fbpx
Connect with us

Trailers

‘Eo’ A Dicembre il capolavoro del cinema polacco

L'ottantacinquenne Jerzy Skolimowski ci porta dentro la testa dell’asino, animale intelligente, caparbio e sensibile, costretto allo spettacolo dell’umana insensatezza, e ne visualizza i pensieri, gli amori, i ricordi, i desideri.

Pubblicato

il

Il trailer ufficiale di Eo, il film che ha incantato il Torino Film Festival.

Sarà in sala dal 22 Dicembre distribuito da Arthouse, label di I Wonder Pictures, il film Vincitore del Premio della Giuria al Festival di Cannes.

L’ennesimo capolavoro di Skilimowski: la recensione di Eo 

Fuori Concorso al Torino Film Festival, Eo rilegge un classico di Bresson, Au hasard Balthazar, e mettendosi nella testa di un asino – animale intelligente e sensibile, costretto allo spettacolo dell’umana violenza e dell’umana insensatezza – ne visualizza i pensieri, i ricordi, i desideri. Il film è diretto dal regista Jerzy Skolimowski. 

Un inedito ritratto delle relazioni sociali e dei cambiamenti culturali in atto nel mondo moderno.

eo

Eo: trama ufficiale

La storia di un asino di nome EO, che liberato da un circo polacco inizia un viaggio attraverso l’Europa fino a giungere in Italia. Nel viaggio incontra e conosce le gioie e i dolori dell’umanità più varia. Una versione poetica, tenera, dolceamara e profondamente umanista di un “road movie”, un ritratto delle relazioni sociali e dei cambiamenti culturali in atto nel mondo moderno, che ci aiuta a estendere i confini della nostra empatia.

Nel cast Lorenzo Zurzolo, Mateusz Kosciukiewicz, Sandra Drzymalska, Tomasz Organek e, in un cameo, Isabelle Huppert. 

Eo trailer

Eo, il trailer del film di Jerzy Skolimowski

Jerzy Skolimowski, regista, sceneggiatore e attore polacco, figura tra le più importanti e originali del cinema d’autore mondiale, anticonformista e osservatore disincantato della società borghese e consumistica.
Tra i suoi film ricordiamo: La ragazza del bagno pubblico, La nave faro, Premio speciale della Giuria a Venezia, Ferdydurke, Essential Killing e 11 Minuti. 

 

Sul documentario dice :« Questa è stata la lezione che ho tratto da Bresson. Che un eroe animale è in grado di commuovere ancora di più di un eroe umano. Questo film è legato alla mia attitudine negativa nei confronti della narrazione lineare e dei racconti, che costituiscono il 99% delle narrazioni cinematografiche. C’è una ripetizione di un certo modello di racconto: due persone si incontrano, si innamorano, iniziano a frequentarsi, sono molto felici, poi succede qualcosa e non sono più felici. » Leggi l’intervista completa

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers

  • Anno: 2022
  • Nazionalita: Polonia
  • Data di uscita: 22-December-2022