fbpx
Connect with us

Anniversari

Tanti Auguri Tom Hanks! I film da vedere in streaming

Per festeggiare i 65 anni di Tom Hanks, abbiamo pensato di proporre una panoramica sulla vita e sulla carriera di questo artista amatissimo, elencando tutti i suoi film disponibili sulle maggiori piattaforme.

Publicato

il

Tom Hanks

Tom Hanks, al secolo Thomas Jeffrey, nasce a Concord, in California, il 9 luglio 1956. In occasione dei suoi sessantacinque anni, eccoci a presentare una panoramica sulla sua vita, lacarriera e la filmografia. In coda elenchiamo i film disponibili sulle maggiori piattaforme.

Se Abramo Lincoln fa parte del tuo albero genealogico…

Nel suo albero genealogico, dal ramo paterno, Tom Hanks può sfoggiare una discendenza niente meno che da Abramo Lincoln in persona. Tom ha due fratelli, Larry e Jim, e una sorella, Sandra, dai quali viene separato nel momento in cui i genitori decidono di lasciarsi. All’epoca ha solo quattro anni. Il passato di Hanks si rivela alquanto movimentato, considerando che in un decennio la famiglia si trasferisce in almeno dieci case diverse.

Durante l’infanzia, Tom è un bambino timido, impopolare, un po’ asociale. Eppure al liceo e al college decide di mettersi alla prova con la recitazione, probabilmente per superare queste sue difficoltà.

Thomas Horn e Tom Hanks in Molto forte, incredibilmente vicino

Nel 1978, riceve uno dei primi riconoscimenti in veste d’attore: il Cleveland Critics Circle Award per il suo Proteo ne I Due Gentiluomini di William Shakespeare. È anche una delle rare volte in cui interpreta un villain.

Il debutto sul grande schermo e l’incontro con Ron Howard

L’anno successivo si trasferisce a New York. Qui arrivano il debutto in uno slasher movie a basso budget, intitolato He Knows You’re Alone, e il ruolo di protagonista nel tv movie Labirinti e mostri (disponibile su Prime Video). Nel frattempo alterna partecipazioni a programmi televisivi e a performance teatrali, mettendo ben in evidenza la sua vocazione e le sue doti attoriali. Elementi che lo porteranno molto lontano.

L’incontro fortuito con Ron Howard, sul set di un episodio di Happy Days – dove appare in veste di guest star – sarà uno dei tasselli fondamentali nella carriera di Tom Hanks. Splash – Una sirena a Manhattan (1984), Apollo 13 (1995), Il Codice Da Vinci (2006), Angeli e demoni (2009), Inferno (2016) sono i titoli dei film in cui i due lavorano insieme.

Tom Hanks tra gli anni Ottanta e Novanta

Gli anni Ottanta rappresentano un vero e proprio trampolino di lancio per il poliedrico interprete, inizialmente prestato alla comicità e alle prese con cult del genere – La retata (1987) di Tom Mankiewicz, Big (1988) di Penny Marshall, Turner e il casinaro (1989) di Roger Spottiswoode.

Il decennio successivo gli permette di mostrare anche altri lati della sua personalità artistica, imprimendolo tanto nell’immaginario collettivo quanto nel cuore del pubblico. Ragazze vincenti (1992) della Marshall, Philadelphia (1993) di Jonathan Demme, Forrest Gump (1994) di Robert Zemeckis, Salvate il Soldato Ryan (1998) di Steven Spielberg, Il miglio verde (1999) di Frank Darabont, sono alcune delle pellicole che meglio descrivono il passaggio a una sorta di “età adulta”.

Tom Hanks

Tom Hanks in Forrest Gump

Non mancano ovviamente incursioni nel romance con ben tre film al fianco dell’allora “fidanzatina d’America”, alias Meg Ryan: Joe contro il vulcano (1990) di John Patrick Shanley, Insonnia d’amore (1993) e C’è posta per te (1998): questi ultimi due di Nora Ephron.

Inoltre, esordisce dietro la macchina da presa con il gradevole Music Graffiti (1996), a cui seguirà, qualche anno dopo, L’amore all’improvviso – Larry Crowne (2011).

