I miei personaggi in cerca d’amore: intervista a Bonifacio Angius, regista di Ovunque proteggimi

Autore di un cinema che affonda le radici nella cultura della propria terra Bonifacio Angius vi si colloca con sguardo autentico e personale, raccontando in maniera struggente l’esistenza di un’umanità in cerca d’amore. Presentato in anteprima al Torino Film Festival, Ovunque proteggimi ne conferma l’irrequietezza del talento e l’originalità della visione 

36 Torino Film Festival: Ovunque proteggimi di Bonifacio Angius, un’elegia di due perdenti, opera poetica e intensa

Ovunque proteggimi di Bonifacio Angius è la sorpresa italiana del 36 Torino Film Festival. Presentato nella sezione Festa Mobile, l’opera terza del regista sardo racconta le vicissitudini di due anime perse e sole che si trovano per un breve momento dando senso alle loro vite. Un’opera tesa e compatta, senza sbavature, in cui l’occhio della cinepresa diventa attivo rendendo magmatica e fascinosa la visione filmica fino alla commozione finale del primo piano del protagonista, sconfitto e vittorioso allo stesso tempo

^ Back to Top