fbpx
Connect with us

Latest News

‘America Latina’ dei fratelli D’Innocenzo in prima tv su Sky Cinema

Domenica 8 maggio alle 21.15 su Sky Cinema Due, in streaming su NOW e disponibile on demand

Publicato

il

america latina sky

America Latina, terzo film di Damiano e Fabio D’Innocenzo, arriva in prima tv domenica 8 maggio alle 21.15 su Sky Cinema Due, in streaming su NOW e disponibile on demand.

America Latina su Sky Cinema

Presentato in concorso alla 78ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il film vede nel cast Elio GermanoAstrid CasaliSara Ciocca, Maurizio Lastrico, Carlotta GambaFederica PalaFilippo Dini e con la partecipazione di Massimo WertmüllerAmerica Latina è prodotto da Lorenzo Mieli per The Apartment, società del gruppo Fremantle e Vision Distribution, in co-produzione con Le Pacte, in collaborazione con Sky. Sarà disponibile domenica 8 maggio in prima tv alle 21.15 su Sky Cinema Due, in streaming su N0W e disponibile on demand.

america latina sky

La sinossi

Latina: paludi, bonifiche, centrali nucleari dismesse, umidità. Massimo Sisti è il titolare di uno studio dentistico che porta il suo nome. Professionale, gentile, pacato, ha conquistato tutto ciò che poteva desiderare: una villa immersa nella quiete e una famiglia che ama e che lo accompagna nello scorrere dei giorni, dei mesi, degli anni. La moglie Alessandra e le figlie Laura e Ilenia (la prima adolescente, la seconda non ancora) sono la sua ragione di vita, la sua felicità, la ricompensa a un’esistenza improntata all’abnegazione e alla correttezza. È in questa primavera imperturbabile e calma che irrompe l’imprevedibile: un giorno come un altro Massimo scende in cantina e l’assurdo si impossessa della sua vita.

america latina sky

La recensione

Dopo il corale Favolacce (2020), i fratelli D’Innocenzo con America Latina si concentrano su un singolo personaggio, Massimo, che pare, comunque, estrapolato da quel gruppo d’individui eterogeneo insoddisfatti della propria esistenza.

Ritorna Elio Germano in un ruolo similare (un padre di famiglia), già percepito dalla critica, dopo appena due ruoli con i registi romani, come il loro attore feticcio, ma il suo personaggio è opposto a quel Bruno sicuro di sé, che non perde i pezzi e sa come reagire alla realtà che lo circonda.

Continua a leggere la recensione su Taxidrivers

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.