Le collaborazioni con Steven Spielberg e con i grandi della settima arte

Oltre ad Howard e a Zemeckis, con cui lavora di nuovo in Cast Away (2000) e Polar Express (2004), è Spielberg ad avere un posto privilegiato nella filmografia di Tom Hanks, con ben cinque opere all’attivo.

Dismessa la divisa del Capitano Miller, l’attore si cimenta prima con la commedia d’autore in Prova a prendermi (2002) e The Terminal (2004), poi con importanti tasselli della Storia moderna ne Il ponte delle spie (2015) e The Post (2017).

Tom Hanks

Tom Hanks ne Il Ponte delle Spie

Inoltre collabora con il cineasta in qualità di produttore (e di regista di un episodio) delle acclamate miniserie Band of Brothers e The Pacific.

Nella sua lunghissima ed eclettica carriera, Tom Hanks è stato diretto da quasi tutti i grandi nomi della settima arte – Sam Mendes, Ethan Coen, Paul Greengrass, Clint Eastwood, giusto per citarne alcuni – diventando tra i volti più riconoscibili, benvoluti e simbolici di sempre.

Insieme a Spencer Tracy, è inoltre l’unico ad aver vinto due Oscar come Miglior attore protagonista per due anni consecutivi: nel 1994 per Philadelphia e nel 1995 per Forrest Gump.

Tom Hanks e James Stewart | Miti a confronto

Spesso il nome di Tom Hanks è stato avvicinato a quello di James Stewart, un po’ per la percezione che se ne ha come interpreti e come uomini, un po’ per il modo in cui hanno calcato le scene nel corso delle loro carriere.

Per  i loro personaggi, sempre nel cuore dei fan, le apparizioni pubbliche, dalle quali possono trasparire le loro vere personalità, entrambi hanno impresso un segno profondo. Dal lavoro di artisti quali Hanks e Stewart proviene qualcosa di reale, di emozionante, più della pura e semplice celebrità.

Parlando di fama, il protagonista di Un amico straordinario (disponibile su Netflix), Fred Rogers, dice «Alla fine quello che conta è ciò che ne facciamo». Ecco, da tale punto di vista, Hanks appare senza dubbio uno dei migliori esempi in circolazione.

Tom Hanks e Matthew Rhys in Un amico straordinario

Sempre distinto, cordiale, preparato, la sua presenza si fa tangibile nel momento in cui entra in una stanza. La bella energia che sprigiona e l’idea che dà di essere arrivato esattamente dove voleva (e con le sue forze) permettono a chiunque di provare empatia.

E per chi volesse un assaggio in più del suo  spirito incredibile, e del  talento, potrebbe provare a leggere uno dei suoi racconti, pubblicati da Bompiani nel libro Tipi non comuni.

*Salve sono Sabrina, se volete leggere altri miei articoli cliccate qui.

FILM CON TOM HANKS DISPONIBILI SU NETFLIX

PROVA A PRENDERMI (2002)
Basato sull’omonimo romanzo autobiografico di Frank Abbagnale Jr. – interpretato da Leonardo Di CaprioProva a prendermi segna la seconda collaborazione tra Steven Spielberg e Tom Hanks. Quest’ultimo veste i panni di Carl Hanratty, agente dell’FBI esperto in frode bancaria, la cui vita sarà completamente sconvolta dall’ingresso in scena di Abbagnale. Frank è infatti un truffatore tanto abile quanto affascinante, che riesce a farla sempre franca. Almeno sino a quando sulle sue tracce non si mette Carl: inizia una vera e propria caccia, dall’epilogo inaspettato.

POLAR EXPRESS (2004)
Tratto dall’omonimo libro illustrato di Chris Van Allsburg, Polar Express è una favola natalizia sviluppata come un grande flashback. Il bambino protagonista non crede all’esistenza di Babbo Natale, ma una straordinaria esperienza gli farà cambiare idea. Tom Hanks doppia una serie di personaggi, tra cui lo stesso omone con tanto di baffoni, barba e costume rosso. Essendo il primo film d’animazione realizzato in CGI con la tecnica della motion capture, è entrato nel Guinness dei primati. Lo dirige Robert Zemeckis.

