fbpx
Connect with us

Magazine

Medical drama: 5 da non perdere

In occasione della giornata mondiale del personale sociosanitario ecco 5 medical drama

Pubblicato

il

Il 19 di febbraio è la giornata mondiale dedicata al personale sociosanitario ed il cinema è pieno di prodotti che lo vede protagonista. Alcuni medical drama trattano l’argomento in modo ironico come il famigerato Scrubs, altri invece creano dei thriller, come in The Good Nursepassando per prodotti italiani come Braccialetti Rossi. Ecco 5 titoli, tra film e serie, da recuperare in occasione di questa giornata.

Grey’s Anatomy

Al giorno d’oggi non si può parlare del genere senza citare l’opera di Shonda Rhimes che ha appena rinnovato la serie per la ventesima stagione. Grey’s Anatomy parla della vita di Meredith Grey (Ellen Pompeo) e di come riuscirà a raggiunge il successo nel mondo ospedaliero.

La serie nel corso degli anni è stata nominata per diversi premi, facendo interessare milioni di persone alla vita di Meredith. Data la grande fama sono stati prodotti, inoltre, due spin off: Private Practice, uscito nel 2007 incentrato sulla dottoressa Addison Montgomery (Kate Walsh) e nel 2017, su un altro fronte, Station 19che parla di Benjamin Warren (Jason Winston George) alle prese col suo nuovo lavoro come vigile del fuoco.

La serie completa è disponibile su Disney plus 

The Good Nurse

Film del 2022, è un thriller diretto da Tobias Lindholm e tratto dall’omonimo libro di Charles Graeber che racconta la vera storia  di Charles Cullen. L’uomo, un infermiere arrestato nel 2003, nel corso della sua carriera ha ucciso 18 dei suoi pazienti, anche se in verità si presume abbia causato 400 decessi.

Il lungometraggio si concentra sul personaggio di Amy Loughren (Jessica Chastian) una donna che, per potersi permettere l’assicurazione sanitaria, si ritrova a dover lavorare in ospedale, lo stesso dove da poco è stato assunto Charles, a cui Eddie Redmayne regala una fantastica interpretazione. Il rapporto tra i due diventa sempre più intimo e tutto va per il meglio, fino a quando una morte improvvisa obbliga l’ospedale a fare un indagine mettendo Charles tra i sospettati.

La pellicola è intrigante, con un buon ritmo ed è in grado di mantenere la tensione lungo tutta la sua durata.

Il film è disponibile su Netflix

Scrubs

Uno dei medical drama più famosi è sicuramente Scrubs, serie comedy creata nel 2001 da Bill Lawrence e divenuta immediatamente un cult. La serie parla di JD (Zach Braff) ed il suo amico Christoper Turk (Donald Fraison), tirocinanti presso l’ospedale Sacro Cuore.

Quello che rende questa serie così amata sono le diverse citazioni pop disseminate nel corso degli episodi. Altri aspetti importanti sono la sua ironia ed il modo in cui durante gli episodi le trame principali si intersecano, riuscendo a trattare anche tematiche importanti come la  morte o la possibilità di cambiare il proprio destino. La serie è composta da 8 stagioni più una nona dove il cast viene rinnovato.

La trama è in grado di far empatizzare il pubblico con ognuno dei personaggi, con un finale soddisfacente nell’ottava stagione, l’unico canonico per il creatore.

La serie completa è disponibile su  Disney plus

Anestesia Letale

Pellicola del 1991 di Christoper Morahan, dove un uomo assume l’identità di un amico medico deceduto creando problematiche all’interno dell’ospedale dove lavora.

Non è chiaro il genere di questo lungometraggio, ma potrebbe rientrare nella commedia drammatica.  Inizialmente Matthew Harris (Paul McGann) all’interno dell’ospedale risulta impacciato e buffo, quasi divertente, ma grazie all’aiuto di Christine (Amanda Donohoe) riesce ad imparare il lavoro. A metà del film la trama prende una piega diversa, facendolo sembrare più simile ad un thriller con una forte critica e denuncia nei confronti di alcuni atteggiamenti sbagliati.

Il ritmo narrativo rimane comunque molto interessante, riuscendo a mantenere la tensione fino all’ultimo minuto

Il film è disponibile su Prime Video

Braccialetti Rossi

 

Nel 2014 Rai con la regia di Giacomo Campiotti crea un medical drama italiano, adattando Polseres Vermellos, una serie spagnola basata sul libro omonimo scritto da Albert Espinosa. Nel libro diversi ragazzi, obbligati in ospedale per varie malattie, fanno amicizia per farsi forza e superare un momento difficile.

Leo (Carmine Buschini) è infatti colpito da un tumore e passa le giornate in solitudine finché non conosce Vale (Brando Paciotto), ricoverato per lo stesso motivo. I due inizieranno a fare nuove amicizie, tra cui Cris (Aurora Ruffino) che si fidanzerà col protagonista. La serie conta 3 stagioni, nelle quali si parla di argomenti importanti per i preadolescenti come i disturbi alimentari o l’importanza dell’amicizia.

Ogni personaggio ha una buona caratterizzazione, con ciascuno un arco narrativo interessante con un buon finale che chiude perfettamente la storia sviluppata nel corso delle stagioni, portando alla vittoria di diversi premi.

La serie completa è disponibile su Netflix Rai Play

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

5 medical drama da non perdere