fbpx
Connect with us

Netflix SerieTv

Archive 81, la terrificante serie horror su Netflix. La recensione

Dan è incaricato di restaurare alcune cassette danneggiate da un incendio che aveva distrutto un edificio: il passato emergerà in maniera sconcertante

Publicato

il

Archive 81 è una serie horror disponibile su Netflix dal 2022.

La trama

Dan (Mamoudou Athie) è un appassionato di cinema: per lui le immagini non sono solo cibo per l’anima, ma anche fonte di guadagno.

L’uomo lavora infatti come restauratore di pellicole, e proprio recentemente il suo ultimo incarico gli ha permesso di riportare in vita i filmati di uno show televisivo che tutti credevano perduto per sempre.

La scoperta è importantissima e fa scalpore all’interno di una nicchia di appassionati, tra i quali figura il suo migliore amico Mark (Matt McGorry), che conduce un podcast nel quale trovano spazio inspiegabili storie sul paranormale.

In seguito al ritrovamento, Dan viene assunto da Virgil Davenport (Martin Donovan), che lavora per la misteriosa LMG, per restaurare i nastri di alcune cassette danneggiate dall’incendio che ha distrutto gli appartamenti Visser.

La recensione

Se i podcast sono la nuova frontiera della divulgazione, è normale e anzi consequenziale che le serie tv -in un periodo in cui fagocitano tutto lo scibile per poter trovare nuove storie- guardino in quella direzione.

Lo aveva fatto Only Murders in The Building, lo fa Archive 81, che da Netflix soffia venti di paura provocando brividi genuini: ma d’altronde era inevitabile, vista la firma in cabina di produzione di quel geniaccio moderno di James Wan.

Che da furbone qual è, sa bene come intrecciare vecchio e nuovo, per vestire di modernità temi e geografie certo non inedite, ma con risultati sicuramente efficaci.

Linee temporali che si intrecciano, voci da buio, fantasmi e presenze: Archive 81 pesca a piene mani da un immaginario che si è costruito in pochissimo tempo ovvero quel mockumentary ideato in Cannibal Holoocaust e portato al successo e praticamente reinventato da Blair Witch Project, innestando storie e suggestioni da altri territori limitrofi (il found footage) e costruendo però una serie coerente ed efficacissima.

E vista la presenza di Wan, era prevedibile la commistione tra religione e paranormale, in una trama che colpisce per l’intelligenza con cui è congegnata.

Ma quello che piace maggiormente in Archive 81 è il suo non farsi scoprire subito: i primi episodi disseminano indizi e nascondono immagini, per disperdere lo spettatore in un labirinto di senso.

Si perdono le coordinate, all’inizio: e Archive 81 è un compendio su come avvincere lo spettatore per tenerlo con lo sguardo incollato allo schermo mentre vorrebbe distoglierlo, attirando l’attenzione sulla

Insomma, tutti i primi episodi della nuova serie horror serie di Netflix sono un compendio di come incuriosire lo spettatore mentre contemporaneamente lo si allontana con echi di vero terrore: non sono allora (solamente) gli jump scare di Archive 81 a renderla terrificante, ma l’abilissima costruzione nel suo insieme e soprattutto l’uso che fa delle immagini.

Archive 81 costituisce un’esperienza visiva sconcertante, perché depotenzia alcune idee selvagge e le mostra nella nudità del loro perturbante, spogliandole di ogni valenza religiosa o ultraterrena.

Lo spaesamento di chi guarda è poi accentuato da una struttura narrativa che salta da un momento all’altro, anche nella stessa scena, indiscriminatamente, da una linea temporale ad un’altra.

In tutto questo c’è anche un cortocircuito di senso: perché il tema della serie si identifica con il compito del protagonista Dan, ovvero scavare nelle immagini per poter decodificare il passato e farlo coincidere con il senso del presente.

L’invasione temporale da una storia all’altra è inizialmente sottile, per farsi poi pian piano sempre più preponderante e massiva: così, il senso si sgretola e si ricostruisce, andando di pari passo con lo spettatore.

Da V/H/S (il gioiello misconosciuto di Bettinelli-Olpin, West, Wingfard, Bruckner, GIllet, Martinez, McQuaid, Swanberg, Villella) a The Conjuring, la storia di Archive 81 è fatta di ombre, sensazioni, indizi, e dei suoni agghiaccianti che vengono dai nastri su cui lavora Dan, suoni di un passato che non è mai inerte: è così che la serie rilegge, rimasterizza e riedita il concetto stesso di paura.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Archive 81

  • Anno: 2022
  • Durata: 1 stagione, 10 episodi
  • Distribuzione: Netflix
  • Genere: horror
  • Nazionalita: Stati Uniti
  • Data di uscita: 14-January-2022