fbpx
Connect with us

FILM DA VEDERE

Il cinema esilarante e dissacrante di Judd Apatow in home video con Universal Pictures e CG Entertainment

Pubblicati da Universal Pictures e distribuiti da CG Entertainment, 40 anni vergine e Molto incinta sono disponibili in blu ray. Un'ottima occasione per avvicinarsi al cinema degli esordi di Judd Apatow

Publicato

il

Il primo Judd Apatow in home video: sono finalmente disponibili per la vendita 40 anni vergine (2005), con lo stralunato ed esilarante Steve Carrell, e Molto incinta (2007), con Seth Rogen e Katherine Heigl che duettano felicemente. Ciò che contraddistingue inequivocabilmente la cinematografia del regista americano è l’umorismo newyorchese-ebraico-demenziale (che non ha nulla a che vedere con quello di Woody Allen, chiariamo subito), attraverso cui vengono tratteggiati alcuni tipi antropologici che forniscono una testimonianza significativa dell’evoluzione psichica della ‘democrazia più avanzata dell’occidente’. Partendo da situazioni eccessive, che offrono l’opportunità di tessere un’articolata ed efficace comicità, Apatow disegna una notevole quantità di personaggi grazie ai quali lo spettatore può comprendere, senza, ovviamente, prendere tutto troppo alla lettera, l’essenza di un mondo in cui assai spesso la parola non veicola una vera e propria comunicazione, bensì una serie di cliché che rispondono all’esigenza di andare incontro all’altro, accogliendolo all’interno di un ‘discorso famigliare’, in cui si ‘senta a casa’. I ridondanti, incalzanti e talora miserabili dialoghi, di cui abbondano i primi due film, svelano un’insensatezza e una mancanza di significato di cui il linguaggio si fa medium. Allora, si tratta di affidarsi al non detto e di rinvenire in esso ciò che costituisce il fine in vista di cui le storie si muovono.

Una particolarità dei film di Apatow è la consistente lunghezza (più di due ore), caratteristica inconsueta per il genere della commedia che svela la natura specifica di un cinema che non è solo mero intrattenimento, quanto, piuttosto, la messa in scena dell’analisi antropologica di taluni personaggi che, per quanto appaiano di primo acchito irrimediabilmente in balia degli eventi, riescono sempre alla fine, al netto delle chiacchiere iperboliche, a dare un ultimo, portentoso colpo di reni che gli permette di riguadagnare quell’orizzonte di senso che sembrava fatalmente interdetto. Quelle di Apatow sono pennellate incisive che delineano un quadro attraverso cui si comprende, con più profondità e immediatezza rispetto ad altri film maggiormente convenzionali, lo spirito di un popolo che, alla resa dei conti, riesce a intuire la giusta direzione da prendere, interpretando correttamente la propria esistenza.

In 40 anni vergine e Molto incinta la tipica logica americana del ‘successo’ insiste costantemente sullo sfondo come ideale regolativo o come contrasto in negativo (i super perdenti ma simpaticissimi amici di Ben Stone e Andy Stitzer), eppure Apatow segnala costantemente la possibilità di una modalità più umana e sostenibile di vivere il bisogno di realizzarsi in campo professionale ed economico. È noto che il peggior insulto che possa essere inferto nella società statunitense è ‘loser’: ebbene il regista dissacra un ‘credo’ che, se seguito fino in fondo, genera esseri insulsi, miopi, accecati dall’ossessione di diventare ‘winner’. Dunque, con il suo cinema Apatow dona un nuovo respiro a un’umanità compressa che, in un certo senso, chiedeva di essere sgravata da un opprimente peso.

E poi si ride e molto: Carrell, con le comicissime idiosincrasie di uomo che, all’inizio del nuovo millennio, ha eroicamente resistito al ‘dovere di godere’, regala momenti spassosi, quantunque il suo personaggio sia dotato anche di una grandissima sensibilità, che per certi versi è perfino invidiabile. Più guitto, ma non meno efficace, Seth Rogen, il quale, contornato da individui folli e nerd fino al midollo (Jason Segel, Jay Baruchel, Jonah Hill, Martin Starr e Alan Tudyk), dà adito a situazioni umoristiche irresistibili (lo scrivente è più volte scoppiato in un convulso di risa improvviso).

Chi non conoscesse ancora il cinema di Judd Apatow ha a disposizione una buonissima occasione per farne felice esperienza.

Pubblicati da Universal Pictures e distribuiti da CG Entertainment, 40 anni vergine e Molto incinta sono disponibili in blu ray. Entrambe le edizioni sono corredate da una ricca sezione di contenuti speciali.

Trova 40 anni vergine su CG Entertainment
Trova Molto incinta su CG Entertainment