fbpx
Connect with us

Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro

Torna la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro

La kermesse compie sessant'anni proprio l'anno in cui Pesaro diventa Capitale della Cultura. In arrivo eventi, ospiti e proiezioni imperdibili.

Pubblicato

il

Dopo aver già annunciato la presenza di Ficarra e Picone e Franco Maresco, la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, diretta da Pedro Armocida, svela alcuni tra i grandi ospiti e i numerosi eventi della 60esima edizione.

La kermesse si terrà a Pesaro dal 14 al 22 giugno 2024 con il contributo del Ministero della Cultura – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, del Comune di Pesaro e della Regione Marche.

Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro 2024: cosa aspettarsi

Ad inaugurare il festival, con un giorno di anticipo, venerdì 14 giugno, nella grande arena di Piazza del Popolo sarà Sergio Castellitto. Sarà fatto con un grande omaggio nel ventennale di uno dei suoi film di maggior successo, Non ti muovere, con protagonista lo stesso regista insieme a Penélope Cruz. Entrambi gli attori hanno vinto il Premio David di Donatello come migliori attori protagonisti. Il film, presentato al Festival di Cannes nel 2004 nella sezione Un certain regard, conferma il talento di un autore che già al suo secondo film è riuscito a creare un suo sguardo in coppia con la scrittrice Margaret Mazzantini.

Come ogni anno la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro rende omaggio a un film che è nel cuore di milioni di spettatori e che festeggia un anniversario importante. Sabato 15 giugno verrà proiettato sul grande schermo della Piazza un cult che compie 50 anni, dall’ironia e dallo stile più che contemporanei, Frankenstein Junior, diretto da Mel Brooks con un’indimenticata interpretazione di Gene Wilder.

Tra le più applaudite protagoniste del cinema italiano contemporaneo, Jasmine Trinca arriverà alla Mostra lunedì 17 giugno. Presenterà in anteprima italiana Maria Montessori – La nouvelle femme di Léa Todorov e nelle sale italiane il 26 settembre con Wanted. Jasmine Trinca interpreta il ruolo della pedagogista italiana di origini marchigiane il cui metodo è conosciuto in tutto il mondo. Un film che sarà proiettato per la prima volta in Italia sul grande schermo di Piazza del Popolo, sulle disabilità, le differenze e il femminismo all’inizio del XX secolo.

asmine-trinca-alice-nella-citta-womenlands-rendez-vous-2024

Uno sguardo al programma

Martedì 18 giugno la Piazza sarà tutta per Valentina Lodovini, ospite per la prima volta alla Mostra per un’occasione speciale, il decennale della morte di Carlo Mazzacurati. Per ricordare il grande regista la Mostra proietta il suo La giusta distanza che vede Lodovini protagonista. Per festeggiare i suoi 30 anni, il festival dedica una proiezione speciale mercoledì 19 giugno a Forrest Gump, successo planetario di Robert Zemeckis. Il film con Tom Hanks, alle prese con un peculiare approccio al sogno americano, si è trasformato in un’opera di culto che ha avuto forti influenze nell’immaginario collettivo oltre a essere citato in numerosissimi film successivi.

Da sempre attenta a ogni forma e genere di cinema, la Mostra, nella sua 60esima edizione omaggia uno dei più grandi esponenti del cinema italiano d’animazione. Enzo D’Alò sarà in Piazza giovedì 20 giugno con il suo ultimo lavoro Mary e lo spirito di mezzanotte, arricchito da un dietro le quinte del film che ha appassionato grandi e piccini. A precedere la proiezione e l’incontro con il regista, la premiazione della sezione dedicata proprio ai più piccoli, il Circus, a cura di Giulietta Fara.

Luca Guadagnino alla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro

Sabato 22 giugno sarà la giornata dedicata a Luca Guadagnino che riceverà il Premio Pesaro Nuovo Cinema 60 nell’anno in cui la città è Capitale Italiana della Cultura 2024. Il riconoscimento nasce dalla volontà della Mostra di premiare il regista italiano più internazionale e più legato all’idea di “nuovo cinema” – in passato Luca Guadagnino è stato giurato della Mostra. Il riconoscimento speciale sarà accompagnato dalla presentazione della monografia, la prima al mondo dedicata a Luca Guadagnino, edita nella collana Nuovo cinema di Marsilio, a cura di Simone Emiliani e Cecilia Ermini, e dalla proiezione di chiusura del festival di Challengers, ultimo lavoro del regista che ha ottenuto grandi risultati di pubblico e critica, con Mike Faist, Zendaya e Josh O’Connor.

