Connect with us

FOCUS ITALIA

Lontano Lontano di Gianni Di Gregorio in streaming su Raiplay dal 18 Giugno. Trama e Recensione

In questa ultima favola tutta romana Gianni Di Gregorio ci immerge di nuovo nel suo mondo, Trastevere, isola a sé stante, meno felice ed ovattata del solito, nella soggettiva di una esistenza quasi al termine della sua corsa, con la voglia di evadere, di rompere la monotonia e la quotidianità uguale a se stessa.

Publicato

il

Lontano Lontano

Raiplay ci porta in streaming dal 18 Giugno la malinconica leggerezza di Lontano Lontano di Gianni Di Gregorio distribuito in sala da Parthénos Distribuzione. Un bel regalo che avevamo preannunciato, in questo periodo così compresso che abbiamo vissuto e che stiamo ancora vivendo. Film da non perdere!

Lontano Lontano di Gianni di Gregorio su Raiplay

Lontano Lontano

Trama di Lontano Lontano

Due amici: il professore (Gianni Di Gregorio) e Giorgetto (Giorgio Colangeli) si ritrovano nella loro Trastevere. Si confrontano sulla pensione minima di Giorgetto, troppo bassa. Intanto passa una bella ed elegante donna che suscita nel professore un sospiro di entusiasmo subito spento. Sogni… Giorgetto è stufo di campicchiare con 4 lire… Sogni…Ma perché non andarsene, non lasciare l’Italia e vivere con più possibilità in posti dove il poco che si possiede ha più valore? Questa via di fuga coinvolgerà anche Attilio (Ennio Fantastichini nella sua ultima, frizzante  interpretazione), l’anello di congiunzione tra il proposito e la sua realizzazione…

Il Trailer di Lontano Lontano

Il Trailer di Lontano Lontano scritto e diretto da Gianni Di Gregorio, commedia interpretata dal trio Giorgio Colangeli, Gianni Di Gregorio e Ennio Fantastichi nel suo ultimo film!

Lontano Lontano

La nostra intervista a Gianni Di Gregorio

Mi pare si possa dire che Lontano Lontano parta da dove era finito il precedente. Se in Buoni a nulla i problemi del protagonista erano quelli di chi si ritrova vicino alla pensione, in Lontano Lontano si racconta ciò che viene dopo. Il professore come pure i suoi compagni di viaggio lo sono già e il loro problema è quello di non riuscire a vivere con i soldi della retribuzione statale.

Sì, hai ragione. Quelli sono dei personaggi in divenire, che continuano a vivere, ma in fondo è sempre lui. Il professore si ritrova in pensione, quindi è vero, gravito sempre intorno a quella cosa. L’ho pensato anche io quello che dici tu: questa idea dell’inconscio, di cui lì per lì non mi sono reso conto. Di fatto, si tratta di una continuazione del lungometraggio precedente. CONTINUA A LEGGERE

Lontano Lontano Recensione

In questa ultima favola tutta romana Gianni Di Gregorio ci immerge di nuovo nel suo mondo, Trastevere, isola a sé stante, meno felice ed ovattata del solito, nella soggettiva di una esistenza quasi al termine della sua corsa, con la voglia di evadere, di rompere la monotonia e la quotidianità uguale a se stessa.

Lontano Lontano è una bella e non scontata divagazione sull’Italia dei più: quella della terza età, dei pochi mezzi economici che rendono tutto più statico e noioso, di una multietnicità ancora distante dall’integrazione. I tre amici cercheranno in una settimana di portare avanti il loro progetto, tra consigli (di un illuminato e godibilissimo Roberto Herlitzka ) su dove andare, la creazione di una cassa comune, lezioni di lingua straniera (con una maestra d’eccezione) e piccoli aiuti ad un giovane ambulante emigrato del Mali che vive per strada e di piccoli lavoretti, anche lui con un sogno nel cuore.

Nell’atmosfera e nel tratteggio anche musicale di un Jacques Tati tutto all’Italiana, dove uscire da Trastevere e raggiungere l’altra Roma è un po’ come allontanarsi da una rassicurante placenta, Lontano Lontano delizia e fa riflettere con garbo e una semplicità profonda: la durezza, l’implacabilità dell’esistere fanno spesso capolino nella dolce malinconia dei tre protagonisti. Il finale, una bella e saggia lezione contro l’inevitabilità e l’impossibilità di realizzare i propri sogni. Il trio di attori è un azzeccato miscuglio di caratteri, personalità e romanità. Tutti gli altri, all’altezza della propria storia (Daphne Scoccia, per esempio) che anche se appena tratteggiata, è già davanti ai nostri occhi per intero.

Il Cast di Lontano Lontano

Ennio Fantastichini, Giorgio Colangeli, Gianni Di Gregorio, Daphne Scoccia, Salih Saadin Khalid.

 Sono Maria Cera, se vuoi leggere tutte le mie recensioni clicca qui!

  • Anno: 2020
  • Durata: 90'
  • Distribuzione: Parthénos
  • Genere: Commedia
  • Nazionalita: Italia
  • Regia: Gianni Di Gregorio