fbpx
Connect with us

Latest News

“Megalopolis”, parla il direttore di Cannes

Il direttore di Cannes, Thierry Fremaux, parla dell'accordo di distribuzione in sospeso di Francis Ford Coppola per "Megalopolis".

Pubblicato

il

Come riportato da Variety, dopo la conferenza stampa che ha svelato il programma di Cannes, il direttore del festival Thierry Fremaux, ha affrontato alcuni temi scottanti. Tra questi, il film epico di 135 minuti di Francis Ford Coppola, Megalopolis, che non ha ancora un accordo di distribuzione

Infatti, sebbene Megalopolis, opera autoprodotta da 120 milioni di dollari di Coppola con Adam Driver, sia stata selezionata per competere al festival, non ha ancora un accordo di distribuzione in Francia.

Distributori e il film

A questo punto, la maggior parte dei principali distributori indipendenti in Francia hanno detto di non aver visto il film. Barry Hirsch, ha ospitato una proiezione Imax per gli acquirenti un paio di settimane fa e sta attivamente cercando un accordo con diversi distributori.

Naturalmente, se fosse venduto ad Apple o Amazon, il film potrebbe ancora avere una distribuzione nelle sale in Francia. Netflix, d’altro canto, non distribuisce i suoi film nelle sale francesi a causa delle regole locali sulle finestre.

Ha realizzato il film con i suoi soldi. Poi ha finito questo film. Lo ha mostrato a noi e ad altre persone negli Stati Uniti, e sta pensando alla strategia del film. Vedremo. Ma ovviamente non sono io quello che può parlarne.

Queste le parole del direttore del Festival di Cannes. 

Alla domanda sull’eventualità di una vendita del film di Francis Ford Coppola a uno streamer come Netflix che escluda l’uscita nelle sale francesi, Fremaux ha risposto con un sorriso:

Forse sarà qualcosa di inaspettato. E vedremo. Amiamo l’improvvisazione!

Futuro del Festival

Il direttore ha parlato anche del numero di registe donne in concorso, scese a quattro quest’anno dalle sette dell’anno scorso. Ha detto che Cannes è un’eco del cinema mondiale.

Abbiamo bisogno di mezzo secolo per valutare appieno una tendenza, ma possiamo dire che   ci sono sempre più registe donne a livello globale

Ha affermato, aggiungendo che il comitato ha inoltre iniziato a prendere in considerazione il genere durante tutto il processo di selezione. Ha anche rivelato che Cannes pubblicherà presto uno studio sulla rappresentanza delle registe al festival.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers