fbpx
Connect with us

ANTICIPAZIONI

Wonder Woman 1984 Ecco la recensione in anteprima assoluta!

L’eroina amazzone difende la terra negli anni 80 da un oscuro potere divino nel momento in cui cade nelle mani dell’ego umano fuori controllo

Publicato

il

Wonder Woman 1984, è nuovamente diretto da Patty Jenkins.

Il nuovo capitolo della saga dell’incredibile amazzone delle fila DC Comics é distribuito da Warner Bros.

Abbiamo avuto modo di visionarlo in anteprima, in Cina. Per questo siamo i primi a recensire Wonder Woman 1984 in Italia!

Cominciamo col dire che Gal Gadot è ancora la straordinaria combattente senza paura. Sono cambiati i tempi, siamo nel 1984, ma Diana Prince continua nella sua battaglia per proteggere il mondo dal lato oscuro.

Per gli appassionati DC Comics sarà un appuntamento immancabile. Purtroppo questa volta Wonder Woman, al di là delle prodezze fisiche sempre performanti e di una nuova scintillante armatura, svela debolezze di struttura, sceneggiatura, recitazione, e anche di idee. Il meglio che il film offre è nuovamente il personaggio di Steve (Chris Pine): resuscitato per l’intimo desiderio di Diana di riaverlo con sé, piomba nell’America degli anni 80 con la stessa meraviglia con cui l’amazzone aveva visitato la terra di là dalla nebbia nel primo episodio. Steve Trevor sostiene tutta la vena comica, romantica e ciò che ne rimane della buona recitazione dell’intera storia.

Wonder Woman 1984: la trama

Siamo nel 1984, Diana Prince adesso lavora per il prestigioso Smithsonian Museum di Washington; donna perfetta, vive una doppia vita quando indossa le armi che la rendono speciale. E con quelle mantiene l’ordine e protegge gli innocenti dando una grossa mano alla polizia locale. Quando una gemma speciale viene ritrovata, Barbara la gemmologa dello Smithsonian viene interpellata per un consulto. È lì che si risveglierà un intero mondo di magia a lungo sepolto. Le gemma realizza un desiderio di chi la tocca, ma ad un costo altissimo. La cupidigia di un magnate del petrolio fallito ingloba la pietra, e Wonder Woman è costretta a fare a patti con i suoi desideri e sfoderare tutto il potere che possiede per salvare il mondo.

Wonder Woman 1984

Gal Gadot molto meno convincente rispetto al primo episodio del 2017

Conflitti scadenti, dinamiche deboli, anacronistiche; a tratti pare esserci la volontà di omaggiare la serie originale, ma il risultato è pressoché impacciato. La stessa Gal Gadot sembra non essere felice di recitare in questi anni 80, stava meglio in trincea mezzo secolo prima. Algida quasi alla noia, è più simpatica la sua variante giovane (Lilly Aspell): in apertura al film, ci ricorda Kacy Catanzaro in una versione amazzone di Ninja Warrior, celebre format giapponese di qualche anno fa.

Questo episodio si concede una disgressione quasi comica, e Chris Pine la sostiene tutta con dignità. Mentre il tentativo di creare un contraltare umano a Wonder Woman è traballante: Barbara è la collega che inciampa sui tacchi e veste come una studentessa, le mancano solo i brufoli. Quando pensa a qualcosa di meglio per la sua vita, ovviamente vorrebbe emulare quella super bambola su tacco 15 che è la sua collega Diana Prince: ma il risultato incontra la natura umana, per la serie chi troppo vuole nulla stringe. Nulla da ridire con la cura di trucco e costumi, la cui trasformazione le permette di passare da Bridget Jones a Mystica in un solo film.

Alla fine meglio essere imperfetti ma sinceri, questo il succo.

Wonder Woman sopravvivrà a questa delusione?

La povera Wonder Woman 1984 arriva dopo una tale sfilza di super eroi e di spin off di questo e di quello, che a livello di storia e sceneggiatura, era chiaro avrebbe avuto una vita difficile. Ma quello che avremo nei cinema sarà non più di un buon passatempo, scadente rispetto al primo e ancora meno clemente sulle back-story, su cui si sofferma quasi niente. Ci lasciamo cullare dalla poesia del volo e dagli effetti speciali che come sempre, ci fanno arrivare ovunque. Con cameo in chiusura, quasi stopposo.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Wonder Woman 1984

  • Anno: 2020
  • Durata: 151 minuti
  • Distribuzione: Warner Bros.
  • Genere: Azione, fantasy
  • Nazionalita: USA
  • Regia: Patty Jenkins
  • Data di uscita: 28-January-2021

IL CAST

  • Gal Gadot Wonder Woman 1984

    Gal Gadot

    Wonder Woman
  • Chris Pine Wonder Woman 1984

    Chris Pine

    Steve Trevor