fbpx
Connect with us

Podcast

‘Marcello Mio’, il Mito oltre il Mito

La figlia di due grandi attori decide di indossare le vesti felliniane del padre e attraversarne il ricordo nel segno del verosimile

Pubblicato

il

Christophe Honoré presta la sua regia a una specie di esperimento. Un divertissement, una riflessione, un escamotage per scavare nell’animo, fin nell’angolo dove si annida la parte di noi inscindibilmente legata a chi ci ha messo al mondo. Marcello Mio è un omaggio al grande Marcello Mastroianni, fatto alla sua maniera, antidivo per eccellenza. Senza prendersi mai troppo sul serio, con il disincanto di chi ha conosciuto tutte le sfaccettature della vita. Un particolare contesto nel quale la figlia Chiara si erge a protagonista assoluta e interprete perfetta della maschera del padre. Un percorso netto nei dintorni del Mito, avvalorato dallo sfoggio del suo italiano e dalla sua eccezionale somiglianza.  In concorso al 77 Festival di Cannes, Marcello Mio è prodotto da Les Films Pelléas, BiBi Film, Lucky Red, France2 Cinema e Rai Cinema.

Marcello Mio, l’illusione

Tutti recitano se stessi senza esserlo veramente. Sono in scena e tratteggiano quello che è stato con un presente sempre più asservito all’incantesimo creato da Chiara. Il suo incarnare le sembianze del padre Marcello dirige una realtà di finzione che lentamente fagocità la verità, qualunque essa fosse. Il mondo intero pare complottare per asservirne il disegno. Muta e crea sodali. Catherine Deneuve e Fabrice Luchini evocano le vorticose rimembranze che stemperano le certezze acquisite nel passato e forgiano l’illusione. Mentre la fotografia di Rémy Chevrin illumina la scena, il gioco si compie e la verosimiglianza si erge a testimone di un’identità rincorsa nel segno di una propria naturale e innocente visione di sé e delle cose. È una fiaba che, a parte il passaggio incerto in una nota trasmissione televisiva italiana, non perde mai la sua magia e trafuga la malinconia dei giorni migliori  per assertire l’importanza dell’essere, sempre e comunque.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers

  • Anno: 2024
  • Durata: 121 minuti
  • Distribuzione: Lucky Red
  • Genere: Commedia
  • Nazionalita: Francia, Italia
  • Regia: Christophe Honoré