fbpx
Connect with us

Guide

Halloween, ecco i film da vedere il 31 Ottobre

Nella settimana che precede la notte delle Streghe ecco 5 film da vedere assolutamente

Pubblicato

il

Film Halloween

Appassionati di Halloween? Con questa mini guida vi segnaliamo 5 film da vedere ad Halloween.

Manca meno di una settimana alla fatidica notte delle streghe, la più famosa festa a tema dark, in cui il macabro (e i dolcetti, ovviamente) la fanno da padroni.

Il cinema, fin dagli albori, ha generato immortali capolavori da brivido che sono particolarmente azzeccati per essere visti il 31 ottobre. La saga horror più famosa su questa festa è sicuramente quella inaugurata da John Carpenter alla fine degli anni ’70 con Halloween, la notte delle streghe.

Ma vi sono molti altri titoli che, seppur ambientati in altri periodi, sono perfetti per essere visti in quest’occasione.

Gran parte della filmografia di Tim Burton è consigliabile per l’evento: Il mistero di Sleepy Hollow, il più recente Dark Shadow, ma anche il film d’animazione La sposa cadavere.

Sì, perché come già scritto, Halloween è una festa incentrata sul macabro ma è soprattutto una festa per i più piccoli e Dark non è sempre sinonimo di Spaventoso.

Tre dei film che vi elencheremo di seguito sono di genere Horror ma ve ne sono anche due per chi non è interessato alla paura. Il filo conduttore è costituito dalle atmosfere dark, fatate, macabre e, per certi versi, magiche e folcloristiche che si respirano durante la notte delle streghe.

Pronti per Halloween: Licantropus

Licantropus

Licantropus

Si tratta di uno speciale che dura una cinquantina di minuti, prodotto dalla Marvel studios e distribuito da Disney+.

Introduce i personaggi di Jack Russel Licantropus ed Elsa Bloodstone nel Marvel Cinematic Universe e, come affermato da uno dei produttori esecutivi, sarà l’inizio di un qualcosa di abbastanza Importante per il futuro dell’universo Marvel.

Non ha comunque confermato se i due protagonisti torneranno in futuro.

Questo speciale, esordio alla regia del compositore Michael Giacchino (Up, Ratatouille, Inside Out, Zootropolis e molti altri) si presenta come un “ibrido” tra il cinema supereroistico Marvel e i vecchi film Horror anni ’30.

La fotografia emula il look delle pellicole utilizzate in quegli anni e, assieme alle scenografie pseudo-gotiche, rende perfettamente quell’atmosfera Dark e folcloristica di cui parlavamo nell’introduzione.

La trama parla metaforicamente del rapporto tra tradizione e progresso e di come bisogna maturare senza però dimenticarci le nostre origini.

Belle le scene d’azione e la caratterizzazione, fisica ed emotiva, dei personaggi.

Un po’ meno belli gli effetti speciali digitali, specialmente quelli utilizzati per creare il mostro chiamato Ted.

Nota di merito anche per le musiche (firmate anch’esse da Giacchino) che creano un ponte perfetto tra cinema horror classico e cinema supereroistico di nuova generazione.

Pronti per Halloween: Monster House

Film Halloween

Monster House

Si tratta di un film d’animazione, prodotto da Robert Zemeckis e Steven Spielberg, ambientato proprio nel periodo di Halloween.

Due ragazzi causano, senza volerlo, la morte di un burbero signore che vive accanto a uno di loro ma, dopo la tragedia, si rendono conto che attorno alla sua casa succedono cose strane… e malefiche!

Non è per nulla un film d’animazione per come ci hanno abituati i canoni Disney; al contrario, è un’opera cupa dove la suspence la fa da padrona.

Nonostante tutto, c’è è anche una buona dose di umorismo, un po’ più maturo rispetto ad altri film d’animazione, ma comunque adatto anche ai più piccoli.

La storia si dipana man mano senza fretta e i personaggi scoprono un po’ alla volta il tenebroso mistero che nascondono le fondamenta della “Casa stregata”.

