fbpx
Connect with us

Anniversari

Stanley Kubrick i film del regista di esperienze visive

Regista e osservatore della realtà: il Maestro Kubrick

Pubblicato

il

In altre parole, siamo tutti figli di Griffith e Stanley Kubrick. (Martin Scorsese)

Il 7 Marzo del 1999 il mondo del Cinema diceva addio a Stanley Kubrick, uno dei più importanti e ‘necessari’ esponenti del panorama cinematografico mondiale del XX secolo.

Regista, sceneggiatore, produttore, direttore della fotografia, scrittore, genio.

In realtà non è facile raggruppare Stanley Kubrick in una sola di queste categorie. Kubrick è ognuna di esse e ognuno di questi ruoli ha caratterizzato la sua arte fin dagli esordi nel 1945 con la fotografia, sua prima grande passione.

Completamente assorbito e affascinato dalla tecnica fotografica, Kubrick ne esaltava il potere di “immortalare” il momento e quest’arte lo avvicinò ben presto alla poesia simbolista e alla filosofia, soprattutto di Nietzche.

Del filosofo molto si ritroverà soprattutto in Arancia meccanica; nella figura di Alex, il protagonista, si possono cogliere alcuni temi di matrice nietzschiana: lo scontro tra apollineo e dionisiaco, lo spirito libero, la volontà di potenza. Alex è il prototipo di quell’uomo che vive in modo autentico, libero delle illusioni, e che Nietzsche definisce spirito libero. Si abbandona all’irrazionalità, è la manifestazione di tutti gli istinti e gli impulsi di cui la società ci ha privato, è la natura messa a nudo, libera, svincolata dagli schemi della ragione.

Non solo Cinema

Dal lavoro di fotografo passò a quello di regista di cortometraggi e documentari, conservando sempre quell’occhio che scruta in un obiettivo, proteso a filmare ciò che appare, ma a renderlo sullo schermo in tutt’altra veste allegorica.
Dopo una serie di piccoli cult a pochi noti arriva il successo con i suoi tanti capolavori , tutti di diverso genere: Spartacus, Lolita, Il dottor Stranamore, 2001 odissea nello spazio, Shining, Barry Lindon, Arancia meccanica, Full metal jacket, fino all’ultimo, intenso Eyes wide shut ( tratto dal romanzo “Doppio sogno”), incompiuto testamento finito di montare da Spielberg.
Considerato uno dei più grandi registi di tutti i tempi per la sua visione personale e slegata dalla tradizione del cinema dei suoi tempi, Kubrick incarna fino all’estremo l’idea e l’immagine della genialità, rappresentativa ed estetica. Non solo nell’ambito della cinematografia ma anche nell’arte della personalizzazione della “Visione espressiva ed esplorativa di un film.

Candidato per tredici volte al Premio Oscar, lo vinse solo nel 1969 per gli effetti speciali di 2001: Odissea nello spazio. Nel 1997 gli è stato assegnato il Leone d’oro alla carriera al Festival del cinema di Venezia.

 

 

Capace di accostarsi ad ogni tipo di genere cinematografico (dal dramma di Lolita al racconto storico di Spartacus , dall’horror di Shining , alla follia distopica di Arancia meccanica fino all’erotismo psicologico di Eyes wide shut, ) Kubrick si addentra nella storia del film, ne estrae il generalizzato e lo trasforma in una personale analisi in cui i personaggi si muovono come in un puzzle frammentario e misterioso.

Tema centrale il punto di rottura, la crisi della Ragione, la narrazione di questa crisi e la sua messa in scena attraverso una costruzione dinamica visiva ed espressiva che utilizza il cinema o l’obiettivo in generale come strumento espressivo.

I simboli, le metafore, sono presenti nelle sue pellicole come essenziali complementi ad una storia costruita con magistrale regia. Tutto doveva essere perfetto e armonico: ogni inquadratura, ogni tipo di illuminazione, la posizione in scena degli attori e degli altri elementi e soprattutto la Musica a cui attribuiva un ruolo primario quale canale emozionale portatore  di significati intrinsechi e soprattutto “soggettivi”:

“Io cerco di rappresentare un’esperienza visiva che aggiri la comprensione , per penetrare con il suo contenuto emotivo nell’inconscio”-

Stanley Kubrick i suoi Film dove vederli

Orizzonti di Gloria 1957

Durante la Prima Guerra Mondiale, per uno stupido puntiglio, un generale francese ordina un attacco a una postazione tedesca praticamente inespugnabile. Il colonnello Dax, ufficiale coraggioso e onesto, capisce la follia dell’ordine e cerca di evitare la carneficina, ma, di fronte all’ottusità dei suoi superiori, è costretto a eseguire i comandi. L’assalto, naturalmente, fallisce, ma non è tutto: il tronfio generale fa fucilare tre soldati per vigliaccheria.

Prime Video

Spartacus 1959

Il gladiatore Spartacus capeggia una rivolta di schiavi a cui Roma fa fronte inviando un contingente militare. I ribelli però sconfiggono i legionari e poi si dirigono verso il Sud. Non essendo riuscito a ottenere le navi necessarie alla fuga da alcuni pirati arabi, Spartacus decide di assediare Roma. Ma la guerra contro Crasso sarà una disfatta. Spartacus, dopo aver dovuto uccidere in combattimento l’amico Antonino, viene crocifisso con altre migliaia di schiavi. Con Kirk Douglas e Tony Curtis. 6 candidature e 4 Oscar tra cui Miglior attore Peter Ustinov non protagonista.