THE TERMINAL (2004)
Ancora diretto da Steven Spielberg, Tom Hanks porta in scena Viktor Navorski, cittadino di un ipotetico stato europeo, che si ritrova a vivere nel terminal di un aeroporto per una questione burocratica. È così che impara a conoscere un mondo fatto di pendolari, di figure eccentriche e di situazioni incredibili. Al tempo stesso fa tutto un lavoro su se stesso, riuscendo addirittura a stabilire legami importanti e preziosi. The Terminal è stato presentato fuori concorso, come film d’apertura, alla 61esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Stanley Tucci e Tom Hanks in The Terminal

IL CODICE DA VINCI (2006)
Tom Hanks veste per la prima volta – li riprenderà nei due sequel, Angeli e demoni e Inferno – i panni del beniamino dei romanzi di Dan Brown, il Professor Robert Langdon. Diretto da Ron Howard e basato sull’omonimo libro, Il Codice Da Vinci segue le vicende di Langdon e della giovane Sophie Neveu (Audrey Tautou), crittologa della polizia francese, coinvolta direttamente nei misteri del Santo Graal e dell’Opus Dei. Il successo della pellicola portò anche alla creazione di un videogioco e di un gioco da tavola.

«Ieri la mia vita andava in una direzione. Oggi va verso un’altra.» – Tom Hanks

CLOUD ATLAS (2012)
Nella pellicola, diretta a sei mani da Tom Tykwer e dalle sorelle Wachowski, Tom Hanks (come tutti gli altri attori del ricchissimo cast) interpreta vari personaggi. Tratto dal romanzo L’atlante delle nuvole, Cloud Atlas intreccia sei differenti storie e vari contesti spazio-temporali, fondando le sue radici nella filosofia, nella fantascienza e nelle credenze religiose. Impossibile raccontarne la trama, dal momento che è una sorta di vera e propria esperienza. Appartenente al cinema indipendente, il film è tra i più dispendiosi mai realizzati.

SULLY (2016)
Per la prima volta diretto da Clint Eastwood, Tom Hanks interpreta un personaggio realmente esistito. Nel gennaio del 2009, il comandante Chesley Sullenberger ha pilotato il suo Airbus A320 in un atterraggio d’emergenza sul fiume Hudson, salvando tutte le 155 persone a bordo. Definito dall’opinione pubblica un eroe, ha però dovuto subire un’inchiesta per non aver rispettato il protocollo. Basata sull’autobiografia di Sullenberger, Highest Duty: My Search for What Really Matters, Sully è la prima pellicola a essere stata girata interamente in formato IMAX.

AAron Eckhart e Tom Hanks in Sully

UN AMICO STRAORDINARIO (2019)
Fred Rogers (Tom Hanks) è un celebre e amatissimo presentatore di programmi per bambini; Lloyd Vogel (Matthew Rhys) è un giornalista sprezzante e con irrisolti problemi paterni. L’incontro tra i due fornirà a entrambi nuovi spunti di riflessione. Presentato al Toronto Film Festival e scelto da Time Magazine tra i dieci migliori film dell’anno, Un amico straordinario si ispira all’articolo dell’Esquire Can You Say… Hero? di Tom Junod. La pellicola, appartenente al genere biografico, è diretta dalla californiana Marielle Heller.

NOTIZIE DAL MONDO (2020)
Diretto ancora da Paul Greengrass e candidato a quattro Premi Oscar, Notizie dal mondo è l’adattamento dell’omonimo romanzo di Paulette Jiles. Hanks interpreta il Capitano Jefferson Kyle Kidd, veterano confederato, che si occupa di portare le notizie dei giornali da una città all’altra. Un giorno si imbatte nella piccola Johanna (Helena Zegel), cresciuta nella tribù dei Kiowa, e decide suo malgrado di ricondurla nella civiltà. Il viaggio che affronteranno i due sarà disseminato di ostacoli, ma permetterà  a entrambi di stabilire un legame forte e fondamentale.

FILM CON TOM HANKS DISPONIBILI SU PRIME VIDEO

LABIRINTI E MOSTRI (1982)
Tratto dal romanzo Era solo un gioco di Rona Jaffe e diretto dal poco noto Steven Hilliard Stern, Labirinti e mostri è un film per la televisione, conosciuto in Italia anche con il titolo di Labirinto letale. Tom Hanks veste i panni di Robbie Wheeling, una giovane matricola appassionata di un gioco di ruolo chiamato appunto Labirinti e mostri. Insieme al suo piccolo (e nerd) gruppo di amici, Robbie decide di tornare a giocarci, sebbene in passato fosse diventato per lui una vera e propria ossessione. Ma il confine tra realtà e finzione si assottiglierà sempre di più.

