fbpx
Connect with us

IN SALA

Criminal

Vale la pena di andare al cinema e godersi Crimanl, intanto perché non è la solita “americanata”, poiché la sceneggiatura si regge bene, ed è affrontato un ottimo tema che ci fa interrogare su dove stiamo andando attraverso la scienza e la tecnologia, oltre a far riflettere su cosa realmente sia importante recuperare nella vita

Publicato

il

Sinossi: L’agente della CIA,Bill Pope (Ryan Reynolds) viene ucciso e porta con sé nella tomba dei segreti fondamentali per salvare il mondo da un potenziale attacco terroristico. Per risvegliare i suoi ricordi, la CIA chiede l’aiuto del Dottor Franks (Tommy Lee Jones), il quale ha sviluppato una nuovissima tecnica scientifica per trasferire il pattern celebrale di una persona nella mente di un’altra. La memoria di Bill viene impiantata nel cervello di un pericoloso detenuto nel braccio della morte, Jerico Stewart (Kevin Costner), nella speranza che il criminale porti a termine la missione di salvataggio.

Recensione: È un insolito Kevin Costner quello che troverete in Criminal, il nuovo film del regista israeliano Ariel Vromen. Veste i panni del cattivo, violento fino allo stremo, e che ha trascorso la maggior parte della sua vita in prigione, ed ha una come particolarità fisica la mancanza di una parte del cervello che riguarda gli affetti. Jerico, il personaggio interpretato da Kevin Costner, non ha legami e in vita sua non ha mai provato emozioni. È la cavia perfetta che serve alla CIA per arrivare al proprio scopo. Criminal si rivela un ottimo action, sia nella sceneggiatura che nella fotografia. Kevin Costner dimostra di avere grandi qualità (che forse Hollywood non gli ha mai riconosciuto abbastanza) nell’interpretare un ruolo così lontano dai suoi precedenti. La tematica scelta per la sceneggiatura (per quanto possa inizialmente sembrare crudo e violento il film) risulta essere molto interessante e molto di attualità: fino a dove può spingersi la scienza, ovviamente per mano dell’uomo, per arrivare ai propri fini che non sempre hanno intento pacifico? Ecco, un giorno sarà possibile trapiantare la memoria di un uomo in un altro?

In Criminal questo avviene grazie al Dott. Franks, interpretato come sempre alla perfezione da Tommy Lee Jones, che lavora sul trapianto di memoria da anni e che sceglie appositamente Jerico con la speranza forse che il non essere legato a niente a nessuno porti poi dei cambiamenti nella sua vita dopo che sarà servito alla CIA. Un dottore dal volto umano, se così si può dire, che cerca in tutti i modi di salvaguardare “la sua cavia” dalle violenze e le brutture della CIA e specie dal cinico capo, Gary Oldman, a cui non importa nulla del criminale Jerico, ma vuole solo arrivare alla soluzione della missione. Jerico, attraverso la memoria e i ricordi che gli sono stati trapiantati, si accorge lentamente che la vita che ha vissuto fino a quel momento non era reale. Il volto della moglie dell’uomo a cui “sono stati rubati i ricordi” (l’agente Bill Pope) e la figlia porteranno Jerico ad un cambiamento progressivo, e alla fine la violenza e il sangue che fanno da cornice all’intero film saranno quasi spazzati via dal ricordo ritrovato davanti al mare e alla tenerezza di una bambina.

Vale la pena dunque andare al cinema e godersi Crimanl, intanto perché non è la solita “americanata”, poiché la sceneggiatura si regge bene, ed è affrontato un ottimo tema che, comunque, ci fa interrogare su dove stiamo andando attraverso la scienza e la tecnologia, oltre a farci riflettere su cosa realmente sia importante recuperare nella vita. Per il resto il cast è azzeccatissimo e una parola in più per Kevin Costner va spesa. La conferenza che si è tenuta a Roma è stata assai gradevole grazie alla sua gentilezza e alla sua umiltà. Cortese come pochi, disponibile con giornalisti e fotografi, è rimasto con i suo fan accontentando tutti e senza mai dare l’impressione di avere il broncio. Insomma, a parte una bella interpretazione in Criminal, anche un divo hollywoodiano che ha dimostrato grandi qualità umane. E vi posso assicurare che non capita molto spesso.

Graziella Balestrieri

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

  • Anno: 2016
  • Durata: 117'
  • Distribuzione: Notorious Pictures
  • Genere: Azione
  • Nazionalita: USA, Gran Bretagna
  • Regia: Ariel Vromen
  • Data di uscita: 13-April-2016