Su Apple tv e Now tv

Lolita 1962

stanley kubrick film

Il docente Humbert, alloggiato presso la vedova Haze, la sposa pur di stare vicino alla figlia adolescente, di cui è innamorato. Quando la Haze muore, Humbert si mette finalmente con la ragazzina e con lei viaggia attraverso gli Stati Uniti. Lolita sparisce; riappare tre anni dopo, sposata e incinta. Candidato a 1 oscar.

Su Prime video e Tim Vision

Il Dottor Stranamore 1963

Il generale Ripper, convinto di un complotto comunista in atto, scatena un’offensiva di B52. Il presidente Muffley fa attaccare la base; Ripper si suicida; viene recuperato il codice per richiamare i bombardieri, ma il maggiore King Kong si rifiuta di rientrare alla base. Il consigliere militare del presidente, l’ex-nazista dottor Stranamore, elabora una strategia di sopravvivenza. La terra esplode. Un classico del cinema contro la guerra; Kubrick ha costruito un meccanismo perfetto, brutale ed esilarante, capace di trasformare l’angoscia in risata e viceversa. Straordinaria la performance di Peter Sellers, che interpreta il capitano inglese, il presidente degli Stati Uniti e il dottor Stranamore. Con Peter Sellers. 4 nomination agli Oscar.

su Prime Video

2001 Odissea nello spazio 1968

Ognuno è libero di speculare a suo gusto sul significato filosofico e allegorico del film. (Kubrick)

Visualizza immagine di origine

Prologo: dopo aver “scoperto” un misterioso monolite un gruppo di scimmie dimostra di possedere la scintilla dell’intelligenza. I primati la applicano subito usando un osso come strumento per cacciare, ma anche come arma per uccidere altri loro simili. Anno 2001: sulla Luna viene scoperto un misterioso monolite, identico a quello preistorico, che riceve impulsi da Giove. Qualche tempo dopo, diretto verso il pianeta maggiore del nostro sistema solare, l’astronauta Bowman è costretto a “uccidere” il computer Hal 9000, colpevole della morte dell’equipaggio. Anche per lui però non c’è ritorno. Con Keir Dullea. 4 candidature e un premio ai Premi Oscar; ha vinto un premio ai David di Donatello.

Su Prime Video e Tim Vision

Arancia meccanica 1971

Visualizza immagine di origine

 

È necessario che l’uomo possa scegliere tra bene e male e che ci sia il caso in cui egli scelga il male. Privarlo di questa possibilità di scelta, significa renderlo qualcosa di inferiore all’umano – un’arancia meccanica appunto.

Londra, in un futuro indefinito: Alex, appassionato cultore della musica di Beethoven, è il capo di un quartetto di giovani teppisti abituati a commettere violenze di ogni tipo. Alla lunga, esasperati dal suo atteggiamento dispotico, i suoi compagni lo tramortiscono e lo lasciano nelle mani della polizia. Condannato e imprigionato, Alex si vede offrire una chance di libertà: in cambio, dovrà sottoporsi a una terapia sperimentale chiamata “cura Ludovico”. Con Malcom Mc Dowell. 4 candidature a Premi Oscar, ha vinto un premio ai Nastri d’Argento, 3 candidature a Golden Globes.

Su Prime video e Tim Vision

Barry Lyndon 1975

Barry è un giovane di bell’aspetto ma dalle origini modeste. Rifiutato dalla donna che ama, intraprende la carriera militare dopo un duello con l’avversario in amore. Stanco della vita militare, con un espediente entra nell’esercito prussiano, divenendo il beniamino del capitano Potzdorf. Ma anche questa volta la fortuna gli volta le spalle e diventa il compare di un raffinato avventuriero. Con la spada e la pistola si fa largo nella bella società. Con Ryan O’Neal. Il Film ottenne  7 candidature agli Oscar e ne vinse 4 . Ha vinto un premio ai David di Donatello e ottenuto 2 candidature ai Golden Globes.

Shining 1980

Jack Torrance (Nicholson), per trovare il giusto isolamento che gli permetterà di scrivere il suo romanzo, accetta l’incarico di custode invernale di un enorme albergo tra le montagne. Lo seguono la moglie e il figlioletto Danny. Quest’ultimo possiede poteri paranormali che gli permettono di vedere nel passato e nel futuro. Da un romanzo di Stephen King. Con Jack Nicholson.

stanley kubrick i film

la recensione

Su Prime Video

Full Metal Jacket 1987

Visualizza immagine di origine

E così si verificò ironicamente che la disfatta dei Vietcong si trasformò in una loro vittoria psicologica.“ —  Stanley Kubrick

Al campo di addestramento dei marines di Parris Island il sergente Hartman insulta le reclute con ogni mezzo. Il loro unico compagno deve essere il fucile, l’unico scopo diventare delle macchine da guerra. Joker (Modine), per quanto indipendente e anticonformista, ci riesce. Il soldato Lawrence (D’Onofrio), soprannominato “Palla di lardo”, non regge la vita militare. Nel cast Mattew Modine, Adam Baldwin e Vincent D’Onofrio.

1 candidatura a Premi Oscar, ha vinto un premio ai David di Donatello, 1 candidatura a Golden Globes.

la recensione

Su Prime Video e Infinity +

Eyes Wide Shut 1999

Visualizza immagine di origine

Bill, un medico senza alcuna qualità, entra in crisi quando la moglie Alice gli racconta i suoi sogni di tradimento e quando una sua paziente gli confessa il suo amore davanti al cadavere del padre. Bill si farà tentare da una prostituta, parteciperà ad un festino orgiastico in maschera dove verrà scoperto e per così dire salvato da una donna misteriosa. È la stessa di cui osserva turbato e conturbato il cadavere all’obitorio? Con Tom Cruise, Nicole Kidman, Sydney Pollack. la recensione

su Prime video.

Approfondimento su Kubrick

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.