fbpx
Connect with us

FESTIVAL DEI POPOLI

‘Vista mare’ il documentario che riflette sul significato di vacanza

Cosa significa davvero essere in vacanza? Un documentario che mostra il dietro le quinte della stagione del relax

Pubblicato

il

vista mare documentario

Vista mare è il documentario diretto da Julia Gutweniger e Florian Kofler all’interno del concorso italiano del Festival dei Popoli 2023.

Già passato a Locarno, Lipsia e Viennale, il film si concentra su coloro che preparano la stagione del divertimento, del relax e della villeggiatura per i tanti turisti e avventori. Una sorta di dietro le quinte di un’intera stagione.

La sinossi del documentario Vista mare

Documentario di osservazione ed esplorazione della “sala macchine” del turismo di massa del nord Adriatico, in particolare tra Lignano, Jesolo e Riccione. Dalla “stagione” invernale, in cui schiere di laboriosi operai ammassano le preziose risorse sabbiose per difenderle dalle mareggiate, fino all’estate con lo sciamare di turisti e residenti in cerca del loro “posto al sole”. (Fonte: Festival dei Popoli)

La recensione del documentario Vista mare

Un documentario, Vista mare, che, come detto, racconta un dietro le quinte della stagione estiva. Giocando sulle parole del titolo, il film di Julia Gutweniger e Florian Kofler è una vista mare diversa da quella alla quale siamo abituati. Tutte le persone coinvolte che vediamo protagoniste del film sono coloro che hanno la possibilità, in qualche modo, di avere una vista mare unica e speciale perché anticipata. Sembra piuttosto che si stiano preparando in vista del mare.

Il documentario, infatti, si concentra su quelle che sono le mansioni e i preparativi per far sì che l’estate del lido adriatico sia sempre memorabile.

Nonostante vengano mostrati villeggianti e momenti divertenti di vacanza, in realtà i due registi preferiscono mantenere il focus su coloro che permettono che tutto questo possa avvenire. Ci sono i turisti, ma ci sono soprattutto gli addetti alla ristorazione, i lavoratori degli hotel, coloro che lavorano negli stabilimenti balneari e in tutte le attrazioni esistenti.

Il trailer

Immagini e musica

A colpire in maniera inequivocabile nel documentario è l’utilizzo della musica, del silenzio e dei rumori. Per concentrarsi ancora di più su tutta la macchina organizzativa Julia Gutweniger e Florian Kofler scelgono il silenzio e delle immagini statiche e fisse. Spesso la macchina da presa resta immobile e fa parlare l’immagine. Un’immagine talvolta muta.

Lo spettatore si trova davanti un susseguirsi di immagini, istanti, momenti accompagnati da silenzi e musica, in un’alternanza quasi surreale.

Cosa sono davvero le vacanze?

Il punto a favore del documentario Vista mare è il fatto di farci subito capire la direzione che prenderà. Quello che vediamo non è un riassunto di come si possono trascorrere le vacanze. E fin da subito il contrasto evidente con la musica che, come detto prima, appare quasi surreale, vuole evidenziare come quello che vedremo non ha niente a che vedere con quello a cui siamo abituati. Un contrasto che aiuta a comprendere proprio che quello che vedremo è completamente diverso dall’idea classica di vacanze che tutti si aspetterebbero.

I protagonisti sono coloro che preparano ogni giorno, mesi prima, il periodo di relax per i turisti che appaiono come dei soprammobili, come qualcosa di utile per arricchire l’ambiente. Quasi sempre quando si è in vacanza si danno per scontato tante cose che, invece, sono tutt’altro che scontate.

E quindi cosa sono davvero le vacanze?

Sono Veronica e qui puoi trovare altri miei articoli

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Vista mare

  • Anno: 2023
  • Durata: 77'
  • Genere: Documentario
  • Nazionalita: Italia, Austria
  • Regia: Julia Gutweniger e Florian Kofler