fbpx
Connect with us

ROME INDEPENDENT FILM FESTIVAL

‘Ciurè’ e le sfaccettature dell’amore

Il film di Gianpiero Pumo è in concorso al Rome Independent Film Festival.

Pubblicato

il

Ciurè e l'amore inaspettato

Ciurè, opera prima di Gianpiero Pumo, è in concorso al RIFFRome Independent film Festival. Il film è presentato nella sezione Feature Film Competition del festival.

Ciurè : la trama

Salvo, ex pugile e giovane padre interpretato dal regista stesso, ricorre a lavoretti criminali per mantenere il figlio Giovannino, muto da un anno dopo una vicenda familiare traumatica.
Ormai sfiduciato, Salvo si rivolge all’ex cognato Tony, piccolo boss della zona, per cui comincia a riscuotere il pizzo in quartiere.
Quando la situazione gli si ritorce contro, a porgergli aiuto è Ciurè, donna transgender che si esibisce ogni sera sul palco del Calatafimmina, locale LGBTQ di Palermo.

ciurè

La speranza

In una Palermo periferica ed impietosa, due mondi apparentemente opposti si incontrano e due persone, apparentemente incompatibili, si riconoscono invece simili.
Ciurè, che ricorda ancora quello che c’era prima, sa cosa significa non avere niente. Carmelo, fioraio detto ‘u ciuraro’ che amava mettersi i fiori in testa per sentirsi importante, è dovuto scappare dal suo stesso corpo e da un padre che quei fiori li faceva volare con gli schiaffi.
Salvo, che ha visto la propria famiglia sgretolarsi a causa di un piccolo mondo fatto di droghe e crimini, sa cosa significa non valere niente.
E quando non si ha niente e si sente di non valere niente, ci si aggrappa alla speranza e alle forme con cui essa può manifestarsi. I ‘ciuri’ sono rimasti, Giovannino sorride e incontri che appaiono casuali sono, invece, forse destinati a segnarti e a salvarti. 

Gianpiero Pumo con Ciurè propone la panoramica di una realtà precaria e di disagio sociale. Di lotta al pregiudizio e d’identità di genere, in cui la forza e il tema portante è l’amore.

L’amore per un figlio, per cui si è disposti a tornare sui propri passi e a scendere a compromessi. L’amore di un bambino, innocente, sincero e senza riserve.

Ed infine l’amore inaspettato, l’amore per l’imprevisto, per ciò che si è sempre ritenuto estraneo da noi e che invece diviene sempre più vicino. Un amore che, nonostante i contrasti e le resistenze che gli poniamo, in un sospiro si libera e mostra la sua unicità.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Ciurè

  • Anno: 2022
  • Durata: 102'
  • Genere: Drammatico
  • Nazionalita: Italia
  • Regia: Gianpiero Pumo