fbpx
Connect with us

Approfondimenti

Tutti i film da guardare a San Valentino

La Festa degli Innamorati è alle porte e quale migliore occasione di riscoprire alcuni dei titoli più romantici e delle scene più emozionanti della Settima Arte?

Publicato

il

Con il 14 Febbraio eccoci a proporre una serie di film per un San Valentino degno di nota. Quale miglior modo di festeggiare la Festa degli Innamorati se non rivivendo alcuni dei momenti più significativi e memorabili del grande (e piccolo) schermo.

Film San Valentino - Bridgerton

Cr. LIAM DANIEL/NETFLIX © 2020

Qui di seguito una ricca lista di celebri storie d’amore, con tanto di baci e dichiarazioni, da cui prendere spunto… O semplicemente lasciarsi emozionare!

Malcolm & Marie è tra i più raffinati film per San Valentino

Iniziamo con una delle opere più apprezzate, raffinate: Malcolm & Marie (guarda il film su Netflix). Protagonisi Zendaya e John David Washington, Sam Levinson – figlio del più noto Barry – siede in cabina di regia. Prima di far perdere completamente la testa a Spider-Man in persona, alias Tom Holland, Zendaya ci regala qui una delle sue migliori performance.

 Il film è disponibile su Netflix

Leggi anche Malcom & Marie la storia di una coppia

La trama è molto lineare, incentrata com’è sul confronto e sulle discussioni che nascono in seno alla coppia, durante un’unica serata. Ma la dichiarazione di Malcolm a Marie, sul bordo di una vasca da bagno, è un compendio di emozioni reali, tangibili, desiderabili.

Tu vuoi solo sentirti necessaria. Perché se non ho bisogno di te, che cavolo ci sto a fare con te Marie? Tu vuoi il controllo, perché non riesci a immaginare che stia con te solo perché ti amo. Io ti amo e basta piccola. Non ho bisogno di te, ma ti amo. C’è una persona su questo pianeta che ti ama e basta. Amo come funziona la tua mente, Marie. Davvero. E amo come osservi il mondo. Amo come ragioni. I tuoi istinti… E credimi sono felice e grato per tutte le difficoltà che hai superato. Tutte quante. Ti hanno resa quella che sei, ti hanno trasformato nella ragazza che amo. Quella con cui scopo, quella con cui resto in piedi fino alle 2 del mattino dopo la più grande serata della mia vita, perché lei è inarrestabile. E matta. E mi dispiace, davvero, mi dispiace. Ho provato a scusarmi un sacco di volte, lo so che ho sbagliato, ma appena arrivati qui, prima, io volevo solo festeggiare con te amore. Marie, la mia ragazza, l’amore della mia vita.

Grandi dichiarazioni d’amore tra i classici senza tempo

Non scordiamo però che i precedenti in materia non sono affatto da meno. Basti pensare all’indimenticabile momento “dei cartelli” di Love Actually (su Prime Video ) con cui Mark (al secolo Andrew Lincoln) riesce ad aprire il suo cuore alla neosposa (Keira Knightley) del suo migliore amico (Chiwetel Eyofor). O ancora alla battuta di Julia Roberts, nei panni di Anna Scott, in Notting Hill (disponibile su Prime Video):

Sono anche una semplice ragazza che sta di fronte a un ragazzo e gli sta chiedendo di amarla.

Per non parlare poi del finale di Harry, ti presento Sally. Meg Ryan, all’apice della sua fama come star delle commedie romantiche, è la destinataria di quella che è sicuramente tra le dichiarazioni più famose nella Storia del Cinema. E una delle più romantiche.

Tu non hai paura di niente. Così prende avvio un altro dei momenti topici di questa nostra carrellata, appartenente a Dirty Dancing (su Netflix). La storia d’amore tra Baby (Jennifer Grey) e Johnny (Patrick Swayze) è entrata a pieno diritto negli annali, tra ostacoli, sensualità e balli proibiti. E lì rimane.

Real or not real | Dagli Hunger Games a William Shakespeare

Stesso discorso vale per Hunger Games (disponibile su Netflix). In quattro capitoli cinematografici – tre letterari – si possono rintracciare così tante love story da scriverci un saggio intero.

La rappresentazione assoluta dell’amato franchise è ovviamente la relazione tra Katniss e Peeta (interpretati dalla coppia Jennifer Lawrence e Josh Hutcherson), simboleggiata con il basico e potentissimo

Real or not real.

Proseguendo sul tema delle dichiarazioni d’amore, non possiamo tralasciare quelle di 10 cose che odio di te, rivisitazione moderna de La bisbetica domata di William Shakespeare.

Prima la performance di un giovanissimo Heath Ledger, che intona Can’t take my eyes off you di Frankie Valli, sugli spalti del campetto; poi la risposta di Julia Stiles, la cui poesia – che rimanda al titolo del film – smuove gli animi anche ai più cinici.

