fbpx
Connect with us

Stasera in Tv

Stasera in tv su Nove alle 23,20 Acqua e sapone, di e con Carlo Verdone e un’indimenticabile sora Lella

Carlo Verdone, come nel precedente Borotalco, si sdoppia: il bidello Rolando, professore a tempo perso di immigrati e figuranti corazzieri, per circostanze fortuite e per svoltare in una vita frustrante, approfitta di un equivoco e diventa Padre Michael Spinetti

Publicato

il

Stasera in tv su Nove alle 23,20 Acqua e sapone, un film del 1983 di Carlo Verdone. Verdone, qui alla sua quarta regia, oltreché interprete è anche autore del soggetto e partecipa alla sceneggiatura come in altri suoi film. Con Carlo Verdone, Natasha Hovey, Lella Fabrizi, Florinda Bolkan, Fabrizio Bracconeri e Glenn Saxon.

Sinossi
Sandy, giovane fotomodella americana, arriva a Roma accompagnata dalla madre. Questa si mette subito alla ricerca di un precettore che provveda all’istruzione della figlia. La scelta cade su padre Spinetti, un severo prelato che però viene scavalcato, grazie a uno stratagemma, da Rolando, un bidello laureato che si spaccia per sacerdote. Sandy scopre il trucco, ma si presta volentieri al gioco.

Carlo Verdone prese spunto per la trama del film da un servizio giornalistico della Rai, realizzato da Carlo Sartori, che raccontava il fenomeno delle cosiddette “babymodelle” – appena esploso nei primi anni ottanta, col caso di Brooke Shields –, e per lamentare lo sfruttamento delle madri sulle loro figlie prodigio; madri non molto sensibili alla necessità di uno sviluppo psicologico equilibrato delle figlie adolescenti, che le privavano di una serena infanzia per portarle a tappe forzate al successo. La protagonista femminile della pellicola, Natasha Hovey, era qui al suo esordio cinematografico. Fabrizio Bracconeri, che interpreta il vicino di casa di Rolando, era anch’egli al primo film in carriera: Verdone lo aveva conosciuto nell’autofficina in cui lavorava e già in passato aveva chiesto all’attore e regista di fargli fare una parte in un suo lavoro; quando per il ruolo del vicino si cercava qualcuno che parlasse in romanesco come la sora Lella, Verdone decise di provinarlo, scritturandolo poi per il film. Per il ruolo di Wilma Walsh, la madre di Sandy, Verdone aveva inizialmente pensato a Virna Lisi, optando poi per Florinda Bolkan. Elena Fabrizi torna invece a interpretare il ruolo della nonna del protagonista in un film di Verdone, come già le era accaduto in un episodio di Bianco, rosso e Verdone. Compare infine in un piccolo cameo, come presentatore di una sfilata di moda, Christian De Sica; Verdone volle aiutare l’amico, nonché futuro cognato, in un momento in cui era in difficoltà economiche.

Trova Acqua e sapone su CG Entertainment

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

  • Anno: 1983
  • Durata: 88'
  • Distribuzione: CG Entertainment
  • Genere: Commedia
  • Nazionalita: Italia
  • Regia: Carlo Verdone