36 Torino Film Festival: La casa delle bambole – Ghostland di Pascal Laugier, un horror tra metafisica e realtà di grande effetto

Presentato in anteprima nella sezione After Hours al 36 Torino Film Festival, La casa delle bambole – Ghostland è l’ultimo lavoro del regista francese Pascal Laugier. Autore del capolavoro horror Martyrs nel 2008, che ha ridisegnato il genere, Laugier è stato uno degli autori della nouvelle vague horror francese all’inizio del nuovo millennio, insieme a

36 Torino Film Festival: Mandy di Panos Cosmatos, un viaggio psichedelico tra sangue e vendetta

Mandy di Panos Cosmatos è una delle scoperte presenti nella sezione After Hours viste al 36 Torino Film Festival. La pellicola è un patchwork citazionistico, un collage di un immaginario filmico e popolare degli ultimi trent’anni, in cui Nicolas Cage si cala letteralmente con la sua fissità interpretativa che riesce a valorizzarsi all’interno della fluidità dell’immagine. Il film risulta senza spazi vuoti, dove la lentezza delle sequenze dilata i tempi della visione e l’irrealtà delle immagini rende reale il viaggio filmico dello spettatore

Ravenna Nightmare Film Festival: Isabelle di Robert Heydon mette in scena un horror dai canoni classici

La diegesi di Isabelle si sviluppa nel modo più classico del cinema horror e Robert Heydon dirige con una diligente capacità nel creare una sufficiente tensione per restituire l’angoscia vissuta dalla protagonista e sostenuta da un montaggio parallelo ben ideato, ma il finale con il reboot della storia resta insoddisfacente come soluzione per raffigurare l’immutabilità del male. In concorso al XVI° Ravenna Nightmare Film Festival

La settima Musa, il nuovo horror di Jaume Balaguerò in cui la poesia si trasforma in una trama di formule magiche

Se la sceneggiatura de La settima Musa è molto scarsa e confusionaria, Jaume Balagueró riesce comunque a sfruttare al meglio le atmosfere grigie e piovose delle città irlandesi e a creare una certa bellezza ipnotica nella costruzione della messa in scena e nella composizione delle inquadrature senza cadere mai nello splatter fine a se stesso. Un film non completamente riuscito, ma sufficientemente fascinoso nelle atmosfere da horror classico

Gli horror al cinema nel 2016

Il 2016 sta volgendo al termine: è il momento adatto per fare una corsa all’indietro e ricordare quali horror ci hanno accompagnato durante questo lungo anno.

^ Back to Top