fbpx
Connect with us

Latest News

In anteprima Italian Gangsters accompagnato da 14 Gangster Stories

Presso Spazio Oberdan Milano, Fondazione Cineteca Italiana propone in anteprima italiana Italian Gangsters, l’ultimo film di Renato De Maria presentato con grande successo di pubblico e critica all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. Gangster Stories – Dal 13 al 30 dicembre 2015. Anteprima Italian Gangsters – Dal 19 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016

Pubblicato

il

Presso Spazio Oberdan Milano, Fondazione Cineteca Italiana propone in anteprima italiana Italian Gangsters, l’ultimo film di Renato De Maria presentato con grande successo di pubblico e critica all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. Attraverso testimonianze dei protagonisti interpretati da attori che utilizzano le dichiarazioni rilasciate in interviste e libri a loro dedicati, documenti d’epoca e spezzoni di numerosi film si ripercorrono trent’anni di storia della malavita italiana.

Ezio Barbieri, Paolo Casaroli, Pietro Cavallero, Luciano De Maria, Horst Fantazzini, Luciano Lutring. Sono nomi e cognomi di “banditi” che hanno lasciato un segno nella società italiana che usciva dalla seconda guerra mondiale, affrontava gli anni del cosiddetto boom precipitando poi negli anni di piombo. La scelta di Renato De Maria è quella di farli parlare grazie ad attori forse poco noti ma assolutamente efficaci, i quali non “inventano”’ il personaggio ma gli danno voce collocati in uno spazio neutro. Le parole sono quelle raccolte da grandi firme del giornalismo come Montanelli, Bocca, Biagi.

Ne emerge il ritratto di un’Italia apparentemente lontanissima nel tempo ma che invece non lo è. Le ingenuità dell’uno, la supponenza dell’altro, l’inaspettata cultura del terzo o la militanza politica di un altro ancora contribuiscono alla creazione di un interessante mosaico in cui si innestano filmati di repertorio ma anche quelli che si chiamavano un tempo “filmini” in superotto che raccontano del quotidiano di quegli anni.

A innervare ulteriormente il tutto… il cinema, con spezzoni da opere d’autore (Petri, Antonioni) ma anche dai cosiddetti B movies, poliziotteschi e no. La molteplicità di livelli di lettura di una fase cruciale della storia recente del Paese evita qualsiasi tentazione di mitizzazione dei soggetti presi in esame offrendoci con forza e senza pedanteria l’occasione per fare memoria su quella che all’epoca poteva anche essere definita ‘cronaca nera’ ma che, rivista con la giusta distanza che De Maria sa come individuare, si rivela una cartina al tornasole di qualità.

A fare da controcanto al bellissimo film di Renato De Maria Italian Gangsters, la Cineteca propone una rassegna sullo stesso tema del gangsterismo con autentici capolavori del cinema americano e francese ad esso dedicati. Quattordici i film in programma, firmati da alcuni autentici maestri della settima arte (da John Huston, Stanley Kubrick, Raoul Walsh, William Wellmann, William Wyler, a Jean-Pierre Melville, Claude Sautet, Jules Dassin, Jacques Becker, Julien Duvivier, Jean-Luc Godard) e interpretati da attori già divenuti leggenda come James Cagney, Humphrey Bogart, Sterling Heyden, Jean Gabin, Jean-Paul Belmondo, Lino Ventura. Unico titolo di recentissima produzione in rassegna è Black Mass, che vede protagonista Johnny Depp, altra vera star del cinema contemporaneo.

CALENDARIO PROIEZIONI e SCHEDE FILM

Sabato 19 dicembre h 21.15 / Sabato 26 dicembre h 19 / Domenica 27 dicembre h 17 / Lunedì 28 dicembre h 21.15 / Martedì 29 dicembre h 19.15 / Mercoledì 30 dicembre h 21.15 / Venerdì 1 gennaio h 17.15 / Sabato 2 gennaio h 18 / Domenica 3 gennaio h 21.15 / Martedì 5 gennaio h 19.30 / Mercoledì 6 gennaio h 19

Italian Gangsters – Anteprima
R.: Renato De Maria. Sc.: Federico Gnesini, Valentina Strada, R. De Maria. Mont.: Gianfilippo Corticelli, Letizia Caudullo. Musiche: Lele marchitelli.  Int.: Andrea Di Casa, Francesco Sferrazza Papa, Sergio Romano, Aldo Ottobrino, Paolo Mazzarelli. Luca Micheletti Italia, 2015, 87’.

