fbpx
Connect with us

VIDEODRHOME

Ultralimited edition per il vietatissimo X – A sexy horror story

X - A sexy horror story di Ti West approda in home video.

Pubblicato

il

Divenuto uno dei casi cinematografici dell’estate 2022 per il divieto ai minori di diciotto anni affibbiatogli, approda in home video X – A sexy horror story. Nella sua collana Midnight Factory, dedicata all’horror, Plaion lo lancia infatti in una ultralimited edition dalla custodia steelbook, disponibile nello store FanFactory. Un’edizione al cui interno troviamo sia in 4K Ultra Hd che su supporto blu-ray la oltre ora e quaranta di visione ambientata nel Texas del 1979.

Il Texas nelle cui zone rurali una troupe di giovani filmmaker in cerca di successo decide di girare una pellicola per adulti. Allestendo il set nella isolata fattoria di un’anziana coppia del tutto ignara della natura del progetto.

Tanto che, una volta scoperto il tutto, si scatena la follia dei due. In particolar modo della donna, sotto il cui trucco si nasconde la stessa Mia Goth che interpreta anche una delle ragazze della combriccola di cineasti. Man mano che risulta evidente che gli omaggi a Tobe Hooper non si riducono solo al chiaro riferimento al super classico Non aprite quella porta. Perché la presenza di un pericoloso alligatore rimanda senza alcun dubbio a Quel motel vicino alla palude. Alligatore che viene oltretutto sfruttato nel generare tensione durante la lunga prima parte di lenta attesa che caratterizza X – A sexy horror story.

Un’operazione che il cineasta indipendente Ti West – autore di Cabin fever 2 – il contagio – immerge in maniera efficace in un’atmosfera fortemente anni Settanta. Forte del fondamentale contributo dell’ottima fotografia a cura di Eliot Rockett. Ed è così che avvolge progressivamente lo spettatore in un tutt’altro che rassicurante clima. Anticipando la consueta mattanza inscenata ricorrendo alla giusta dose di violenza grafica. A cominciare dal visivamente accattivante sanguinoso omicidio corredato di fari accessi di autoveicolo ricoperti di liquido rosso. Mentre, tra teste schiacciate e occhi perforati per la gioia dell’appassionato di efferatezze in fotogrammi, non manca, comunque, una certa venatura d’ironia.

Ingrediente che contribuisce a rendere X – A sexy horror story uno dei migliori lavori (se non il migliore) realizzati da West.

Un lavoro di taglio nostalgico, con tanto di (Don’t fear) the reaper dei Blue Öyster Cult inserita nella ricca colonna sonora di vecchie hit. Un inserimento che gli esperti di slasher movie, probabilmente, interpretano quale citazione rivolta all’Halloween – La notte delle streghe di John Carpenter. Al servizio allegoria di quella che sembrerebbe un’allegoria morale (ma non moralista) sugli effetti della lussuria in una società più o meno ipocrita e bigotta. Con booklet incluso nella confezione e contenuti speciali presenti a corredo del solo blu-ray. Dal trailer italiano a quattro minuti di intervista al regista, passando per sette di conversazione con le attrici Goth, Jenna Ortega e Brittany Snow.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.