Connect with us

DIRETTE EVENTI & FESTIVALS

Prato Film Festival 2020: edizione ricca tra ospiti e omaggi

Cinque giorni di festival con un occhio di riguardo alle nuove generazioni di cineasti e a tanti cortometraggi interessanti su varie tematiche. Spazio anche ad alcuni lungometraggi e ai vari protagonisti, premiati nel corso della rassegna.

Publicato

il

Prato Film Festival 2020

Si è conclusa sabato 8 agosto l’ottava edizione del Prato Film Festival, rassegna che si incentra sui cortometraggi. Da un’idea del direttore artistico Romeo Conte, il festival accompagna ogni anno la città di Prato per alcuni giorni con tanti ospiti e tanti prodotti interessanti.

Dedicato quest’anno ai 100 anni dalla nascita di Alberto Sordi e alla figura di Ennio Fantastichini, il Festival ha omaggiato anche Ennio Morricone, recentemente scomparso. Il maestro è stato ricordato con una delle sue memorabili colonne sonore in occasione delle proclamazioni e delle consegne dei vari premi. Il tutto sempre con un occhio di riguardo agli sceneggiatori Piero De Bernardi e Leo Benvenuti.

Alternati in varie sezioni, nel corso delle cinque serate, si sono succeduti sul grande schermo una serie di cortometraggi. Tante le tematiche che hanno colpito sia gli spettatori che i giurati.

Premi per i cortometraggi:

Inverno di Giulio Mastromauro – sezione “Corti Italia”: miglior film, miglior regia e miglior sceneggiatura ad Andrea Brusa

L’ultimo crocevia di Paolo Lobbia – sezione “Corti Italia”: miglior attore ad Andrea Bosca

Il nostro concerto di Francesco Piras – sezione “Corti commedia”: miglior corto e miglior attore a Giorgio Biolchini Valieri

Parru Pi Tia di Giuseppe Carleo – sezione “Corti commedia”: miglior regia

Oltre la ragione di Matteo Bresci – sezione “Diritti umani”: miglior attore a Christian Giagnoni

Il mondiale in piazza di Vito Palmieri – sezione “Diritti umani”: miglior film

Ti accorgi di me? di Giuseppe Ferlito – sezione “Diritti umani”: miglior attore a Paolo Conticini

Sufficiente di Maddalena Stornaiuolo e Antonio Ruocco – sezione “Legalità”: premio speciale della giuria

Un giudice ragazzino di Pier Glionna – sezione “Legalità”: miglior corto

Aria prima di Luca De Paolis e Gaetano Mangia – sezione “Ambiente”: miglior corto

Bathtub by the sea di Ole-André Ronnenberg – sezione “Mondo corto”: miglior corto

Bird with no legs di Pavlos Stamatis – sezione “Mondo corto”: miglior regia

Shall the last be di Giorgio Paoletti – cortometraggio fuori concorso: premio all’attrice Claudia Conte

Tanti anche gli ospiti che hanno accompagnato le serate, quasi tutti legati al rispettivo lungometraggio proiettato al termine di ogni serata. Il tutto è iniziato con la proiezione de Il sindaco del rione sanità di Mario Martone, poi è stata la volta della commedia Tutta un’altra vita di Alessandro Pondi, successivamente del film A mano disarmata di Claudio Bonivento (clicca qui per l’intervista alla protagonista Claudia Gerini) e, infine, a conclusione della rassegna, il lungometraggio Lontano lontano di Gianni Di Gregorio.

Premi per gli ospiti:

Francesco Di Leva – miglior attore per Il sindaco del rione sanità

Maurizio Lombardi – premiato per la regia del cortometraggio Madonne

Monica Vallerini – premiata per la sua interpretazione in Tutta un’altra vita di Alessandro Pondi

Alessandro Pondi – premiato per il film Tutta un’altra vita

Massimo Cantini Parrini – premiato per i costumi del film Pinocchio e di tanti altri film

Federico Ielapi – premiato per l’interpretazione di Pinocchio nell’omonimo film di Matteo Garrone

Edoardo Pesce – premiato per l’interpretazione di Alberto Sordi in Permette? Alberto Sordi di Luca Manfredi

Domitilla Shaula Di Pietro – premiata per la sceneggiatura di A mano disarmata di Claudio Bonivento

Mirko Frezza – premiato per la sua interpretazione in A mano disarmata di Claudio Bonivento

Milena Mancini – premiata per la sua interpretazione in A mano disarmata di Claudio Bonivento

Maurizio Mattioli – premiato per la sua interpretazione in A mano disarmata di Claudio Bonivento

Sergio D’Offizipremio speciale al direttore della fotografia

Francesco Foti – premiato per la sua interpretazione in Permette? Alberto Sordi di Luca Manfredi

Sandra Milo – premiata per la sua interpretazione ne Lo scapolo con Alberto Sordi

Ennio Fantastichinipremio speciale in memoria dell’attore consegnato al figlio Lorenzo

Giorgio Colangeli – premiato per la sua interpretazione in Lontano lontano di Gianni Di Gregorio

Un bilancio più che positivo, con tutte le serate sold out, che sta già facendo pensare al direttore artistico Romeo Conte di ampliare il festival 2021 a sei giornate!

Leggi qui gli altri articoli di Veronica