fbpx
Connect with us

ANTICIPAZIONI

‘Adoration’: un chiasmo shakespiriano di amore, cura, follia e morte

Tre domande a Fabrice du Weltz, regista di 'Adoration', il nuovo film di 'Wanted Cinema', in uscita il 19 maggio

Publicato

il

In uscita il 19 maggio per Wanted Cinema, Adoration è una sorpresa per la recitazione perfetta e sensibile dei due protagonisti.

Gli attori giovani e perfetti: Thomas Gioria e Fantine Harduin e Benoît Poelvoorde, imperdibile contraltare

Thomas Gioria è sorprendente e reale in una recitazione credibile e affettuosa. I suoi gesti e sguardi pieni d’amore nel voler prendersi cura e proteggere a tutti i costi Fantine Harduin sono autenticamente sensibili ed entrambi sono pienamente dentro la parte. Visto in un film precedente – il regista racconta che ha cercato per mari e per monti il suo protagonista, sia in scuole che in centri per più di due anni. Fino a che il suo direttore artistico gli ha suggerito di vedere un film francese in cui Thomas era presente.

Da li il contatto con il suo agente. Quando du Waltz ha incontrato Thomas dal vivo ha capito che c’era davvero qualcosa di speciale in quel giovane attore e subito ha capito che il protagonista di Adoration doveva essere lui. Poi con Francine Harduin e i due figli del regista, che erano sul set, si è creata una vera amicizia e un legame profondo come se la famiglia di du Waltz si fosse allargata ad avere 4 bambini, anziché solo due.

E poi Benoît Poelvoorde, imperdibile attore, fa da contraltare perfetto ai due giovani

La locandina

Tre domande a Fabrice du Weltz, regista di ‘Adoration’

GSS: Shakespeare ha detto “Ti amo come il contagio e la sua cura”. In un chiasmo tra amore, cura, follia e morte dove hai trovato ispirazione e se li hai quali sono i tuoi maestri visivi o i registi a cui ti ispiri?

FDW: Non so da dove sia venuta l’ispirazione. In effetti cerco di fare un film contro l’altro. Il secondo va sempre contro il primo per soggetto, identità, budget. Prima ho fatto un film difficile in America e volevo subito dopo fare un film libero. Sono tornato quindi a casa proprio per fare un film indipendente, volevo esprimermi in modo intimo e libero per me stesso anche. La storia di un giovane, un bambino che si innamora follemente ed è contaminato con la complessità della mente della donna che ama,  non la giudica, la segue e la protegge mi ha ispirato. Volevo fare qualcosa di semplice ed economico e inizialmente volevo una storia con bambini protagonisti , ma il mio produttore mi ha consigliato di scegliere adolescenti e così ho fatto.

Per  quello che riguarda i maestri, i grandi, i nomi a cui mi sono ispirato devo dire che sono così tanti i film che vedo che mi viene difficile dirne uno. The Night of the Hunter, cioè La morte corre sul fiume di Charles Laughton di sicuro mi ha influenzato, ma anche Shōhei Imamura, Dario Argento o John Houston.

La mia prospettiva è come quella di Thomas, cioè come quella di un bambino, disincantata.

GSS: La natura, il clima, la pioggia, l’acqua avvolge i protagonisti e quasi cancella i loro dolori o li avvolge e ovatta.

FDW: Il film è girato prima della pandemia, nel 2019. La crisi climatica è qualcosa che sento molto vicino, ma voglio creare un mondo poetico in cui i protagonisti si specchino. Io stesso vorrei specchiarmi in loro, mi interessa il dilemma, sia in loro che in me, il tutto avvolto dalla natura. Di sicuro l’ambiente, la natura sono importanti ma nei miei film non voglio fare degli statements. Voglio solo esplorare i demoni umani. Anche lo studio dei luoghi e della luce, scelti con il mio direttore artistico, sono stati molto importanti. Come in un disegno

GSS: due parole sul casting. Come hai trovato un Thomas così perfetto e sensibile?

FDW: Devo a un amico il suggerimento di Thomas. Lo aveva visto in un film e me lo ha suggerito. Dopo più di due anni di ricerca sembrava impossibile trovare quello che cercavo. Fino a che, vedendo il film, ho capito che era lui e quando l’ho conosciuto ne ho avuto la certezza. Mi disse devi vedere questo giovane. Ho fatto delle ricerche e ho visto che conoscevo l’agente.

La sinossi

Due giovani si innamorano e scappano assieme nonostante problemi, malattia e ossessioni. Cura follia, amore e morte tematiche shakespiriane contemporanee, rendono ‘Adoration’ un vedibile dramma giovanile.

La produzione

Prodotto da Panic! The jokers e  Savage film Adoration è una produzione belga e francese è una distribuzione http://wantedcinema.eu/

Il trailer di ‘Adoration’

 

 

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

'Adoration'

  • Anno: 2022
  • Durata: 98
  • Distribuzione: Wanted Cinema
  • Genere: drammatico
  • Nazionalita: Francia Belgio
  • Regia: Fabrice du Weltz
  • Data di uscita: 19-May-2022