fbpx
Connect with us

Latest News

Il cinema italiano al tempo della Dolce Vita (dal 4 giugno al 4 luglio)

L’Associazione Culturale Mediterraneo organizza, dal 4 giugno al 4 luglio 2010, la rassegna intitolata “Il cinema italiano al tempo della Dolce Vita” presso il Museo di Roma Intrastevere. L’evento interdisciplinare, si declina attraverso proiezioni di film, documentari, dibattiti, una mostra pittorica e iconografica, concerti e recital per celebrare i cinquant’anni dall’uscita sugli schermi italiani della celebre pellicola di Federico Fellini: La Dolce Vita.

Pubblicato

il

logo_manifestazioneA Roma rivive la Dolce Vita: al via i festeggiamenti

per l’anniversario della celebre pellicola di Federico Fellini

L’Associazione Culturale Mediterraneo, realtà che da anni promuove il cinema a Roma con eventi quali “Etruria Cinema”, “Sguardi al Femminile”, “Urania, stregati dalla Luna”, organizza, dal 4 giugno al 4 luglio 2010, la rassegna intitolata “Il cinema italiano al tempo della Dolce Vita” presso il Museo di Roma Intrastevere, piazza Sant’Egidio 1/b. L’evento interdisciplinare, realizzato con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione e ideato dal direttore artistico e curatore Pier Luigi Manieri, si declina attraverso proiezioni di film, documentari, dibattiti, una mostra pittorica e iconografica, concerti e recital per celebrare i cinquant’anni dall’uscita sugli schermi italiani della celebre pellicola di Federico Fellini: La Dolce Vita.
L’iniziativa intende ricordare e festeggiare quel particolare momento che vide l’Urbe eterna diventare la nuova capitale del cinema europeo e mondiale.

Programma:

Film

Cinecittà chiama Hollywoood
Mercoledì 9 giugno: Ben-Hur (1959) diretto da William Wyler, ore 17:00
Giovedì 10 giugno: Cleopatra (1963) diretto da Joseph L. Mankiewicz, ore 17:00

Il genio made in Italy
Mercoledì 16 giugno: Poveri ma belli (1957) diretto da Dino Risi, ore 17:00
Giovedi 17 giugno: Il Gattopardo (1963) diretto da Luchino Visconti, ore 17:00
Venerdì 18 giugno: La dolce vita (1960) diretto da Federico Fellini, ore 17:00

Sotto il segno del Leone – I peplum italiani
Mercoledì 23 giugno: Il colosso di Rodi (1961) diretto da Sergio Leone, ore 17:00
Giovedì 24 giugno: Le fatiche di Ercole (1959) diretto da Pietro Francisci, ore 17:00

Polvere di stelle
Mercoledì 30 giugno: Pelle di serpente (1959) diretto da Sidney Lumet, ore 17:00
Giovedì 1 luglio: La baia di Napoli (1960) diretto da Melville Shavelson, ore 17:00

Documentari

L’analisi del fenomeno
venerdì 4 giugno, ore 17:00 Hollywood sul Tevere di Marco Spagnoli, prodotto da Studio Universal e Cinecittà Luce. Alla conclusione del film dibattito con l’autore. Interviene Gabriele Antinolfi. Modera Pier Luigi Manieri
Venerdì 11 giugno, ore 17:00 Uomini Forti di Stefano Della Casa. Alla conclusione del film dibattito con l’autore. Interviene Sergio Giuffrida. Modera Pier Luigi Manieri

Intrattenimento

Concerti
Giovedì 1 luglio, ore 19:30
“La musica al tempo della Dolce vita”. Concerto di Paola Canestrelli. Selezione di brani da Mina a Modugno a Shirley Bassey e le più famose colonne sonore da Goldfinger a Moon river.
Venerdì  2 luglio, ore 19: 30
Concerto sui temi di Piero Umiliani, Armando Trovajoli, Nino Rota. Eseguono: Nicola Cantatore Trio

Recital
Sabato 3 luglio,  ore 19:30
“Nannarella” Interpretazioni da scene dei film di Anna Magnani a cura di Francesca Antonelli

Mostra
L’esposizione di un’epoca d’oro (4 giugno – 4 luglio)
Rarissime locandine, foto buste, poster, foto, lobby card, affissi originali anni 50-60. A rendere l’esposizione ancor più preziosa sono le opere a firma di tre importanti illustratori e pittori quali Marina Cenci, Ilaria Piacenti e Massimo Raineri, realizzate in esclusiva per questa esposizione.

Abbiamo selezionato alcuni simboli di quel periodo insieme a cose da riscoprire. Rappresentare attraverso un percorso artistico ed iconografico questa pagina così preziosa del nostro cinema, della nostra storia recente e del nostro costume e realizzare un evento così importante è un orgoglio e un piacere indescrivibile per chi come me ama il cinema“.
Il commento del curatore e direttore artistico Pier Luigi Manieri

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Commenta