fbpx
Connect with us

Live Streaming & on Demand

‘Alle cinque della sera’: su YouTube il film sull’Afghanistan del regime post-Talebano

Il film, per la regia di Samira Makhmalbaf, racconta della difficile liberazione dal dominio Talebano fondendo la componente drammatica a quella paradocumentaristica.

Publicato

il

In un periodo in cui la cronaca è scossa dai terribili avvenimenti che riguardano l’Afghanistan, è importante comprendere a pieno ciò che significa per gli afghani un nuovo regime Talebano.
È su questo – o meglio, sulle sue conseguenze – che si concentra Alle cinque della sera, film del 2003 diretto dalla regista iraniana Samira Makhmalbaf. Il titolo è tratto da un famosissimo verso del poeta spagnolo Federico García Lorca.

Il film è disponibile, in streaming gratuito, sul canale YouTube Rose Young movie.

Alle cinque della sera: trama, cast e crew

Agli albori del regime post-talebano, la giovane Noqreh (Agheleh Rezale) finge di andare a pregare, mentre si reca invece in una scuola per sole donne. Forte della sua nuova libertà, si libera del burqa e sogna un futuro da Presidentessa della Repubblica.
Si ritroverà, invece, costretta a fuggire da Kabul con la sua famiglia a causa del vecchio padre (Abdolgani Yousefrazi), che non sopporta tutte le ‘blasfemie’ cui è costretto ad assistere in città.

Il cast di Alle cinque della sera comprende Agheleh Rezale nel ruolo della protagonista Noqreh, affiancata da Abdolgani Yousefrazi, Razi Mohebi, Marzieh Amiri, Gholamjan Gardel, Halimeh Abdolrahman, Bibigol Asef, Jerom Kazagh, Mina Anis, Fatemeh Rasooli e Yasamin Rasooli.

La sceneggiatura è ad opera della regista e del padre Mohsen Makhmalbaf, che si è occupato anche del montaggio. La fotografia è di Ebrahim Ghafori.
Il film è stato prodotto in Iran, da Makhmalbaf Film House, Wild Bunch e BAC Films. La distribuzione è di BIM Distribuzione.

Alle cinque della sera si è aggiudicato due premi al Festival di Cannes del 2003: il Premio della Giuria e il Premio della Giuria Ecumenica.

La regista di Alle cinque della sera, Samira Makhmalbaf.

Una giovane promettente

Samira Makhmalbaf, figlia d’arte del regista Mohsen Makhmalbaf, ha iniziato a dedicarsi al cinema all’età di 14 anni, abbandonando la scuola superiore.
A soli 17 anni si è occupata della regia di due produzioni video e del film La mela. Un anno dopo, la regista è diventata la più giovane del mondo a partecipare alla selezione ufficiale del Festival di Cannes, nel 1998.

Makhmalbaf si è inoltre aggiudicata numerose nomination a prestigiosi premi, per i quali ha ottenuto vittorie significative: due volte nominata per la Palma d’Oro a Cannes per Alle cinque della sera e Lavagne, ha vinto il Premio della Giuria per entrambi i film. Nel 2002 ha ottenuto l’UNESCO Award al Festival di Venezia per 11.09.01 – September 11 e nel 1998 il Sutherland Trophy al London Film Festival per La mela.

Nel 2003 una giuria di critici del quotidiano britannico The Guardian l’ha inserita tra i migliori quaranta registi attualmente in attività.

Leggi anche: Afghanistan: su ARTE.TV 6 documentari per capire meglio cosa sta accadendo

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Alle cinque della sera

  • Anno: 2003
  • Durata: 105'
  • Distribuzione: BIM Distribuzione
  • Genere: Drammatico
  • Nazionalita: Iran
  • Regia: Samira Makhmalbaf
  • Data di uscita: 26-September-2003