Connect with us

Approfondimenti

La dipendenza da cellulari, come uscirne in un film per le masse su Prime Video

Disponibile su Amazon Prime Video dal 14 giugno, Un romantico blackout con Mischa Barton è una commedia sulla dipendenza da social ideale per un pubblico meno smaliziato.

Publicato

il

Un romantico blackout su Prime Video

Tra gli ultimi titoli prodotti e distribuiti dalla GA&A Productions, inseriti nel palinsesto di Amazon Prime Video, troviamo Un romantico blackout di Bradford May: disponibile dal 14 giugno sulla piattaforma streaming, il film racconta di una coppia di giovani sposi, Rebecca e Matthew (interpretati da Mischa Barton e Sean Faris), che decide di prendersi una pausa dagli smartphone per dedicarsi del tempo di qualità a vicenda.

Un romantico blackout e la dipendenza dalle tecnologie

Una musica che omaggia gli anni Ottanta introduce quello che sarà il tema principale della pellicola, ossia la dipendenza dalle tecnologie, di cui siamo tutti, chi più chi meno, ormai affetti. I protagonisti di Un romantico blackout sembrano non poter vivere senza avere sempre davanti agli occhi il proprio smartphone o il tablet, a scapito di una relazione di coppia che, priva di reale comunicazione, tende a usurarsi e inaridirsi.

Da qui la proposta di Rebecca di prendersi un po’ di tempo da trascorrere insieme. Seppur inizialmente titubante, Matthew accetta e scopre la bellezza di giornate in totale relax, alle prese con barattoli di gelato condivisi, giochi in scatola molto vintage, giri in bicicletta in zone del vicinato prima mai esplorate.

Un romantico blackout su Amazon Prime Video

Un romantico blackout sulla falsariga dei prodotti Disney Channel

Lo stile e la sceneggiatura, dinamici seppur poco elaborati, fanno pensare a un prodotto sfornato da Disney Channel. La stessa ripetizione di precise scene – all’interno dell’ufficio di lei o sui gradini all’esterno di un edificio – appartengono a quella serialità più semplice e riconoscibile. Ovviamente qui cambia lo scenario, dal momento che i personaggi in scena sono adulti e non studenti di un qualche istituto scolastico.

Ideale quindi per un pubblico meno scafato e pretenzioso, Un romantico blackout ha comunque il merito di trattare un argomento importante e di grande attualità, lanciando al contempo un messaggio forse banale ma da non sottovalutare.

La tecnologia è per le nuove generazioni qualcosa di imprescindibile, e il valore che esse assumono nelle esistenze dei giovani non ha forse paragoni, ma è necessario fare attenzione.

Il messaggio di Un romantico blackout

In una società come la nostra, oggi più che mai, contano i rapporti sociali vis a vis, il contatto, la connessione intesa da una prospettiva fisica e non digitale. Non voler fare a meno del proprio smartphone è un discorso, il non riuscire a farne a meno è un altro, ben più grave. Concetto ribadito in più di un’occasione, sia con le situazioni che coinvolgono i protagonisti, sia indirettamente con ciò che accade fuori campo.

Un romantico blackout su Amazon Prime Video

Si parla altresì della possibilità di falsificare la propria identità, e talvolta ingannare, offerta da mezzi quali internet e i siti di incontri online. Altro elemento di attualità e ambiguità che bisogna imparare a gestire.

Insomma di spunti di riflessione ce ne sono vari in Un romantico blackout, nel quale a molti farà piacere ritrovare una delle beniamine del piccolo schermo dei primi anni Duemila, ovvero la Marissa Cooper di The O.C., al secolo Mischa Barton.

Sono Sabrina Colangeli, se vuoi sapere il mio punto di vista su altri Film in streaming clicca qui!

IL CAST

  • Mischa Barton

    Mischa Barton

    Rebecca
  • Sean Faris

    Sean Faris

    Matthew