fbpx
Connect with us

ANTICIPAZIONI

Jane Campion riceverà il Lumière Award del Lyon Festival

La regista premio Oscar torna col nuovo film The power of Dog

Publicato

il

La regista Jane Campion riceverà il Prix Lumière al Lumière Festival in ottobre.

Il prestigioso riconoscimento aggiunge un’altra svolta alla già complicata situazione tra il Festival di Cannes, il gigante dello streaming Netflix e la regista.

Si ritiene che Cannes abbia offerto uno spazio fuori concorso nella selezione di quest’anno all’ultimo film di Campion “The Power of the Dog”. Ma il film è prodotto per Netflix, che ha una relazione contrastata con Cannes per l’insistenza del festival sul fatto che i film in concorso debbano uscire nelle sale francesi.

Poiché tale politica comporterebbe un ritardo di tre anni prima che Netflix possa riprodurre il proprio film, la Campion  ha rifiutato ed è inteso che abbia accettato un’offerta per la premiere al festival di Venezia, che prende il via alla fine di agosto.

La Campion è una regista emblematica e importante per Cannes. Ha vinto una Palma d’oro nel 1982 per il suo cortometraggio “An Exercise in Discipline: Peel” e nel 1993 ha vinto un’altra Palma d’oro (condivisa con “Farewell My Concubine” di Chen Kaige) per il suo film “The Piano”.

È stata anche la prima donna a vincere la Palma d’Oro e la prima regista donna a ricoprire la carica di presidente della giuria a Cannes.

Jane Campion

Ma se il direttore artistico di Cannes, Thierry Fremaux, si sente ferito dal passaggio a Venezia di Jane Campion, il premio Lumière potrebbe essere d’altra parte il suo modo per riportare in campo il suo  talento ribelle.

Fremaux è infatti anche direttore dell’Istituto Lumière nella sua città natale di Lione.

Jane Campion aveva raggiunto la vetta (con ‘The Piano’), dove è rimasta da allora”,

ha detto il Lumière Festival. “Che si tratti di ‘Portrait of a Lady’ (1996), un adattamento di Henry James, con Nicole Kidman e John Malkovich, il road trip New Age ‘Holy Smoke’, che ha rivelato l’arte della sottigliezza di Kate Winslet, il thriller virtuoso ‘In the  Cut”, una straordinaria incursione nel film di genere con Meg Ryan, Jennifer Jason Leigh e Mark Ruffalo, o “Bright Star”, un’evocazione sotto forma di capolavoro sulla vita del poeta John Keats – tutti i suoi film costituiscono un evento, tanto più per la loro rarità.

In soli sette lungometraggi in 20 anni, Jane Campion ha creato una filmografia e un cinema unici, personali e universali allo stesso tempo”.

Campion sarà il tredicesimo destinatario del premio e seguirà le orme di grandi come Jean-Pierre e Luc Dardenne, Francis Ford Coppola, Jane Fonda, Wong Kar-wai, Catherine Deneuve, Martin Scorsese, Pedro Almodóvar, Quentin Tarantino, Ken Loach , Gérard Depardieu, Milos Forman e Clint Eastwood.

“The Power of the Dog” di Campion è la storia di due fratelli, entrambi agricoltori del Montana. I loro personaggi sono opposti e sono diventati rivali giurati. Interpretato da Benedict Cumberbatch e Kirsten Dunst, il film è un adattamento del romanzo del 1967 di Thomas Savage.

The Power of the dog di Jane Campion a Venezia 2021

Variety fonte

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.