Alla fine, nulla è come lo immaginavano.

Venne candidato agli Oscar 2007 come Miglior film d’animazione, senza però vincere.

È disponibile su Netflix.

Nightmare (1984)

Film Halloween

Nightmare

È il capostipite di una delle saghe horror più famose della storia del cinema.

Diretto dal maestro Wes Craven, racconta di un assassino (Freddy Kruger) che vive nel mondo dei sogni e che uccide le sue vittime appena si addormentano.

È un film onirico in cui la realtà e il sogno si fondono e in cui non è l’uomo nero a venirci a cercare, ma siamo noi che cadiamo tra i suoi artigli.

Il sonno ristoratore, cui tutti prima o poi dobbiamo cedere, non è più un momento in cui riprendiamo forza ma diventa un vero e proprio baratro in cui sprofondiamo.

Questo primo film è il più serio della saga che, con i capitoli successivi, renderà il personaggio di Freddy più ironico e divertente (ma non per questo meno sadico).

Per chi volesse gustarsi il Freddy Kruger come lo aveva concepito in origine il suo creatore la visione di questo film è caldamente raccomandata.

Curiosità: fu l’esordio nel cinema dell’allora sconosciuto Johnny Depp.

La maschera del Demonio (1960)

Film Halloween

La maschera del demonio

Si tratta dell’esordio alla regia di Mario Bava ed è tratto da una novella di Gogol.

Come molti film del regista non ha praticamente trama ma, paradossalmente, questo è un punto di forza.

Come dichiarò Martin Scorsese a proposito della filmografia di Mario Bava:

Mi piacciono molto anche i film di Mario Bava, nei quali non c’è praticamente storia, solo atmosfera, con tutta quella nebbia e le signore che camminano lungo i corridoi: sono una sorta di gotico italiano. Bava mi sembra appartenere al secolo scorso

È infatti un film Horror gotico, che ispirarò moltissimi registi a venire: Burton, Scorsese, Tarantino e persino in Licantropus si vede molto l’influenza del regista Ligure.

Non ci sono scene splatter (o comunque nulla di spinto) e, inutile dirlo, il film non fa più molta paura visto al giorno d’oggi ma, probabilmente, non è mai stato quello il suo scopo.

Il suo fascino sta appunto nell’atmosfera e più che terrorizzare vuole incantare lo spettatore e fargli vivere questo tenebroso e accattivante viaggio nella maniera più naturale possibile.

Questa pietra miliare rivela la genialità del suo autore che riesce a camuffare una piccola produzione facendola apparire come un kolossal.

Senza esagerare, è incredibile come Bava (in questo film come in molti altri) riesca a confermare che, come disse Roger Corman su di lui:

Il suo genio, e il lascito per quelli che vengono dopo di lui, sta nel fatto che qualunque siano le condizioni, si possono fare magnifici lavori

Il film è disponibile su Prime Video

It follows

Film Halloween

It Follows

Per concludere vi segnaliamo un film che di paura ne fa veramente tanta. È un film del 2014, con protagonista Maika Monroe, che ebbe un grande successo alla sua uscita.

Racconta di una ragazza che, dopo un rapporto sessuale con uno sconosciuto, si ritrova perseguitata da una strana presenza.

C’è tantissima suspence e, per di più, è suspence di gran qualità.

Realizzato con pochi mezzi, vanta un’ottima regia e delle performance (la protagonista in particolare) veramente molto efficaci.

La trama è aperta ad interpretazioni ma, come affermò il regista, David Robert Mitchell:

Non sono personalmente interessato alla provenienza della creatura. […] Per me è la logica dei sogni, nel senso che sono in un incubo e quando sei in un incubo non è possibile risolverlo.

Venne presentato al festival di Cannes 2014 e lì ricevette il plauso della critica.

Se per la notte di Halloween volete qualcosa di veramente spaventoso, questo è il film che fa per voi.

Il film è su Tim vision

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers