Connect with us

IN SALA

Animali fantastici e dove trovarli

Animali fantastici e dove trovarli è il gotico adattamento cinematografico dell’omonimo libro scritto per beneficienza da J.K. Rowling nel 2001. Sebbene il ritmo delle azioni sembri, a volte, rallentato rispetto allo svolgimento della vicenda, Animali fantastici e dove trovarli si rivela un buon fantasy pieno di colpi di scena e mistificazioni in perfetto stile Rowling

Publicato

il

Animali fantastici e dove trovarli è il gotico adattamento cinematografico dell’omonimo libro scritto per beneficienza da J.K. Rowling nel 2001. Firmata da David Yates e distribuita da Warner Bros., la pellicola è disponibile nelle sale cinematografiche dal 17 Novembre 2016.

Sinossi: New York, 1926. Newt Scamander (Eddie Redmayne) è un mago londinese che raggiunge New York con l’intento di comprare una rara creatura magica. Mentre passeggia per strada, però, il suo snaso fugge dalla valigia perché attratto dalla luminescenza di gioielli e monete. Nel tentativo di recuperarlo, Newt coinvolge il no-mag Jacob Kowalski (Dan Fogler) senza riuscire ad “obliviarlo” e, così, viene  bloccato dalla ex-Auror Porpentina  (Katherine Waterston). La ragazza lo consegna dunque al MACUSA ma il ragazzo scappa e si mette sulle tracce delle sue creature magiche ormai disperse per la città. Aiutato dalla stessa persona che inizialmente lo osteggiava, Scamander riuscirà non solo a bloccare il perfido Gellert Grindelwald che, sotto mentite spoglie, sta seminando il terrore nella metropoli,  ma anche a dimostrare che gli animali sono gli unici, veri, detentori della magia.

Recensione: Pozioni magiche, incantesimi, rituali: l’universo di J.K. Rowling è costellato di maghi professionisti che sono costretti a barcamenarsi in incognito in una società di no-mag, o babbani, o, semplicemente, non maghi. Impossibilitato a essere accettato per le proprie caratteristiche, infatti, per sopravvivere un mago deve uniformarsi agli stereotipi che la società umana impone e rassegnarsi a essere semplicemente uno tra tanti. E proprio come Harry Potter, anche Newt Scamander fa parte di quella cerchia di persone inconsapevoli di essere destinate – in un modo o nell’altro – a cambiare il mondo. Più che per i propri poteri personali, però, Scamander è importante per la propria gentilezza e per la premura con cui alleva le creature magiche più bizzarre e strampalate che esistano. Consapevole del loro valore, le protegge dai mali del mondo e dal bigottismo imperante persino tra i suoi simili.

Animali fantastici e dove trovarli, nato come prequel  della saga di Harry Potter, dunque, ha davvero poco in comune con la storia originale: il protagonista proviene anch’esso da Hogwarts, certo, ma essendone stato espulso, non ne condivide la consapevolezza della forza intrinseca a ogni incantesimo. Il film, gotico adattamento cinematografico dell’omonimo libro scritto per beneficienza da J.K. Rowling nel 2001, punta l’attenzione piuttosto sul rapporto tra mago e creatura magica, mostrando che la seconda è sempre più umana degli umani stessi e, di converso, più magica della stessa magia. David Yates, già regista delle ultime quattro pellicole potteriane, conosce benissimo il background del genere gothic-fantasy ed, evidenziando le caratteristiche dell’America dei primi del ‘900, sfoggia tonalità grigiastre che sposano perfettamente le tinte bianche e nere delle ambientazioni, conferendo, così, maggiore rilevanza all’irruenta policromia dei veri protagonisti dell’opera. Sebbene il ritmo delle azioni sembri, a volte, rallentato rispetto allo svolgimento della vicenda, Animali fantastici e dove trovarli si rivela un buon fantasy pieno di colpi di scena e mistificazioni in perfetto stile Rowling.

Martina Calcabrini

  • Anno: 2016
  • Durata: 133'
  • Distribuzione: Warner Bros Italia
  • Genere: Azione, Avventura, Fantasy
  • Nazionalita: Gran Bretagna, USA, Palestina
  • Regia: David Yates
  • Data di uscita: 17-November-2016