fbpx
Connect with us

CANNES

Forest Whitaker a Cannes: nuovi dettagli su ‘Megalopolis’

L'attore al Festival per ricevere la Palma d'oro d'onore, rivela nuovi dettagli sulla pellicola di Coppola

Pubblicato

il

cannes forest

‎Forest Whitaker , Palma d’oro onoraria a Cannes 2o22, ha rilasciato nuovi dettagli sulla trama del misterioso progetto di Francis Ford Coppola “Megalopolis”, che inizierà le riprese ad agosto.‎

‎L’attore-produttore ha suggerito di avere un ruolo sostanziale nel nuovo film e ha parlato favorevolmente della sceneggiatura di Coppola, definita  un progetto di passione  che è in lavorazione da 20 anni. Coppola ha investito più di 100 milioni di dollari delle proprie risorse per realizzare il film, che è il suo primo come regista da “Distant Vision” del 2016.‎

‎”Il cast si sta riunendo”, ha detto Whittaker, che ha elogiato Coppola come un “regista straordinario” con cui era entusiasta di lavorare. Il vincitore dell’Oscar per “Last King of Scotland” reciterà in “Megalopolis” al fianco di Adam Driver, Nathalie Emmanuel e Jon Voight.‎

;Megalopolis Francis Ford Coppola annuncia il cast

‎La trama del film è stata una sorta di mistero. Coppola afferma che sarà realizzato nella tradizione di un’epopea romana ma ambientato in una versione utopica di New York City chiamata New Rome.‎

‎ Whittaker  ha anche condiviso nuovi dettagli sulla trama, osservando che “la storia riguarda la città e le strutture di potere al suo interno, che stanno combattendo per il potere. Uno è più progressista”.‎

‎Whitaker in precedenza ha vinto il premio come miglior attore a Cannes per la sua interpretazione in “Bird” di Clint Eastwood. Oltre a “Bird”, ha anche recitato in altri tre film che hanno gareggiato al festival: “A Rage in Harlem” di Bill Duke, “Body Snatchers” di Abel Ferrara e “Ghost Dog: The Way of the Samurai” di Jim Jarmusch.‎

Forest Witaker a Cannes dichiarazioni

‎L’attore – che è apparso riservato mentre rispondeva alle domande dei giornalisti – ha parlato reverenzialmente del festival, spiegando che quando è venuto per la prima volta a Cannes nel 1988 per “Bird”, è stato “riconosciuto come artista a livello internazionale. Mi ha permesso di essere visto come un artista”.‎

‎Whitaker ha continuato: “Non ero mai stato a un festival cinematografico. Ero con Clint Eastwood …

‎Whitaker è stato anche a Cannes come produttore con film come il debutto di Ryan Coogler (“Fruitvale Station” ) e il film di Chloe Zhao del 2015 “Songs My Brother Taught Me“.‎

‎È a Cannes quest’anno come produttore del documentario di Christophe Castagne e Thomas Sametin ambientato in Sud Sudan “For the Sake of Peace”, che sarà nella sezione Special Screenings del festival il 18 maggio.‎

‎Differenziando tra il modo in cui si avvicina alla produzione e alla recitazione, Whitaker ha dichiarato:

“Come produttori, dobbiamo sentirci come se stessimo contribuendo a un dialogo. Come attore, seguo il mio istinto e la mia fede personale nel mondo”.‎

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.