CAST AWAY (2000)
Diretto per la seconda volta (dopo Forrest Gump) da Robert Zemeckis, Tom Hanks si merita la candidatura ai Premi Oscar e il Golden Globe come Miglior Attore. La sua interpretazione di Chuck Noland, dirigente della FedEx, naufrago in un’isola deserta del Pacifico, ha emozionato milioni di spettatori in tutto il mondo, imprimendosi per sempre nel loro immaginario. La storia d’amicizia con il pallone Wilson è qualcosa che ancora oggi si ricorda con affetto.  Hanks ha dovuto  prendere ventitre chili, così da dare l’idea di uomo di mezza età sedentario; quindi, perderne venticinque, per la parte del sopravvissuto, interpretata l’anno successivo nella seconda parte del film. 

Tom Hanks

Tom Hanks in Cast Away

LA GUERRA DI CHARLIE WILSON (2007)
Mike Nichols cura l’adattamento del romanzo autobiografico Il nemico del mio nemico (edito Il Saggiatore), scritto da George Crile III. Nel 1980, il deputato Charlie Wilson (Tom Hanks) conduce uno stile di vita alquanto mondano e appariscente, attirando le attenzioni dei federali, che mettono in piedi un’indagine a suo carico. Eppure, alla fine, sarà grazie al suo aiuto che la CIA, incarnata dal personaggio dell’eccentrico Gust Avrakotos (Philip Seymour Hoffman), raggiungerà successi anche all’estero.

FILM CON TOM HANKS DISPONIBILI SU NETFLIX E PRIME VIDEO

FORREST GUMP (1994)
Con Forrest Gump, Robert Zemeckis realizza uno dei suoi capolavori, oggi un cult a tutti gli effetti. La pellicola è liberamente ispirata all’omonimo romanzo di Winston Groom e presenta un personaggio tanto iconico quanto commovente – a cui presta le sembianze Tom Hanks, vincendo il primo Premio Oscar della sua carriera. Forrest Gump nasce in un piccolo paesino dell’Alabama, con un ritardo cognitivo. Diventerà un simbolo per una Nazione intera, grazie alla sua bontà, al coraggio e alla determinazione, che gli permetteranno di vivere una vita piena ed esemplare.

APOLLO 13 (1995)
Ron Howard dirige ancora una volta Tom Hanks, prendendo ispirazione sul libro Lost Moon di Jim Lovell e Jeffrey Kluger. In Apollo 13 vengono illustrate le tappe che hanno condotto alla missione spaziale omonima, fallita in seguito a una terribile esplosione dei serbatoi d’ossigeno. La vita dei tre astronauti – oltre a Lovell (Hanks), ci sono Ken Mattingly (Gary Sinise) e Fred Haise (Bill Paxton) – a bordo, costretti a interrompere il viaggio e a rientrare sulla Terra, sarà messa a dura prova dagli imprevisti del caso. Nel 2002 è uscita una versione IMAX del film, accorciata di 24 minuti.

SALVATE IL SOLDATO RYAN (1998)
Tom Hanks torna a essere diretto da Steven Spielberg, meritandosi una nomination ai Premi Oscar e ai Golden Globe come Miglior Attore. Il suo Capitano John Miller guida un piccolo manipolo di soldati, nel mezzo della Seconda Guerra Mondiale: la loro missione è quella di ritrovare James Francis Ryan (interpretato da un giovanissimo Matt Damon), paracadutista disperso in azione, prima dello Sbarco in Normandia. Ispirato alla vera storia dei fratelli Niland, Salvate il soldato Ryan ha colpito, all’epoca della sua uscita, per i primi venti minuti di un realismo e una crudezza travolgenti.

