fbpx
Connect with us

Magazine

I candidati per miglior attore protagonista agli Oscar 2023

Un riepilogo dei candidati nella categoria di miglior attore protagonista ai prossimi premi Oscar

Pubblicato

il

Sono stati annunciati di recente, ma riepiloghiamo i candidati nella categoria miglior attore protagonista per questi Oscar 2023 (qui per tutti i candidati di tutte le categorie).

Chi sono i candidati per miglior attore protagonista agli Oscar 2023?

Ricordiamo brevemente i cinque nominativi con rispettivi film nei quali recitano.

Ognuno dei candidati per miglior attore protagonista agli Oscar 2023 in breve

Austin Butler

miglior attore protagonista 2023

L’attore statunitense, classe 1991, riceve la sua prima candidatura agli Oscar per la sua interpretazione di Elvis Presley nella pellicola biografica Elvis, diretta da Baz Luhrmann. Dopo una carriera iniziata in televisione, ottiene notorietà per aver recitato in The Carrie Diaries e The Shannara Chronicles. In ambito cinematografico ha lavorato con Jim Jarmusch ne I morti non muoiono e con Quentin Tarantino nell’acclamato C’era una volta a… Hollywood.

Notato da Luhrmann ha ottenuto il plauso della critica per la sua interpretazione di Elvis Presly nel biopic che, oltre alla nomination agli Oscar, gli è valsa anche un Golden Globe e una candidatura al Critics’ Choice Award, allo Screen Actors Guild Award e al Premio BAFTA.

Colin Farrell

miglior attore protagonista 2023

Uno dei più quotati alla vittoria finale che ha già portato a casa alcuni dei principali premi della stagione è sicuramente Colin Farrell. Nonostante la sua lunga carriera quella agli Oscar 2023 è la sua prima candidatura.

È principalmente noto per i suoi ruoli in Minority Report, Daredevil, Miami Vice, In Bruges – La coscienza dell’assassino, 7 psicopatici (entrambi sempre sotto la direzione di Martin McDonagh), The Lobster, Il sacrificio del cervo sacro e il recente The Batman.

Il 2022 è un anno importante per lui perché, come detto, l’attore irlandese ottiene il plauso del pubblico e della critica grazie al bizzarro personaggio di Pádraic nel film presentato a Venezia Gli spiriti dell’isola. Il film, per il quale si trova nuovamente accanto a Brendan Gleeson, è diretto da Martin McDonagh e, fin dalla sua presentazione, alla Mostra d’Arte Cinematografica, ottiene un buon successo e porta a casa ben due premi: il Premio Osella per la miglior sceneggiatura, ma soprattutto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile. Proprio a Colin Farrell. Da quel momento il film sembra inarrestabile ottenendo varie candidature fino ad arrivare alla conquista di tre Golden Globes, tra cui anche quello per l’interprete protagonista. I risultati saranno replicati anche agli Oscar 2023?

Brendan Fraser

Altro interprete della cinquina a essere alla sua prima nomination agli Oscar in assoluto è Brendan Fraser. Come il collega sopra citato, anche lui si è fatto apprezzare per la sua interpretazione proprio a Venezia. In questo caso, però, il film è The Whale di Darren Aronofsky. L’attore canadese naturalizzato statunitense è principalmente noto per aver interpretato Rick O’Connell nella trilogia colossal iniziata con La mummia nel 1999.

Nel febbraio 2018 dopo un’accusa fatta dall’attore per aver subito molestie sessuali nel 2003, decide di ritirarsi dalla vita pubblica e declinare varie offerte di lavoro. Torna, però, sulle scene con alcuni titoli fino al 2022 quando è scelto da Aronofsky come protagonista del suo The Whale, dove è Charlie, un professore universitario di oltre 250 chili oramai recluso in casa. Per questo ruolo riceve la candidatura ai Golden Globe come miglior attore in un film drammatico, ma annuncia di non presidiare alla cerimonia. È, però, atteso agli Oscar, nella speranza che la nomination si trasformi in qualcosa di più.

Paul Mescal

È l’attore più giovane della cinquina di miglior attore protagonista a questi Oscar 2023. Classe ’96, l’attore irlandese, non ancora trentenne, ha ottenuto la notorietà grazie alla sua interpretazione di Connell nella miniserie televisiva Normal People, per la quale si è aggiudicato un BAFTA Television Award e ha ricevuto la candidatura al Critics Choice Television Award e al Premio Emmy come migliore attore in una miniserie o film televisivo.

Ma la consacrazione a tutti gli effetti è arrivata con Aftersun, esordio alla regia di Charlotte Wells dove Mescal interpreta un giovanissimo padre. Per questa sua interpretazione ha ricevuto la candidatura al Critics’ Choice Award, al Premio BAFTA e, appunto, al Premio Oscar.

Il film è disponibile su MUBI.

Bill Nighy

Dopo il più giovane, ecco, invece, il candidato più anziano della cinquina. L’attore britannico è principalmente noto per aver interpretato Viktor nella serie cinematografica Underworld, Billy Mack in Love Actually – L’amore davvero e Davy Jones nella saga cinematografica Pirati dei Caraibi.

Nonostante una lunga carriera nel cinema, iniziata alla fine degli anni ’70, questa del 2023 è la sua prima candidatura all’Oscar. Nel palmarès, però, ha anche un Golden Globe su quattro candidature, un British Academy Film Awards e una candidatura ai Tony Award e ai Screen Actors Guild Award. La nomination arriva con Living di Oliver Hermanus, nel quale interpreta il burocrate Mr Williams, costretto a fronteggiare la sua mortalità dopo aver scoperto di essere malato terminale.

Oscar 2023 i candidati come miglior film: i titoli e dove vederli

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers