fbpx
Connect with us

IN SALA

‘Amanti’, tensione e amore nel mélo nero di Nicole Garcia

Presentato a Venezia 2020, il film dell'attrice e regista francese è un noir algido con una protagonista magnetica, in grado di muoversi con eleganza tra melodramma e maledizioni

Publicato

il

Amanti, Lisa abbraccia Simon a letto

Arriva nelle sale italiane Amanti di Nicole Garcia, distribuito da Movies Inspired dopo la première alla Mostra Internazionale Cinematografica di Venezia del 2020. E la sensazione è che il postino abbia bussato due volte, che non si tratti, cioè, di una visione primissima per originalità, data la smaccata influenza del noir classico e del dramma transalpino. Il trio di protagonisti – Pierre Niney, Stacy Martin, Benoît Magimel – è messo a nuotare in una laguna di passioni forti, capricci del fato, triangoli che scottano e sofferte cospirazioni. Con l’effetto acquario di uno stile distanziato nella propria raffinatezza. Il salvagente, comunque, c’è: per i curiosi irriducibili, Amanti può farsi amare per la sospensione dei dubbi drammatici, per la suspense delle rese dei conti, per una protagonista iconica e intensa.

Il trailer

La trama

Lisa e Simon sono appassionatamente innamorati fin da quando erano adolescenti e conducono, a Parigi, la vita notturna tipica della loro età. Una sera si verifica una tragedia, provocata dalle attività illegali di Simon, che, rischiando la prigione, decide così di lasciare la Francia. Lisa attende sue notizie, ma queste non arrivano mai. Tre anni dopo, lei è ormai sposata con il facoltoso Léo. Ma i loro destini si incrociano di nuovo su un’isola nell’Oceano Indiano.

Noir scoloriti

Tra amore tormentato e tensione ad accurato dosaggio, Amanti di Nicole Garcia si muove con felpata eleganza sul crinale tra melodramma e noir. Del primo, ha l’amore giovane e precario di tanto dramma francese, un po’ imborghesito, pronto a sfociare nel déjà-vu del triangolo pericoloso e nel rovello delle scelte difficili. Del secondo, pretende di avere i twist, le onde del destino, le maledizioni, le rivoltelle fumanti, la grana (nel senso dell’argent). Un po’ come in Rapina a mano armata di Kubrick, citato nel film che la giovane coppia vede sonnacchiosa la sera. Ma soprattutto, del noir ha le idee malsane, comprese le tentazioni omicide verso un marito diventato terzo incomodo – cliché stile La fiamma del peccato, e tutta la progenie a seguire. Col rischio di bruciarsi, per troppa banalità, da grana grossolana di gioco già giocato.

Il burnout degli amanti

Ma Nicola Garcia, c’è da dire, conosce la règle du jeu a menadito, e le va riconosciuto – rispetto a qualche calibratura maldestra del precedente Mal di pietre – di saper ben menare le danze delle attrazioni fatali. Nella struttura tripartita tra Parigi, le Mauritius e la Svizzera, trapassa dalla suspense dell’evento drammatico, alle palme tempestose degli amori che a volte ritornano, per poi ritornare in ambiente domestico quasi addomesticando il climax: non tanto un crescendo, quanto un bisbigliare, un complottare, un auto-consumarsi prima di risoluzione e scioglimento. Musicatissima la prima parte, a cominciare dall’incipit lentissimo con les amants a letto; quasi ammutolita e notturna l’ultima. La fiamma del peccato è diventata la fiamma di una candela, a spegnimento lento.

Attrazione fatale

In Amanti, questa struttura presenta formalmente le sue impeccabili suture: le ellissi tra i capitoli, l’unificante fotografia illividita che non si schiarisce nemmeno sotto il maledetto sole africano. Pure, come da titolo e di là degli accorgimenti formali, sono gli amanti a innervare – e innervosire – l’ossatura del racconto.

Amants, Léo e Simon in un bar

Amanti, Léo (Benoit Magimel) e Simon (Pierre Niney) in un bar. Fonte foto: Unifrance

Non già, come sarebbe facile credere, Lisa (Stacy Martin) e Simon (Pierre Niney, più frigido), con la classica attrazione magnetica (e tossica) che li rende pronti a tutto; quanto l’amante non corrisposto Léo, un dimesso Benoit Magimel, magnate che affoga nel denaro e nella sofferta impossibilità di comprare l’unica cosa che vorrebbe: il sentimento ricambiato della moglie.

Cherchez la femme

L’altro amore di Amanti è proprio quello per il denaro: dalla necessità di Simon di sbarcare il lunario con attività illecite, all’impotente ricchezza del lunare Léo, con l’argento nei capelli e l’argent che deborda dalle tasche, per comprare, indifferentemente, un’opera di Tapiés o un bambino da adottare per la moglie. Ma è quest’ultima, Lisa, la profetessa di questa maledizione dei quattrini: da nymphomaniac nel film di Lars Von Trier a moneymaniac. Dapprima innocua e angelica cameriera, poi in occhialoni da diva degli anni ’40 tra resort di lusso, proferirà un’inequivocabile e impellicciata dichiarazione d’intenti, o di auto-terapia. Quando Simon le chiede cosa le piaccia del marito, fa, esasperata:

I soldi, ok? Sono una puttana, me ne frego! (…) Non si ama uno per i soldi. Lui è i suoi soldi. E mi ha dato quello che non avrei mai avuto.

Amanti, Lisa (Stacy Martin) al volante, con dietro Simon, in un dialogo chiave del film. Fonte foto: Unifrance

Non è, però, un personaggio monolitico. Curioso: il film può anche apparire un po’ monocorde, ma la sua femme fatale ha più di una sfumatura di nero. E bianco: perché quando nell’hotel a cinque stelle, signorotta benestante, osserva con tenerezza la timida cameriera che pulisce il tavolo accanto – cartolina di sé stessa dal passato – non può non venire in mente che, in fin dei conti, non si sia venduta l’anima. E sotto la pelliccia, sia ancora quella candida ragazza di periferia.

Con molta patinatura, un pathos raggelato e poco candore, Amanti potrebbe lasciare un po’ freddi, ma non tutto è fatale: con una protagonista così carismatica, nella gabbia dorata dello stile, il film di Nicole Garcia non faticherà a trovare i suoi amatori.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Amanti

  • Anno: 2020
  • Durata: 107'
  • Distribuzione: Movies Inspired
  • Genere: Drammatico, thriller
  • Nazionalita: Francia
  • Regia: Nicole Garcia
  • Data di uscita: 16-June-2022