Il regista ha dichiarato:

“La forza sovversiva, ammaliante, rivoluzionaria e completamente destrutturata e destrutturante delle nuove onde trova la sua patria a Pesaro nella Mostra del Nuovo Cinema. Ricevere il premio della Sessantesima Edizione di una rivoluzione che è costante e che continua a spezzare le griglie e le gabbie soffocanti agli immaginari è naturalmente un onore immenso. Il cinema è politico, ci hanno insegnato i Maestri delle Nouvelle Vague e quindi prendo questo come un bellissimo premio politico alla mia esperienza di cineasta che mai ha smesso di guardare e di desiderare la prospettiva che è sempre stata al centro dell’interesse del Nuovo Cinema di Pesaro.”

L’evento speciale sul cinema italiano

L’evento speciale sul cinema italiano quest’anno raddoppia con Ficarra e Picone, presenti in Piazza domenica 16 giugno per incontrare il pubblico e presentare L’ora legale, e con Franco Maresco. In collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, verranno presentati tutti i film diretti da Ficarra e Picone insieme a una selezione di quelli che Maresco ha realizzato al di fuori della coppia con Daniele Ciprì. Oltre alla retrospettiva, la Mostra ospiterà una tavola rotonda alla presenza degli autori con la presentazione degli altri due volumi monografici della collana Nuovo cinema di Marsilio. Quello dedicato a Ficarra e Picone sarà a cura di Pedro Armocida e di Giulio Sangiorgio, quello su Franco Maresco a cura di Fulvio Baglivi.

Con un giorno in più di durata rispetto alle scorse edizioni, la Mostra mette in scena nove serate all’insegna di Pesaro Capitale Italiana della Cultura 2024 con un programma ricchissimo che verrà svelato integralmente nei prossimi giorni e che si comporrà della sezione dell’imperdibile concorso internazionale, del cinema in Piazza, con omaggi e anniversari, del cinema in Spiaggia, della musica con Il muro del suono, del Circus dedicato ai più piccoli, e dei focus sul cinema internazionale, sull’animazione, sul mondo dei videoclip.

Non finisce qui

Il cuore pulsante della Mostra, il concorso internazionale, per questa edizione ospiterà una giuria che dialoga con il passato del festival e delle sue sessanta edizioni: il produttore e regista spagnolo Luis Miñarro, il regista brasiliano Júlio Bressane e Myriam Mézières, attrice, autrice, regista e cantante francese. La Mostra li omaggerà con alcune proiezioni speciali – Júlio Bressane, in collaborazione con il programma Fuori Orario – presenterà due film in anteprima italiana (uno in anteprima mondiale) – e con altrettanti incontri durante tutto il corso del festival.

In collaborazione con Pesaro Capitale Italiana della Cultura e con la settimana dedicata alla cultura coreana, la 60esima edizione della Mostra ospiterà tre giornate dedicate al cinema coreano, con proiezioni e anteprime italiane in partnership con la Casa del Cinema di Busan. La collaborazione con Pesaro Capitale Italiana della Cultura si arricchisce con un progetto speciale di accoglienza di un gruppo di studenti provenienti dal Festival del cinema di Sarajevo per partecipare a un workshop con la produzione finale di un cortometraggio.

Altra novità di questa edizione, è Pesaro Nuovo Cinema VR, il progetto di Virtual Reality in collaborazione con la Casa delle Tecnologie Emergenti e Pesaro Capitale Italiana della Cultura 2024. Curata da Simone Arcagni, si tratta di una sezione espositiva dedicata ai lavori più innovativi prodotti con la Virtual Reality in Mostra alla Casa delle Tecnologie Emergenti di Pesaro.

Altre anticipazioni

A tal proposito, Daniele Vimini, Vicesindaco di Pesaro e Presidente della Fondazione Pesaro Nuovo Cinema, dichiara:

“Quest’anno come non mai siamo molto felici e orgogliosi di questa edizione speciale della Mostra del Nuovo Cinema sia perché coincidente con Pesaro Capitale della Cultura che perché 60esima edizione, un numero importante e straordinario. Un’edizione di grandi nomi, come sempre e anche più delle altre. La presenza di progetti strategici come la Korean Week, il rapporto con Sarajevo Film Festival e il progetto PesaroNuovoCinemaVR con la Casa delle Tecnologie Emergenti vanno a caratterizzare ulteriormente una Mostra che diventa attrice fondamentale dell’anno della Capitale della Cultura.”

Il manifesto e la sigla che rappresentano la 60esima edizione della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema sono firmate dall’artista Gianluigi Toccafondo e rappresentano l’anima di un festival da sempre attento al nuovo, al cambiamento, all’evoluzione ma allo stesso tempo con uno sguardo rivolto con passione alla storicità e alle radici del cinema.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers