fbpx
Connect with us

CANNES

Cannes 2022: al via la kermesse tra tanti titoli e attesi ospiti

Dopo l'edizione annullata del 2020 e quella distanziata del 2021 la settantacinquesima si prepara a essere ricca sotto tutti i punti di vista

Publicato

il

cannes 2022 ospiti

Grande attesa per questa edizione del Festival di Cannes 2022, tra titoli e ospiti.

Cannes 2022: tra gli ospiti Hazanavicius in apertura

Il film di inaugurazione, Coupez/Cut, la commedia zombie di Michel Hazanavicius, regista premio Oscar per The Artist, porterà sul tappeto rosso la moglie Bérénice Bejo e un altro attore, molto amato in Francia, Romain Duris. Durante la cerimonia che dichiarerà aperto il festival verrà consegnata poi la Palma d’onore a Forest Whitaker, che 34 anni fa vinse per la miglior interpretazione maschile in Bird, il film sul sassofonista Charlie Parker e che in questa edizione presenta For the Sake of Peace, un film sulla difficile strada verso la pace in Sud Sudan.

Tanti ospiti francesi a Cannes 2022 

Tra le star francesi più attese c’è il premio Oscar Marion Cotillard protagonista del film di Arnaud Desplechin Frère et Sœur. Una storia che racconta di due fratelli che non si vedono da vent’anni e che si ritrovano, loro malgrado, uno di fronte all’altro dopo che i genitori vengono coinvolti in un grave incidente. Isabelle Adjani Emmanuelle Devos sono nel film Masquerade, ambientato sulla Costa Azzurra tra star del cinema, ballerini e storie d’amore. Mentre l’attore premio Oscar Jean Dujardin è fuori concorso con il film Novembre, ispirato a una storia vera accaduta all’indomani degli attacchi terroristici di Parigi del 2015.

cannes 2022

Credits: Shanna Besson

Tom Cruise e il suo Top Gun

Attesissimo è poi Tom Cruise, 36 anni dopo, con il sequel del film che lo ha reso star mondiale: Top Gun: Maverick. Pete “Maverick” Mitchell è ancora un pilota di caccia amante del pericolo e allergico alle regole. Si ritroverà ad addestrare il figlio del suo amico Goose, Bradley, con cui il rapporto si è incrinato. Un film perfetto per il grande schermo tra nostalgia (ci sono momenti lucciconi preparatevi) e nuove sfide tecnologiche, che dopo il festival arriva in sala dal 25 maggio. Accompagnano sulla Croisette il divo, che il 18 maggio terrà una masterclass aperta al pubblico, Jennifer Connelly che interpreta Penny un grande amore di PeteMiles Teller (Whiplash, Divergent I fantastici quattro), che interpreta il figlio di Goose, detto Rooster.

Anche Léa Seydoux a Cannes dopo l’assenza dello scorso anno

Otto anni dopo Maps to the stars, ecco finalmente un nuovo film di David Cronenberg che porta in concorso Crimes of the future e sul tappeto rosso due divi del calibro di Viggo Mortensen e Léa Seydoux. Dal regista de La Mosca e Crash c’è da aspettarsi moltissimo, soprattutto da questa storia che immagina un’evoluzione per gli esseri umani. Insieme alla sua partner Caprice, il performance artist Saul Tenser mostra pubblicamente la metamorfosi dei suoi organi in spettacoli d’avanguardia. Nel frattempo Timlin, un’investigatrice del National Organ Registry, segue ossessivamente i loro movimenti, quando viene rivelata l’esistenza di un gruppo misterioso. La loro missione è semplice: usare la notorietà di Saul per far luce sulla prossima fase dell’evoluzione umana. Protagonisti sono, appunto, Viggo Mortensen e Léa Seydoux, ma è attesa anche Kristen Stewart. Un film da tenere d’occhio perché potrebbe essere una sorta di outsider in ottica Palma d’oro.

Credits: Nikos Nikolopoulos

Ma gli ospiti a Cannes 2022 non finiscono qui

È un grande ritorno anche quello di George Miller che aveva portato alla Croisette nel 2015 uno dei suoi film più famosi, Mad Max: Fury Road con Charlize Theron e Tom Hardy che torna per Three Thousand Years of Longing con un’altra coppia eccezionale: Tilda Swinton e Idris Elba. Prima di immergersi di nuovo nel mondo di Furiosa (previsto un prequel con Anya Taylor-Joy) il regista australiano consegna la storia della studiosa Alithea Binnie (Swinton) che un giorno incontra un genio (Elba) che si offre di esaudire i suoi tre desideri in cambio della libertà. Ma Alithea è troppo erudita per ignorare che, nelle fiabe, le storie dei desideri finiscono male.

Il regista americano James Gray (Two lovers, Ad Astra) con Armageddon Time firma una storia di formazione profondamente personale sulla forza della famiglia e la ricerca generazionale del sogno americano. Il film ha un cast stellare che include una serie di premi Oscar: Anthony Hopkins, Anne Hathaway e Jeremy Strong attesissimi sulla Croisette. E potrebbe essere una delle sorprese dell’edizione 2022.

Non mancano i nomi italiani

Ma anche la presenza italiana è forte, tra attori, registi, attrici, giurate. Alessandro Borghi Luca Marinelli, coppia ritrovata di Non essere cattivo, protagonisti del film in concorso Le otto montagne dal romanzo di Cognetti, altro titolo da tenere sotto controllo; Mario Martone sbarca con il suo protagonista Pierfrancesco Favino per il film in concorso Nostalgia che sembra avere buone possibilità di vittoria, almeno a detta dei bookmakers; Marco Bellocchio porta la sua prima serie tv dedicata al rapimento Moro e i suoi protagonisti: Fabrizio Gifuni, Margherita Buy Toni ServilloValeria Bruni Tedeschi è a Cannes come regista del film in concorso Les Amandiers, altro titolo che ha attirato l’attenzione come probabile favorito alla vittoria finale; Valeria Golino come Presidente di giuria di Un Certain regardJasmine Trinca in quella capitanata da Vincent Lindon, e ci sono anche le sorelle Alba e Alice Rohrwacher. La prima protagonista del film d’esordio come regista di Trinca, la seconda protagonista di un Rendez-Vous.

Vecchie e nuove generazioni

A chiudere le danze a Cannes, il regista australiano Baz Luhrmann. Con il film fuori concorso sulla vita e la musica di Elvis Presley interpretato dal giovane Austin Butler, viste attraverso la relazione con l’enigmatico manager, il colonnello Tom Parker interpretato dal veterano Tom Hanks. E le musiche dei Måneskin. E a proposito di passaggio di testimone, nel film della regista francese Claire Denis Stars at Noon c’è l’attrice americana Margaret Qualley, figlia di Andie MacDowell, apprezzata in C’era una volta a Hollywood di Tarantino e soprattutto nella serie Netflix The maid. 

Cannes Premiere

Nella sezione Cannes Premiere da segnalare la commedia musicale Don Juan di Serge Bozon. Racconta il dramma di Laurent, abbandonato il giorno del suo matrimonio. Attesa anche per il film sentimentale Chronique d’une liaison passagère di Emmanuel Mouret. Narra la storia della relazione tra una madre single e un uomo sposato. Con Sandrine Kiberlain e Vincent Macaigne.

Cannes 2022 la selezione ufficiale definitiva

Qui per tutte le news su Cannes 2022

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.