento di vera commozione

Teatro Greco di Roma. Stagione 2016/2017. Un teatro leggero ma non troppo

Un’ottima offerta culturale e di svago è quella della prossima stagione che ci propone il Teatro Greco di Roma. Il parterre di artisti è vasto e ben articolato e le piece scelte si presentano ricche di piacevoli proposte. Tra gli artisti che si alterneranno nel corso dell’anno segnaliamo: Lina Wertmuller, Flavio Bucci, Pamela Villoresi, Antonio Giuliani, Simona Marchini

Edward Hopper. Un americano a Roma | Un’ occasione per conoscere un luminoso e solitario mondo poetico

Una nuova grande mostra dedicata al grande artista americano si è aperta a Roma al Vittoriano. Edward Hopper fu in qualche maniera un pittore controcorrente perché scelse la strada del realismo al posto delle avanguardie astratte che si stavano imponendo nell’arte americana del suo tempo. La mostra, da non perdere, è organizzata da Arthemisia e curata da Barbara Haskell e Luca Beatrice. Corredata di un ricco bookshop, è visitabile fino al 12 febbraio 2017

Inferno

Inferno è piacevole e godibile, ottimamente interpretato e dalla bella fotografia e varrebbe la pena di vederlo anche soltanto per la splendida passeggiata aerea su Firenze, Venezia e Istanbul. Qualche bel colpo di scena risolve dal punto di vista della storia questa pellicola gradevole, ma scarsamente emozionante

Il Mercato delle Gaite Medievali a Bevagna. Un affresco che prende vita! (16-26 Giugno 2016)

Cento anni di Medio Evo visti da vicino! É quello che è accaduto ancora una volta in un piccolo e vetusto borgo italiano. Siamo in Umbria a pochi chilometri da Foligno. Una terra di fiumi e di colline profumate di acacie e tigli in fiore, dalla quale sboccia come un gioiello incastonato nelle pietre antiche una cittadina di nobili origini e ricca di monumenti: Bevagna

Correggio e Parmigianino a Roma fino al 26 Giugno 2016

Ancora pochissimi giorni per godere di una mostra di grande valore che sintetizza, nella visione di due grandi artisti, l’immagine di un secolo la cui ricchezza culturale e artistica lascia ancora stupiti. Il contesto delle Scuderie del Quirinale, costruite all’inizio del ‘700, ben si attaglia a questo incontro con due figure la cui personalità deborda oltre le opere, in un mondo vivace e a tutto tondo che è quello del XVI secolo

Fools, una commedia ironica di Neil Simon a Velletri

Una scelta vincente quella di interpretare un’opera del regista, commediografo, sceneggiatore americano Neil Simon. Autore di più di 40 commedie rappresentate a Broadway, racconta la vita dell’uomo medio, con le sue insicurezze, ma senza mancare mai di creare intrecci di sicuro effetto comico e brillante

Messico, magia e fuoco. Sergio Hernández al Palaexpò di Roma

L’esposizione, dal titolo: Sergio Hernández. “A Ferro & Fuoco”, sarà visibile dal 9 giugno al 12 luglio 2016 e ha la caratteristica di mettere in evidenza le varie anime dell’artista. Il percorso non presenta una tipologia univoca, ma divisa in sezioni caratterizzate anche da diverse tecniche e materiali. Il Palazzo delle Esposizioni, nella sua nuova programmazione di eventi speciali, ha scelto di rendere omaggio a uno degli artisti contemporanei messicani più apprezzati

I Macchiaioli al Chiostro del Bramante a Roma

In mostra una selezione di opere di collezionisti del tempo che amarono questi artisti e supportarono la loro ricerca. Le immagini, legate a un mondo fortemente italiano, evidenziano la componente del colore naturale al centro dei soggetti di opere rarefatte e suggestive fatte di piccoli tocchi vibratili e sfumati. Questa esposizione è dunque dedicata non solo agli artisti, ma anche alle collezioni private dei vari estimatori del famoso movimento toscano incentrato sulla visone en plein air della realtà e della natura

Alphonse Mucha al Palazzo Ducale di Genova

Anche Genova accoglie la ventata d’interesse rinnovato per l’Art Nouveau che ha già coinvolto Roma e Milano. L’artista per eccellenza di questo stile è sicuramente Alphonse Mucha. La duttilità creativa del maestro della linea sinuosa e dell’eleganza rappresentativa, non delude mai. La grande quantità di opere prodotta da Mucha, rende possibile una continua novità nelle immagini esposte, che sono quasi tutte diverse da quelle visibili in contemporanea al Vittoriano di Roma nell’analoga manifestazione dedicata all’artista ceco

Simbolisti a Milano. L’arte prima della Grande Guerra.

Ultimi giorni per godere di una grande e bellissima mostra allestita al Palazzo Reale di Milano nella quale si confrontano i più importanti artisti simbolisti che operavano in Europa fino alla vigilia della grande guerra. Artisti che esplorano temi legati all’amore e alla morte condotti dal sottile filo della letteratura del tempo che ha uno dei suoi massimi esponenti nel poeta maledetto Charles Baudelaire

Alphonse Mucha: la linea melodica dell’Art Nouveau

Una mostra eccezionale, per ricchezza e qualità di opere è quella che si svolge al Vittoriano di Roma. Esposta una collezione di oltre 200 opere che svelano i diversi aspetti della personalità dell’artista. Presenti i più importanti manifesti litografici, disegni, dipinti a olio e molto altro creato dall’incomparabile mano del maestro cecoslovacco. L’evento, curato dagli eredi dell’artista e dalla Fondazione Mucha, è prodotto da Arthemisia

13 Hours:The Secret Soldiers of Benghazi

13 Hours:The Secret Soldiers of Benghazi è un war-movie che non delude. Una grande prova registica per Michael Bay, che alle prese con una storia vera, e fortemente drammatica, riesce a non perdere mai di vista la linea narrativa e l’efficacia delle sequenze senza sacrificare nulla della realtà della vicenda. Un film costruito in modo da lasciare gli spettatori a trarre le proprie conclusioni. Un piccolo capolavoro da vedere

Attacco al potere 2

Attacco al potere 2 rivela delle forti carenze di sceneggiatura e di dialogo. Le battute che si scambiano i personaggi sono quanto di più banale si possa immaginare. Tra l’altro non si rivela neanche un film particolarmente drammatico, poiché è del tutto surreale l’atteggiamento dei personaggi nei confronti del problema della distruzione continuata di Londra

^ Back to Top