fbpx
Connect with us

MAGAZINE

8 Film Thriller da vedere una volta nella vita

Per godersi una serata piacevole a casa non é necessario vedere film nuovissimi. Ci sono dei classici pieni di adrenalina che vanno visti almeno una volta nella vita

Pubblicato

il

In questa mini-guida vi segnaliamo 8 film Thriller da vedere ad ogni costo.

È opportuno chiarire che Thriller non è un vero e proprio genere cinematografico, ma una “macro-categoria” che comprende tutti i film con alto tasso adrenalinico.

Infatti, spesso non si parla di semplice Thriller ma si legge Thriller d’azione, Thriller Noir, Thriller bellico e così via.

Di seguito vi elenchiamo 8 Thriller (alcuni recenti, altri meno) che meritano particolare attenzione e che si contaminano con generi diversi.

8 Film Thriller: Intrigo Internazionale

8 Film Thriller

Intrigo Internazionale

Il primo film che vi proponiamo è uno dei più famosi della storia del cinema: Intrigo internazionale. 

Si tratta di un Thriller di Spionaggio firmato niente meno che da Alfred Hitchcock, con protagonista Cary Grant che all’epoca sbancò al botteghino.

Parla di un uomo che, per un banale errore, finisce invischiato in un gioco mortale e deve affrontare mille peripezie per salvare la pelle.

È un film ironico, divertente e forse uno tra quelli scritti meglio del maestro inglese e, cosa strabiliante vista la qualità dello script, la regia non è da meno.

Ci tiene sempre sulle spine senza mai ricorrere alla violenza e mette il divertimento davanti al realismo, riuscendo comunque a risultare credibile.

Insomma: un capolavoro senza tempo! 

Da vedere su Chili a questo link

8 Film Thriller da vedere prima di morire: Profondo Rosso

8 Film Thriller

Profondo Rosso

Profondo Rosso non ha bisogno di presentazioni. È un Thriller Horror diretto da Dario Argento, che all’epoca fu il suo più grande incasso in patria.

Parla di un uomo che assiste casualmente all’omicidio di una medium e decide di scoprire l’identità del killer mentre le morti si susseguono.

Si vedono alcuni squartamenti ma è comunque la suspence a farla da padrona e, anche in questo caso, il realismo cede in favore dell’intrattenimento.

D’altronde, Argento dichiarerà in un’intervista:

“Il film era un incubo; quindi, come tale, i fatti venivano esasperati”

La colonna sonora è ancora oggi una delle più famose tra quelle firmate dai Goblin e la scena d’apertura, come anche l’inquadratura finale, sono d’ antologia.

Vivere e morire a Los Angeles

8 Film Thriller

Vivere e morire a Los Angeles

Thriller Poliziesco, Vivere e morire a Los Angeles, diretto da William Friedkin (Il braccio violento della legge, L’esorcista), è un film molto pessimista.

Racconta di un poliziotto che cerca di incastrare il gangster che ha ucciso il suo partner.

La trama è una metafora per raccontare il confine tra bene e male e come spesso venga superato sia dai buoni che dai cattivi.

Non solo. Racconta anche di come il male sia qualcosa che si tramanda e che si eredita dando vita a una spirale infinita che scende sempre più verso il basso.

Verso l’inferno.

Gli attori (specialmente Willem Defoe) sono tutti in gran forma e il finale è imprevedibile e terrificante… e perfetto.

Attualmente non disponibile nelle piattaforme. Cercatelo in videoteca!

Seven

8 Film Thriller

Seven

Si tratta del film che consacrò il regista David Fincher.

Il cinema di David Fincher tra mistero e imprevedibilità

Parla di due detective (Brad Pitt e Morgan Freeman) che indagano su atroci omicidi in una New York marcia e piovosa.

Anche in questo caso, è un film sulla crudeltà umana, in cui la città diventa metafora per raccontare un mondo malvagio e crudele.

Non lascia spazio alla speranza e non è per nulla consolatorio ma, incredibilmente, incassò oltre 300 milioni di dollari.

Comunque, al contrario di Vivere e morire a Los Angeles, e nonostante la cupa conclusione della storia, il film incoraggia a non “demordere”.

