Connect with us

IN SALA

Il Re di Staten Island: il film sul comico del Saturday Night Live

Dal 30 luglio al cinema e in digitale sulle principali piattaforme il film di Judd Apatow ispirato alla vita di Pete Davidson, il più giovane celebre comico del «Saturday Night Live».

Publicato

il

Il Re di Staten Island del regista Judd Apatow è in sala dal 30 luglio con Universal e in digitale a noleggio su Tim Vision e Google Play.

Il film è ispirato alla vita di Pete Davidson, il più giovane celebre comico del «Saturday Night Live», che racconta il suo vissuto tra la prematura scomparsa del padre e l’abuso di droghe.

Pete Davidson è abituato a trarre spunto dalla sua vita per i suoi spettacoli.

Il film si potrebbe definire un  romanzo di formazione, un percorso faticoso verso la presa di coscienza di sé e delle proprie attitudini, ma principalmente verso la consapevolezza che non ci si può affidare totalmente agli altri per decidere il proprio destino.

Nella sua carriera di comico e stand-up comedian Davidson fa il gran salto proprio  quando ricolma i suoi show  sia con gli eventi divertenti che drammatici  del suo vissuto: dalla scomparsa del padre Scott, pompiere rimasto ucciso durante le delicate operazioni di soccorso dell’11 settembre al World Trade Center, alla dipendenza dalla marijuana che ha sviluppato da giovanissimo dopo che gli è stato diagnosticato il Morbo di Crohn.

Visualizza immagine di origine

Ne  Il re di Staten Island, il nuovo film di Judd Apatow (Molto incinta, 40 anni vergine) al cinema e a noleggio sulle piattaforme digitali dal 30 luglio, Pete Davidson veste il doppio ruolo di protagonista e di sceneggiatore e racconta  molto della sua vita.

Il re di staten island Trama :

Il re di Staten Island parla infatti molto della vita  dello stesso Pete Davidson: il comico nel film interpreta il ruolo di un ventiquattrenne nullafacente che non riesce a superare la morte del padre eroe pompiere nonostante siano passati molti anni.

Scott, il personaggio principale, è in realtà un indolente. Vive con la madre, interpretata dal premio Oscar Marisa Tomei, (un’infermiera del Pronto Soccorso) e con la sorella più piccola (Maud Apatow) e trascorre le sue giornate con gli amici a fumare erba,

“per rallentare il tempo perché il mondo va troppo veloce

senza interessarsi a niente in particolare.

Un giorno la sorella  parte per il college e la madre incontra un uomo, Ray (un bravissimo Bill Burr). E tutto cambia. Qui Scott si ribella per non modificare le cose “più importanti” e non lasciar tradire il ricordo del padre-eroe.

Nel film c’è anche la partecipazione di Steve Buscemi nel ruolo di Papa, un personaggio paterno per Scott.

Ne il re di staten island Davidson descrive senza retorica

Il regista sceglie la strada della freddezza, senza buonismo, con un racconto oggettivo di fatti e traumi.

Judd Apatow ha lanciato nella sua carriera molte giovani promesse della commedia come Steve Carrell, Jason Segel, Seth Rogen o Jonah Hill.

Anche questa volta Apatow preleva una star del Saturday Night e ne fa un attore, giocando su potenzialità e macchiettismo.

Il film si potrebbe definire un  romanzo di formazione.

Un percorso faticoso verso la presa di coscienza di sé e delle proprie attitudini, ma principalmente verso la consapevolezza che non ci si può affidare totalmente agli altri per decidere il proprio destino.

Restando in bilico tra il sorriso amaro e il dramma, la pellicola rimane sul bordo, come tipico della filmografia di Apatow, e convince soprattutto nella intensa interpretazione di un cast ben riuscito.

Altri articoli di Sandra Orlando. 

 

IL RE DI STATEN ISLAND

  • Anno: 2020
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Genere: commedia drammatico
  • Nazionalita: Usa
  • Regia: JUDD APATOW
  • Data di uscita: 12-June-2020