Connect with us

Stasera in Tv

Stanotte su Fuori Orario (Rai 3) dall’01,50 in poi Lav Diaz e Roberto Rossellini

Stanotte Fuori Orario propone Century of birthing (2011) di Lav Diaz (1-2 parte) e Atti degli apostoli (1969) di Roberto Rossellini (1 e 2 puntata).

Publicato

il

Stanotte Fuori Orario propone Century of birthing (2011) di Lav Diaz (1-2 parte) e Atti degli apostoli (1969) di Roberto Rossellini (1 e 2 puntata).

Century of birthing (2011) di Lav Diaz

Il regista Homer lavora da anni alla realizzazione della sua ultima fatica: ha in mente una storia che racconti come il culto possa essere capace di distruggere il mondo a causa del fondamentalismo di alcuni esponenti, come nel caso di un leader di culto cristiano di una zona rurale del paese. Durante la lavorazione del film, Homer annienta la sua musa ispiratrice per poi rivalutarla alla fine dell’opera.

Una meditazione sui ruoli dell’artista che racconta due storie apparentemente differenti: l’una focalizzata su un regista che ha  speso anni a lavorare sulla sua ultima opera, e l’altra su un leader di culto cristiano in una regione rurale. Capolavoro ultimo del  grande regista filippino di cui Fuori Orario ha già trasmesso quasi tutte le opere precedenti.

Lav Diaz, all’anagrafe Lavrente Indico Diaz (Datu Paglas, 30 dicembre 1958), è un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, direttore della fotografia, montatore ed attore filippino. Diaz è conosciuto per la lunghezza dei suoi film (che raggiunge anche le dodici ore), e per i suoi interminabili piani-sequenza che contraddistinguono lo stile filmico. Proprio per queste particolarità di forma è considerato dalla critica internazionale come uno dei più innovativi registi degli ultimi dieci anni.

Atti degli apostoli (1969) di Roberto Rossellini

Atti degli apostoli è uno sceneggiato televisivo del 1969 diretto da Roberto Rossellini, tratto dall’omonimo libro neotestamentario.

A Gerusalemme lo scriba greco Aristarco, la cui condizione è quella di schiavo, spiega la storia e le usanze ebraiche a un amministratore romano appena giunto. Gli riferisce anche della vicenda di Gesù, crocifisso ormai da tempo, ma la cui memoria è ancora viva in quel luogo. Gli apostoli, con la Pentecoste, ricominciano a predicare e a battezzare, raccogliendo nuovi discepoli. Si scatena così la persecuzione da parte del sinedrio, che spinge molti di loro ad abbandonare la città santa.

È una produzione della televisione italiana, francese, spagnola e tedesca, con riprese girate in Tunisia, avvalendosi della consulenza di Stanislao Lyonnet e Carlo Maria Martini. In Italia è stato prodotto da Renzo Rossellini jr. per la Orizzonte 2000.

Il Dizionario della TV di Giorgio Carbone e Leo Pasqua commenta: «Famoso sceneggiato divulgativo, divenuto presto oggetto di culto, ma solo presso i fan di Rossellini».

Nel 1993 è stato distribuito in lingua italiana su VHS da Elledici / San Paolo Audiovisivi.