«Abbiamo oltrepassato uno strano confine qui. Il nostro mondo ha sterzato sul surreale.» – Salvate il soldato Ryan

CAPTAIN PHILLIPS – ATTACCO IN MARE APERTO (2013)
Dalla biografia di Richard Phillips e Stephen Tatty, Il dovere di un capitano, Captain Phillips narra le reali vicende accadute nel 2009 alla nave cargo statunitense Maersk Alabama, al largo del Corno d’Africa, nell’Oceano Indiano. Assalito da un gruppo di pirati somali, l’equipaggio affronta l’emergenza grazie alla guida del suo comandante, magistralmente interpretato da Tom Hanks. L’attore tornerà a essere diretto da Paul Greengrass sette anni dopo, con Notizie dal mondo.

Tom Hanks in Captain Phillips

FILM CON TOM HANKS DISPONIBILI SU DISNEY+

SPLASH – UNA SIRENA A MANHATTAN (1984)
Alla sua prima collaborazione con Ron Howard, Tom Hanks porta sullo schermo una favola che rimarrà negli annali della Storia del Cinema. Splash – Una sirena a Manhattan racconta le vicende del giovane Allen (Hanks) e del suo incontro con una bellissima sirena (a cui presta il volto Daryl Hannah), di cui si innamora perdutamente. Il film è stato candidato al Premio Oscar per la Miglior sceneggiatura originale ed è il primo titolo rilasciato dalla Touchstone Pictures.

BIG (1988)
Penny Marshall dirige questo cult, che in un certo modo somiglia al nostrano Da grande con Renato Pozzetto, di un anno precedente – tanto che si è pensato a un “plagio” da parte degli sceneggiatori statunitensi. Vincitore del Golden Globe come Miglior attore, Tom Hanks interpreta Josh Baskin, un ragazzino di tredici anni che si ritrova magicamente nei panni di un trentenne. Alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia la regista è stata insignita di una Menzione Speciale.

TURNER E IL CASINARO (1989)
Diretto da Roger Spottiswoode, Turner e il casinaro è una variante sul genere buddy movie, con protagonisti Tom Hanks e un simpatico mastino di nome Hooch. Quando l’amico d’infanzia viene ucciso, il detective Scott Turner (Hanks) è costretto a prendersi cura del suo cane, unico testimone del crimine. Il film è stato un successo al box office; il 16 luglio 2021 su Disney+ verrà rilasciata un’omonima serie spin-off e sequel.

«Il cinema ha il potere di non farti sentire solo, anche quando lo sei.» – Tom Hanks

TOY STORY (1995 – 1999 – 2010 – 2019)
Quattro capitoli di un franchise amatissimo e ricco di messaggi importanti, prodotto dai Pixar Animation Studios e basato su un’idea originale di John Lasseter, Pete Docter, Andrew Stanton e Joe Ranft. Toy Story – Il mondo dei giocattoli (1995), diretto dallo stesso Lasseter – vincitore di un Oscar Special Achievement Award – è stato il primo film d’animazione completamente realizzato in CGI e ha rappresentato il debutto della Pixar nel lungometraggio. Tom Hanks presta la sua voce, nella versione originale, al cowboy di pezza protagonista, che risponde al nome di Woody.

LADYKILLERS (2004)
Remake de La signora omicidi (1955) di Alexander Mackendrick, scritto e diretto da Ethan e Joel Cohen, Ladykillers è stato presentato in concorso alla 57esima edizione del Festival di Cannes – dove Irma P. Hall ha meritato il Premio della giuria. Quando alla porta della signora Munson (Hall) bussa il carismatico ed eccentrico Professor Goldthwaite Hagginson Dorr (Tom Hanks), la donna non ha minimamente idea di cosa accadrà di lì a poco. Dorr è infatti un ladro alle prese con un piano tanto imminente quanto fantasioso.

SAVING MR. BANKS (2013)
Ispirato alla vera storia di Walt Disney e del percorso che lo ha portato ad acquisire i diritti di Mary Poppins, Saving Mr. Banks vede Tom Hanks nei panni del magnate degli Studios e padre fondatore dell’animazione. Walt Disney impiegò circa un ventennio per portare sullo schermo la beniamina delle sue figlie, la mitica babysitter dalla borsa senza fondo. L’autrice del romanzo, Pamela Travers (Emma Thompson), temeva infatti che la sua creatura venisse snaturata nell’adattamento cinematografico. John Lee Hancock siede in cabina di regia.

Tom Hanks ed Emma Thompson in Saving Mr. Banks

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.