La frase di chiusura è una citazione:

“Ernest Hemingway una volta ha scritto: Il mondo è un bel posto, e vale la pena lottare per esso. Condivido la seconda parte”

Il film è su Prime video

La ragazza nella nebbia

8 Film Thriller

La ragazza nella Nebbia

Film d’esordio alla regia di Donato Carrisi che traspone il suo omonimo romanzo.

Parla di un detective che deve trovare l’assassino di una ragazzina scomparsa (perché lui già sa che lei è morta).

Parla della spettacolarizzazione di casi, spesso macabri, da parte dei media.

Trama incalzante ma non frenetica, attori bravi (specialmente Toni Servillo, ma soprattutto Alessio Boni) e ottima regia che mantiene sempre un buon ritmo.

Insomma, tutto è calibrato al punto giusto.

Il film è su Netflix

The Guilty

The Guilty

È un film danese che, per certi versi, raccoglie l’eredità de La finestra sul cortile di Alfred Hitchcock… senza però metterci la finestra.

Racconta di un poliziotto che risponde a una chiamata d’aiuto di una donna e, senza mai lasciare la stanza, cerca di aiutarla.

Il tema trattato potrebbe essere riassunto in una frase: “Bisogna prendersi le proprie responsabilità”.

A prescindere però dal messaggio che vuole darci, è un film che ci tiene sulle spine dall’inizio alla fine e racconta tanto mostrando poco, anzi niente.

I personaggi sono caratterizzati talmente bene da sembrare reali, anche quelli di cui sentiamo soltanto la voce al telefono (forse soprattutto loro).

Ne fecero un remake hollywoodiano con Jake Gyllenhaal nel 2021 distribuito da Netflix.

L’originale è sicuramente migliore.

Il film è su Prime Video

The Departed-Il bene e il male

The Departed

Grazie a questo capolavoro, Martin Scorsese vinse il primo (e ad oggi l’unico) Oscar per la miglior regia.

Parla di un poliziotto che si infiltra nella banda di un boss della mafia, mentre un uomo fedele al malavitoso s’introduce nella polizia.

È il remake di un film di Hong Kong e merita di entrare nella storia del cinema anche solo per la sceneggiatura di William Monahan che è perfetta sotto ogni punto di vista: dall’intreccio, ai personaggi fino ai dialoghi.

Il cast è formato praticamente solo da star: Leonardo di Caprio, Matt Damon, Jack Nicholson, Mark Wahlberg, Martin Sceen e sono tutti in pienissima forma.

Per quanto riguarda la regia di Scorsese… è di Scorsese e non c’è da dire altro.

Vinse 4 Oscar in totale: Miglior film, Miglior regia, Miglior sceneggiatura e Miglior Montaggio.

Come Intrigo Internazionale, è un capolavoro senza tempo!

Attualmente non disponibile nelle piattaforme. Cercatelo in videoteca!

Joker

Joker

L’ultimo film che vi proponiamo non necessita di molte presentazioni visto che il suo successo è piuttosto recente.

Si tratta del film che valse l’Oscar a Joaquin Phoenix e che racconta la genesi del più famoso pagliaccio della storia dei fumetti e del cinema.

È, indiscutibilmente, un’ibridazione tra il genere Cinecomics e il cinema del primo Scorsese.

Il regista (autore della trilogia di Una notte da leoni) ha citato come fonti di ispirazione: Taxi Driver, Toro scatenato e Re per una notte.

Non è un classico film di supereroi, non tanto per la violenza (psicologica ma anche un po’ visiva), quanto piuttosto per il realismo e la drammaticità dei fatti.

Il tutto è una metafora per raccontare la società del presente e di come certi personaggi arrivino a perdere la ragione.

In fin dei conti è questo che il film racconta: la caduta di un poveretto dentro al baratro della follia.

La scena finale è semplice ma potente e ci racconta l’ambiguità del personaggio, costantemente a metà tra l’essere vittima e carnefice.

Lady Gaga conferma: sarà in Joker 2

Ultime indiscrezioni e data di uscita dell’atteso sequel di Joker

 

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.