fbpx
Connect with us

Giffoni Film Festival

Valentina Romani a Giffoni lancia un appello a Iron Man

Alla 52esima edizione del Giffoni Film Festival, Valentina Romani incontra i giurati della kermesse. Con l'occasione, abbiamo avuto il piacere e l'onore di incontrarla e di farle qualche domanda sui suoi personaggi e sulle sue passioni.

Publicato

il

valentina romani giffoni

Alla 52esima edizione del Giffoni Film Festival, arriva una delle attrici più versatili e brave di sempre, Valentina Romani. Solare (non solo nell’abbigliamento, con maglia e calzini gialli abbinati), attenta e affabile, l’attrice romana, nota al pubblico per i ruoli in Mare fuoriLa porta rossa Un bacio, ha parlato dei suoi modelli e delle sue passioni. Se volete scoprire qual è il suo dono e chi è il supereroe preferito, continuate a leggere…

Valentina Romani a Giffoni | Tra la Jolie e la Streep, la spunta Silvio Orlando

Ho letto che il tuo sogno è sempre stato quello di fare l’attrice. Quali sono i tuoi modelli e le tue fonti di ispirazione?

Da quando ero piccola, è sempre stata Angelina Jolie, una donna forte, un’attrice di enorme talento, che ancora oggi stimo, ammiro e seguo.

In Italia siamo pieni di grandissimi talenti e grandi icone cinematografiche.

Ad oggi un’attrice che mi piace seguire, con grande costanza e passione, è Meryl Streep. Un esempio importante di femminilità, eleganza e professionalità.

Per il resto diciamo che l’ispirazione in questo mestiere nasce tanto dal mondo che c’è intorno. Quando mi trovo di fronte a un personaggio, piuttosto che alla lettura di un copione, cerco di guardarmi intorno, veramente. Perché poi sarebbe anche troppo facile andare a copiare qualcuno perché ha già fatto qualcosa. Allora mi lascio ispirare un po’ da quello che vedo intorno, dai colori del mondo al modo di fare delle persone.

Nel corso della tua carriera, hai lavorato con grandi autori e interpreti del cinema italiano. Qual è l’insegnamento o la lezione più grande che hai ricevuto e che vorresti trasmettere anche al pubblico di Giffoni?

Il lavoro dell’attore è prima di tutto un lavoro, come tale ha bisogno di massima serietà. Ha bisogno di sapere che tu sei coraggiosa. C’è bisogno di piedi ben saldati a terra, di forza nel non perdere mai di vista gli obiettivi, nel non perdere mai di vista le proprie radici.

Credo che l’insegnamento più grande sia stato proprio questo, di non perdersi mai.

Probabilmente se si va avanti è anche perché si rimane integri, rispetto a come si è partiti. Poi mi viene in mente una frase, che ha detto Silvio Orlando quando ha ricevuto il David di Donatello: “alzare il culo”. Ed è proprio così, perché per fare le cose bisogna farle.

Il dono dell’ascolto e l’amore per Iron Man

I personaggi che interpreti in Mare fuori La porta rossa hanno entrambi un dono. La prima ha la musica, la seconda parla con i morti. Qual è il dono di Valentina?

Non lo so, perché peccherei di presunzione, però una caratteristica che le mie amiche mi riconoscono spesso è l’ascolto. Loro mi dicono che gli piace molto sfogarsi con me, perché sono una persona che le sa ascoltare. Questo credo che sia un dono importante, perché io ci tengo molto a essere ascoltata. E se è una caratteristica che mi riguarda, e che mi affidano, credo che sia un bel dono.

Perché non è scontato in un mondo che va così veloce, fermarsi ad ascoltare, ma a me viene naturale.

So che non è facile, forse è quasi impossibile, ma c’è un personaggio che ti porti dentro per un motivo o per un altro?

Ogni personaggio mi ha lasciato qualcosa di indelebile e anche di indescrivibile, per cui sceglierne uno è molto difficile.

Sicuramente non posso non citare Blu di Un bacio.

Se noti, mi vengono anche i brividi quando ne parlo. Quando parlo di Blu, non solo parlo ai ragazzi, agli adulti, mi riferisco a temi importanti, bullismo, omofobia, situazioni femminili, ma da un punto di vista personale è stata anche la mia prima esperienza cinematografica, con una perla del cinema quale Ivan Cotroneo. Quindi è stato un insieme di cose che l’hanno resa l’esperienza perfetta. Tutto ciò nulla toglie agli altri personaggi, che sono parte di me e che amo pazzamente, ma con Blu ho un legame particolare.

Sul tuo profilo Instagram, c’è una foto in cui indossi una t-shirt con lo scudo di Captain America. Sei una fan della Marvel? Qual è il tuo supereroe preferito?

Sono una grandissima fan Marvel e il mio supereroe preferito ovviamente è Iron Man e se vuoi posso lanciare un appello:

“facciamo tornare Iron Man e vengo anch’io”!

*Sono Sabrina, se volete leggere altri miei articoli cliccate qui.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.