Connect with us

DIRETTE EVENTI & FESTIVALS

Sold out per l’anteprima italiana di Sette giorni al 28/mo Trieste Film Festival

Si è tenuta ieri al 28/esimo Trieste Film Festival la prima italiana di SETTE GIORNI di ROLANDO COLLA (Svizzera, 2016), alla presenza del regista e dell’attrice protagonista Alessia Barela. Il film, prodotto da Peacock Film e Solaria Film, è tra i più visti nel Canton Ticino in Svizzera

Publicato

il

Sold out per l’anteprima italiana di “Sette giorni” al 28/mo Trieste Film Festival
Presenti il regista Rolando Colla e l’attrice Alessia Barela

Il film è tra i più visti nel Canton Ticino in Svizzera

 

Si è tenuta ieri al 28/esimo Trieste Film Festival la prima italiana di SETTE GIORNI di  ROLANDO COLLA (Svizzera, 2016), alla presenza del regista e dell’attrice protagonista Alessia Barela. Il film, prodotto da Peacock Film e Solaria Film, è tra i più visti nel Canton Ticino in Svizzera.

“E’ stato per me un film importante – ha detto Alessia Barela – soprattutto nella fase di preparazione perché lavorare con Colla vuol dire studiare la parte e provarla nei minimi dettagli prima a teatro e poi direttamente sul set, spesso ripetendo le scene più volte alla ricerca della verità interpretativa”.

Nel cast anche l’attore Bruno Todeschini, Gianfelice Imparato e Aurora Quattrocchi.

Girata a Levanzo, un’isola della Sicilia, Sette Giorni racconta la storia di un matrimonio imminente da organizzare e un’inaspettata attrazione: la storia di Ivan e Chiara e della passione proibita che li travolge per sette giorni. Ivan (Bruno Todeschini) e Chiara (Alessia Barela) si incontrano su un’isola siciliana alla prese con i preparativi del matrimonio del fratello di lui Richard (Marc Barbè), con la migliore amica di lei, Francesca (Linda Olsansky). Una forte attrazione travolge i due: Ivan, ancora ferito dal fallimento del suo ultimo rapporto e Chiara, impegnata con Stefano (Gianfelice Imparato), decidono di vivere la storia fino all’arrivo degli ospiti per la cerimonia. Nel loro piano non hanno però preso in considerazione l’amore…

Commenta