fbpx
Connect with us

Guide

Guida ai film con Sandra Hüller

Una piccola guida alla filmografia di Sandra Hüller per scoprire qualcosa di più circa l'attrice tedesca candidata agli Oscar 2024. A partire dai due film ad oggi più noti, fino ai lavori di qualche anno fa.

Pubblicato

il

sandra huller guida

Se si cita l’attrice tedesca Sandra Hüller in riferimento ad una piccola guida di film che la vedono protagonista, non si possono non chiamare in causa le ultime candidature dei premi Oscar 2024. Due nello specifico le pellicole protagoniste in tal senso: Anatomia di una caduta e La zona d’interesse.

Anatomia di una caduta: dalla candidatura agli Oscar all’arrivo in sala

Regia di Justine Triet, Francia 2023, 150’.

Anatomia di una caduta rappresenta l’effetto sorpresa per quanto riguarda le ultime candidature ai premi Oscar. Di nomination, infatti, ne ha ricevute ben 5: miglior film, miglior regia, miglior attrice protagonista per Sandra Hüller, miglior sceneggiatura originale e miglior montaggio. Al centro della trama un grave lutto che colpisce la famiglia di Sandra e Samuel, genitori di Daniel, un ragazzino ipovedente di 11 anni. La vittima è proprio Samuel e altrettanto sorprendentemente ad essere sospettata è la moglie Sandra. Una catena di shock che anima il film fin dalle sue prime battute, raccontata tramite un uso sapiente della suspense.

L’arrivo in sala è dell’anno scorso, nello specifico 26 ottobre 2023. A partire dal 22 marzo dell’anno corrente, però, il film sarà disponibile in esclusiva su MUBI.

La zona d’interesse

Regia di Jonathan Glazer, Regno Unito, Polonia 2023, 106’/105’.

Un altro film candidato agli Oscar di quest’anno con protagonista Sandra Hüller è La zona d’interesse. La pellicola ha ricevuto ben 5 candidature nelle seguenti categorie: miglior film, miglior regista, migliore sceneggiatura non originale (il film è l’adattamento cinematografico del romanzo omonimo del 2014 scritto da Martin Amis), miglior film internazionale e miglior sonoro. La pellicola racconta l’irruzione del male nella forma del campo di sterminio di Auschwitz, nella vita precedentemente almeno all’apparenza idillica di una cittadina borghese. Tutto può cambiare e l’irruzione – violenta e distruttiva – della storia ne diviene qui tristemente testimone.

Il film è prossimo all’uscita in sala, a partire dal 22 febbraio.

Un filo rosso che lega la filmografia con Sandra Hüller: l’irruzione della storia

Monaco – sull’orlo della guerra

Regia di Christian Schwochow, Regno Unito 2021, 123’.

Si tratta di altro film che vede l’irruzione della storia nella sua trama. L’ambientazione è particolarmente circoscritta: Germania, anno 1938. Al centro dell’intreccio la conferenza di Monaco dell’anno appena citato. Il mondo è alle soglie della Seconda guerra mondiale ed il clima europeo non può che essere di pura tensione. La pellicola è l’adattamento cinematografico del romanzo Monaco (2017), dello scrittore Robert Harris.

Disponibile su Netflix.

I’m your man

Regia di Maria Schrader, Germania 2021, 105’.

Per arrivare al quarto film di questa piccola guida con protagonista Sandra Hüller , si può citare I’m your man. Presentato in corso al 71esimo Festival di Berlino e candidato come miglior film internazionale agli Oscar 2022. Ancora storia, ma questa volta antica, perché la protagonista è Alma, archeologa al museo dell’Asia Anteriore di Berlino, che decide di prendere parte ad un esperimento per ottenere specifici fondi di ricerca. Lei non è Sandra Hüller, ma Maren Eggert. Hüller interpreta invece un’impiegata di Terrareca, un’azienda specializzata in intelligenza artificiale.

Disponibile su Prime Video, Google Play Film, Apple TV, Youtube e Tim Vision.

Vi presento Toni Erdmann: Sandra Hüller protagonista “della più divertente scena di nudo di tutti i tempi”

Regia di Maren Ade, Germania/Austria/Romania/Svizzera/Francia/Monaco 2016, 162′.

Con Sandra Hüller nel ruolo di Ines Conradi, Vi presento Toni Erdmann risponde al genere drammatico, non privandosi di alcune sequenze più che ironiche. “Incredibilmente fantasioso“, lo descrive il Washington Post. Ancora “un trionfo di risate“, da Variety e “sensazionale. Grande cinema“, lo ha incoronato il New York Times. Sandra Hüller è qui la protagonista della “più divertente scena di nudo di tutti i tempi“, come l’ha definita Indiewire.

Disponibile su Prime Video, Google Play Film, Youtube, Apple TV e MUBI.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.