Le cornici perfette per una dichiarazione d’amore coi fiocchi (non solo di neve)

E che dire della storia tra Bridget Jones (Renee Zellweger) e Mark Darcy (Colin Firth).

Mi piaci da morire, così come sei.

La battuta ha fatto battere i cuori di milioni e milioni di donne in tutto il mondo, risvegliandone sogni e speranze. A suggellare il tutto, il dolcissimo bacio sotto la neve, con tanto di inconfondibili mutandoni in bella vista.

Altrettanto memorabile è la scena tra Aragorn e Arwen (Viggo Mortensen e Liv Tyler), ne Il Signore degli Anelli – La compagnia dell’anello. Sullo sfondo di Gran Burrone, il ramingo e l’elfa si giurano amore eterno. La poesia di J.R.R. Tolkien viene resa in tutta la sua magnificenza dallo sguardo di Peter Jackson. E chissà cos’altro ci attenderà nella prossima serie targata Prime Video, Gli anelli del potere qui la news.

In Chiamami col tuo nome invece Luca Guadagnino, affiancato da James Ivory (autore della sceneggiatura), compone la storia di Elio (Timothée Chalamet) e Oliver (Armie Hammer). La città di Crema, con i suoi suggestivi dintorni, fa da testimone a questo amore improvviso e genuino, che lascerà strascichi profondi e indelebili.

Chiamami col tuo nome: un’intensa storia d’amore

In amore e in guerra tutto è lecito

Lo stesso potrebbe dirsi del triangolo amoroso al centro di Pearl Harbor di Michael Bay. Rafe (Ben Affleck) e Danny (Josh Hartnett) sono amici da una vita, ma quando l’amore per Evelyn (Kate Beckinsale) si mette di mezzo, nulla sarà più come prima. Durante gli eventi della Seconda Guerra Mondiale, si consuma una delle più struggenti love story degli ultimi vent’anni.

È il mio amore per te che mi ha tenuto in vita.

E ancora in Vento di passioni (disponibile su Netflix) di Edward Zwick, il Tristan di Brad Pitt chiede alla bella Susannah (Julia Ormond) di aspettarlo, dopo essere partito alla ricerca di se stesso. Ma gli anni passano e l’attesa si fa insostenibile. Il sentimento che lega i due protagonisti non basta più, sebbene sia intriso di un romanticismo d’altri tempi.

Baci appassionanti e memorabili tra i film di San Valentino

Tra i vari indimenticabili film classici, San Valentino può quindi essere l’occasione di riscoprire grandi storie d’amore. A coronamento di alcune di queste, baci che hanno lasciato il segno.

A tal proposito, il finale di A piedi nudi nel parco regala un momento alquanto particolare e piacevole. Il bacio tra Paul (Robert Redford) e Corie (Jane Fonda), in cima alla grondaia e sotto lo sguardo estasiato dei tanti curiosi di passaggio, rende alla perfezione il mood della pellicola e l’idea di vero amore.

Così è anche per Sam (Patrick Swayze) e Molly (Demi Moore), il cui sentimento oltrepassa i confini imposti dalla vita e dalla morte. Senza dubbio Ghost è in cima ai titoli più romantici, emozionanti e amati di tutti i tempi. Da non sottovalutare la portata della colonna sonora, guidata da Unchained melody.

Seguendo la musica del cuore…

Se l’incontro tra due labbra è la massima espressione di un rapporto d’amore vero e importante, quello (immaginato!) tra Emma Stone e Ryan Gosling in La La Land (disponibile su Rai Play) – rispettivamente interpreti di Mia e Sebastian – possiede una potenza visiva, sentimentale, simbolica, tale da struggere il cuore.

 73 Festival di Venezia: La La Land di Damien Chazelle (Concorso)

Nei due precedenti titoli si ha un assaggio di quanto la musica possa fare la differenza. Ecco perché, nella nostra lista, non possiamo non citare il Moulin Rouge! di Baz Luhrmann. Christian (Ewan McGregor) e Satine (Nicole Kidman) vivono un rapporto complicato ma pieno. Ogni loro dichiarazione d’amore prende la forma di una canzone. E i tetti di Parigi si tingono di rosso.

Lady Gaga è la sorprendente protagonista di A Star is Born. L’esordio alla regia di Bradley Cooper, che affianca la cantante in questo ennesimo (ma splendido) rifacimento dell’omonima pellicola del 1937, è romanticismo allo stato puro. Un colpo al cuore diretto e infallibile.

A star is born: una Lady Gaga in stato di grazia e un Bradley Cooper all’altezza stregano il pubblico

…in una danza piena d’amore

Avvicinandoci a conclusione, presentiamo alcune delle scene simbolo di passione, magia, idillio. Che si giunga a un tanto atteso happy end o che finisca in tragedia… Come nella miglior tradizione shakespeariana.

A partire dalla celebre coppia formata da Jack e Rose (Leonardo DiCaprio e Kate Winslet). Chi non ricorda infatti il primo bacio in Titanic, sulla prua della nave e sulla scia della battuta Sto volando?

Emblematica, indelebile, intrisa di un romanticismo che affonda le radici nel fantasy, è la scena de La forma dell’acqua in cui avviene l’incontro tra i due protagonisti. Un incontro di corpi, ma soprattutto di anime.

 The Shape of Water di Guillermo Del Toro: un’interessante occasione per riflettere in maniera significativa sui processi di soggettivazione del futuro

La danza esibita nella pellicola di Guillermo Del Toro è sospesa nell’acqua; quella di A quiet place è molto più terrena, ma altrettanto d’effetto. John Krasinski ed Emily Blunt (coppia sullo schermo e fuori) si dividono un paio di cuffie e si muovono all’unisono. Un lento da cui trapela tutta la dolcezza, la fiducia, l’amore che lega i due.

A quiet place – Un posto tranquillo di John Krasinksi: un buon horror che inchioda lo spettatore alla poltrona

In Sabrina di William Wyler invece, Audrey Hepburn e Humphrey Bogart stanno scoprendo i rispettivi sentimenti. Il bianco e nero della pellicola, insieme al magnetismo della magnifica coppia di attori, emoziona ancora oggi.

Una danza mancata mette esattamente al centro del racconto ciò che provano, l’una per l’altro, Hermione (Emma Watson) e Ron (Rupert Grint), in Harry Potter e il calice di fuoco. I due giovani maghi, al quarto anno di Hogwarts, sono agli albori della loro relazione amorosa. E ce ne vorrà di tempo prima che i fan della ship possano avere delle soddisfazioni…

I film di San Valentino tra storie di fantasmi e decaloghi immancabili

Tra le ultime e toccanti proposte sul tema, Storia di un fantasma fotografa il percorso di una coppia giovane e affiatata (interpretata da Rooney Mara e Casey Affleck), costretta ad affrontare la separazione dovuta alla morte di uno dei due. La profondità del loro amore travalica i confini dello schermo ed echeggia nell’eternità.

Storia di un fantasma (A ghost story), il sorprendente film di David Lowery, con Casey Affleck e Rooney Mara

Sul versante italiano, Valerio Mieli (leggi qui per l’intervista esclusiva) ha realizzato due piccoli gioielli in chiave romance: Dieci inverni e Ricordi?. Al centro di entrambi una love story sviluppata in un ampio arco temporale, a testimonianza di come e quanto un sentimento possa evolversi.

In 10 regole per fare innamorare, scritto (in collaborazione anche con Fausto Brizzi) e diretto da Cristiano Bortone, entra addirittura in gioco un decalogo per conquistare le donne. Marco (Guglielmo Scilla) ne diviene il destinatario, nel momento in cui capisce di amare Stefania (Enrica Pintore). Equivoci e guai lo attendono ad ogni angolo.

Da This is us a Bridgerton | Non solo film a San Valentino

Prima di prendere commiato, tre titoli “bonus” che si inseriscono perfettamente nella questione romantica di San Valentino. Perché era impossibile non aggiungere all nostra lista i mitici Jack e Rebecca Pearson (Milo Ventimiglia e Mandy Moore) di This is us. La loro è una di quelle storie da far invidia e nutrire i sogni. E tutti noi siamo alquanto curiosi di scoprire come sarà il remake made in Italy, con Lino GuancialeAurora Ruffino nei panni dei due protagonisti.

Ti amo tanto quanto un cuore umano può amare.

This is us 5 la recensione della nuova stagione

Altra battuta top proviene dalla seguitissima serie tv Bridgerton, fenomeno targato Netflix, di cui si attende la seconda stagione – in uscita il 25 marzo 2022 e incentrata sul primogenito Anthony (Jonathan Bailey). È il Duca di Hastings, per gli intimi Simon Basset (Regé-Jean Page), a pronunciarla alla donna della sua vita, la bella Daphne (Phoebe Dynevor).

Io brucio per te.

 BRIDGERTON: la serie Netflix in costume firmata Shonda Rhimes

E per non farci mancare nulla, non dimentichiamo neanche il fronte dell’animazione: i primi 10 minuti di Up sono un vero e proprio compendio di amore e romanticismo.

Simbolicamente cementiamo la lunga carrellata ricordando l’intensa scena finale di Amami se hai coraggio. Marion Cotillard e Guillaume Canet – all’epoca non ancora coppia nella vita reale – affrontano la loro relazione a mo’ di sfide continue. L’ultima sarà quella che li legherà per sempre.

Così abbiamo vinto la partita… insieme, felici. E là, in fondo al cemento, abbiamo condiviso il sogno della nostra infanzia. Il sogno di un amore senza fine.

Continua a leggere Tutti i film romantici da guardare su Amazon Prime Video

*Salve sono Sabrina, se volete leggere altri miei articoli cliccate qui.

 

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.