fbpx
Connect with us

ANTICIPAZIONI

‘Lunana: il villaggio alla fine del mondo’ il primo film bhutanese candidato al premio Oscar

Con Sherab Dorji, Ugyen Norbu Lhendup, Kelden Lhamo Gurung in collaborazione con gli abitanti del villaggio di Lunana dal 31 marzo al cinema

Publicato

il

lunana

Officine UBU distribuirà in Italia dal 31 marzo il film Lunana: il villaggio alla fine del mondo di Pawo Choyning Dorji, il primo film totalmente realizzato in Bhutan a essere candidato al Premio Oscar 2022 come Miglior Film Internazionale.

Il Buthan al centro di Lunana

In un mondo in cui le persone sembrano aver perso la loro spiritualità in cerca del benessere materiale, il Bhutan è un modello da cui trarre ispirazione: è qui infatti che il PIL è sostituito dal FIL, l’indice di Felicità Interna LordaLunana: il villaggio alla fine del mondo è ambientato e realizzato nel paese più felice del mondo, ma cosa significa davvero essere felici? Ed è possibile trovare la felicità in un posto che non ti aspetti?

Cosa aspettarsi da Lunana

Se lo chiede anche Ugyen, giovane insegnante, che vorrebbe andare alla ricerca della sua felicità, ma è costretto a intraprendere un viaggio di 8 giorni di cammino che lo porterà nella scuola più remota del mondo, nello sperduto villaggio di Lunana, situato lungo i ghiacciai dell’Himalaya al confine tra Bhutan e Tibet a 4.800 metri di quota. Lì, in compagnia di placidi yak e privato di ogni comodità moderna, scoprirà che il segreto della felicità è nella semplicità dei piccoli gesti e nei sorrisi degli abitanti di Lunana, un microcosmo che lentamente sta svanendo. Girato in collaborazione con gli abitanti del villaggio, il film ci introduce in un luogo sospeso nel tempo, lontano chilometri dalle grandi città e protetto dalle montagne, come fosse un piccolo scrigno nascosto, contenente la più preziosa delle ricchezze.

lunana

L’ambientazione

Lunana: Il villaggio alla fine del mondo è stato girato nel villaggio in cui si trova la scuola più remota del mondo. Un villaggio glaciale lungo l’Himalaya, al confine tra Bhutan e Tibet. Lunana è raggiungibile dopo un estenuante viaggio di 8 giorni molto lontano dalla strada più vicina e totalmente privo di strutture moderne lungo il percorso.

A causa dell’assenza di elettricità e connessioni di rete, la produzione del film dipendeva completamente dall’energia solare. Gli abitanti del villaggio, molti dei quali non avevano mai visto il mondo al di fuori di Lunana, sono stati scelti per interpretare molti dei ruoli principali.

Quando uscirà Lunana: il villaggio alla fine del mondo

Lunana: il villaggio alla fine del mondo di Pawo Choyning Dorji sarà nei cinema italiani dal 31 marzo distribuito da Officine UBU. Intanto puoi leggere la recensione di Taxidrivers: Lunana, A Yak in the Classroom, delicata storia di crescita interiore

Il regista

Pawo Choyning Dorji è uno scrittore, fotografo e regista del Regno del Bhutan. L’introduzione di Pawo al cinema è avvenuta nel 2012, quando ha lavorato come assistente di Khyentse Norbu per il film Vara: A Blessing. Nel 2016 ha prodotto il film bhutanese acclamato dalla critica Hema Hema: Sing me a song while I wait. Il film è stato presentato in anteprima mondiale al 69° Festival del film Locarno e ha vinto la Menzione Speciale al Toronto International Film Festival 2016. Lunana: Il villaggio alla fine del mondo è il suo debutto alla regia.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.