Un viaggio inedito e spettacolare nelle imprese più eclatanti della mala nostrana. Trent’anni di storie violente consacrate dalla cronaca e dal cinema. Una galleria di volti, testimonianze e filmati d’epoca. La banda Cavallero, Ezio Barbieri, Paolo Casaroli ‘il Dillinger bolognese’, Luciano De Maria, Horst Fantazzini, Luciano Lutring il “solista del mitra”. Nomi echeggianti e roboanti nella memoria e nell’oblio collettivo. Uomini che qui parlano attraverso filmati d’epoca – quelli storici del Luce e quelli familiari di Home Movies; attraverso la library di Rarovideo, con il meglio dei film di genere: da Di Leo a Bava e Deodato, ma anche con autori come Petri e Bellocchio – e con le parole di interviste e libri che dedicarono loro giornalisti/scrittori come Enzo Biagi, Giorgio Bocca, Indro Montanelli.

Domenica 13 dicembre h 15
I ruggenti anni Venti
R.: Anatole Litvak, Raoul Walsh. Sc.: Jerry Wald, Richard Macaulay, Robert Rossen. Int.: James Cagney, Humphrey Bogart, Priscilla Lane, Gladys George. USA, 1939, 106’, v.o. sott. It.

Alla fine della prima guerra mondiale, tre reduci tornano a casa. Durante gli anni del proibizionismo Eddie e George si mettono su una cattiva strada mentre Danny porta a termine gli studi interrotti dalla guerra e diventa avvocato. Toccherà a Eddie difenderlo dagli attacchi del cinico George.

Domenica 13 dicembre h 21.15
Fino all’ultimo respiro
e sc.: Jean-Luc Godard. Sogg.: François Truffaut. Int.: Jean-Paul Belmondo, Jean Seberg, Daniel Boulanger, Jean-Pierre Melville. Francia, 1960, b/n, 89’, v.o. sott. it.

Michel Poiccard, dopo aver rubato un’automobile, fugge col proposito di recarsi in Italia. Inseguito da due agenti ne uccide uno e torna a Parigi. Dopo aver recuperato del denaro da degli amici, ritrova Patrizia, un’amica americana di cui si era innamorato e insieme si nascondono. Quando Patrizia si rende conto di non amare il giovane non esita a denunciarlo, permettendo così alla polizia di trovarlo.

Lunedì 14 dicembre h 21
Black Mass
R.: Scott Cooper. Sc.: Mark Mallouk, Jez Butterworth. Int.: Johnny Depp, Dakota Johnson, Joel Edgerton, Sienna Miller, Peter Sarsgaard. USA, 2015, 122’.

La storia di Whitey Bulger, famigerato criminale di Boston che, grazie al suo status di informatore dell’FBI, mise in atto la propria scalata al potere nel crimine organizzato facendo cadere nelle mani delle autorità la mafia italiana nel New England.

Martedì 15 dicembre h 17
Tutte le ore feriscono, l’ultima uccide!
e sc.: Jean Pierre Melville, dal romanzo di José Giovanni. Int.: Lino Ventura, Paul Merisse, Raymond Pellegrin, Christine Fabréga. Francia, 1966, 149’, v.o. sott. it.

Mentre Gustave Minda, detto Gu, evade dalla prigione il fidanzato di sua sorella Manouche viene ucciso per una resa dei conti. Gu raggiunge Manouche proprio mentre lei è fatta oggetto d’ una visita ricattatoria da parte di due uomini di Jo Ricci. Gu uccide i due uomini con una tecnica che per il commissario Blot è più che una firma ed è quindi obbligato a nascondersi e a pensare alla fuga oltre frontiera. Gu si reca a Marsiglia ed accetta di collaborare con Paul Ricci nell’assalto ad un furgone carico di un ingente bottino. Il colpo riesce ma Gu cade nelle mani della polizia marsigliese che si mette sulla pista degli altri partecipanti alla rapina. A questo punto Jo vuole vendicare il tradimento.

Giovedì 17 dicembre h 18.45
Il buco
R.: Jacques Becker. Sc.: jean Aurel, Jurek Becker, José Giovanni. Int.: Michel Constantin, Philippe Leroy, Raymond Meunier, Jean Keraudy. Francia/Italia, 1960, 126’.

Mahu, Roland, Geo, Vosselin e Gaspard, detenuti per reati comuni, decidono di sottrarsi al processo tentando l’evasione. Avendo perforato il pavimento della cella, alcuni di loro scendono la notte, a turno, nei sotterranei, mentre gli altri tengono a bada i guardiani. Attraverso altre perforazioni giungono a un pozzo che li condurrà alla fogna che passa sotto il carcere. La libertà sembra vicina, ma il direttore del carcere comincia ad evere dei sospetti.

Venerdì18 dicembre h 19
Nemico pubblico
R.: William A. Wellmann. Sc.: Harvey Thew. Int.: James Cagney, Edward Woods, Jean Harlow, Joan Blondell. USA, 1931, 83’, v.o. sott. it.

A Brooklyn, negli anni del proibizionismo, due ragazzi di modesta ma sana famiglia di lavoratori, Tom e Matt, trovano presto la strada facile dei piccoli furti, finiscono in una gang di professionisti e alla prima grossa rapina, traditi dall’emozione, uccidono un poliziotto. Da quel momento inizia per loro una vita criminale di facili guadagni, alla quale però Matt vorrebbe a un certo punto sottrarsi. Ma non ci riesce perché è succube di Tom, deciso a continuare sulla stessa strada.

Sabato 19 dicembre h 17.15
Il bandito della Casbah
R.: Julien Duvivier: Sc.: H. Jeanson. Int.: Jean Gabin, Mireille Balin, Line Noro, Gabriel Gabrio. Francia, 1937, b/n, 90’, v.o. sott. it.

La casbah è quella di Algeri, dove Pépé le Moko, capo di una banda di malfattori, si nasconde per sfuggire alla polizia. Ma, invaghitosi di una giovane e sofisticata parigina, compie l’errore di abbandonare il suo rifugio per imbarcarsi con lei clandestinamente verso la Francia. Al momento dell’arresto il bandito si suicida.

Domenica 20 dicembre h 16.45
Giungla d’asfalto
R.: John Houston. Sc.: J. Huston, Ben Maddow. Int.: Sterling Heyden, Louis Calhern, Jean Hagen, james Whitmore. USA, 1950, 112’.

La cronaca di un colpo a una gioielleria scientificamente preparato e perfettamente realizzato. Ma al momento della spartizione del bottino cominciano i problemi.

Lunedì 21 dicembre h 19
La città nuda
R.: Jules Dassin. Sc.: Albert Maltz, Malvin Wald. Int.: Barry Fitgerald, Howard Duff, Dorothy Hart, Don Taylor. USA, 1948, 96’.

A New York, l’ispettore Dan Muldoon indaga sull’omicidio di una bellissima modella bionda, Jean Dexter, avvenuto nella sua casa. Gli assassini, dopo averla affogata nel bagno, hanno litigato e uno di loro è morto. Muldoon comincia a coordinare il lavoro dei suoi sottoposti e, nel corso degli interrogatori dei vari sospettati, scopre che la vittima era coinvolta in una serie di furti. Il colpevole verrà identificato e tenterà una disperata fuga a piedi per le strade di New York.

Martedì 22 dicembre h 17.30
Asfalto che scotta
R.: Claude Sautet. Sc.: C. Sautet, José Giovanni. Int.: Lino Ventura, Jean-Paul Belmondo, Michel Ardan, Marcel Dalio. Italia/Francia, 1960, 110’, v.o. sott. it.

Il gangster Abel Davos, dopo aver compiuto una rapina a Milano, tenta di rientrare clandestinamente in Francia, dov’è condannato in contumacia, con la famiglia e il complice Raynard. Purtroppo solo Abel e i suoi figli riescono a varcare il confine. Una volta arrivato a Parigi, si rende conto che i vecchi amici lo hanno abbandonato e, affidati i figli a un vecchio conoscente, si rifugia a casa di un certo Stark. Ma la polizia lo sta braccando. Dopo aver commesso un’altra rapina e ucciso alcuni dei suoi ex compagni che vogliono denunciarlo, Abel viene arrestato.

Mercoledì 23 dicembre h 21.15 / Venerdì 25 dicembre h 19
Rapina a mano armata
e sc.: Stanley Kubrick, dal romanzo Clean Break di Lionel White. Int.: Sterling Hayden, Jay C. Flippen, Marie Windsor, Elisha Cook, Coleen Gray, Vince Edwards. USA, 1956, b/n, 83’, v.o. sott. it.

Johnny, criminale appena uscito di prigione, organizza insieme a quattro complici un grosso colpo all’ippodromo. Ma qualcosa va storto, la rapina finisce nel sangue e infine sarà il destino a farsi beffe di Johnny.

Domenica 27 dicembre h 15
Grisbi
R.: Jacques Becker. Sc.: Albert Simonin, J. Becker, Maurice Griffe. Int.: Jean Gabin, Jeanne Moreau, Lino Ventura, Gaby Basset, Delia Scala. Francia, 1954, b/n, 90’, v.o. sott. it.

Max e Riton sono due gangster amici che intendono ritirarsi dall’”attività” dopo un ultimo colpo: 50 milioni d’oro in lingotti. Ma il piano è rovinato dal tradimento di Josy, una entreneuse con cui Riton si è imprudentemente confidato. L’amante della ragazza, Angelo, un capo del racket della droga, si mette all’inseguimento di Max e Riton per impadronirsi del loro bottino.

Lunedì 28 dicembre h 17
Strada sbarrata
R.: William Wyler. Sc.: Lilian Hellman. Int.: Humphrey Bogart, Sylvia Sidney, Joel McCrea, Claire Tevor. USA, 1937, 93’, v.o. sott. it.

In un quartiere di New York, i palazzi dei ricchi soppiantano a poco a poco i tuguri della povera gente; ma un gruppo di ragazzi di bassa estrazione sociale trascorre ancora nella strada, in giochi non sempre innocenti, le proprie giornate. Qui hanno passato gli anni dell’infanzia due uomini, che ora vi ritornano: “Faccia d’angelo”, famoso gangster, sul cui capo pende una grossa taglia, e Dave, un giovane e onesto architetto senza lavoro che si adatta a fare piccoli lavori. Un giorno uno dei ragazzi, Tommy, ferisce con un coltello un giudice e scappa a casa, dove la sorella Drina cerca di nasconderlo. Frattanto “Faccia d’angelo” decide di fare un grosso colpo, ma si scontra con Dave, che nel difendersi lo uccide. Tommy viene arrestato, ma Drina troverà conforto nell’amore di Dave, che con i soldi della taglia incassati per l’uccisione di “Faccia d’angelo” potrà iniziare una vita più serena.

Mercoledì 30 dicembre h 19.15
Bob le flambeur
e sc.: Jean-Pierre Melville. Int.: Roger Duchesne, Isabelle Corey, Daniel Cauchy, Guy Decomble, André Garret. Francia, 1955, 100’, v.o. sott. it.

Robert Montagné, giocatore incallito e frequentatore assiduo di ritrovi malfamati, è soprannominato “Bob il giocatore” proprio per la sua grande passione per il gioco d’azzardo. Rimasto al verde, progetta con alcuni complici una rapina al casinò di Deauville. Ma il giorno del colpo Bob, seduto a un tavolo del casinò, si lascia prendere dal demone del gioco e si dimentica della rapina. Anche perché per una volta sta vincendo una fortuna…

MODALITÀ D’INGRESSO:
Biglietto d’ingresso intero: € 7,00
Biglietto d’ingresso ridotto con Cinetessera: € 5,50
Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano.
I biglietti possono essere acquistati in prevendita alla cassa di Spazio Oberdan da una settimana prima dell’evento nei giorni e negli orari di apertura della biglietteria.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers