fbpx
Connect with us

ANTICIPAZIONI

Merrily We Roll Along: Paul Mescal non vede l’ora di cantare!

Mescal interpreterà Franklin Shepard per i prossimi 20 anni, come parte del processo poco ortodosso di Linklater di adattamento dell'amato musical di Stephen Sondheim.

Pubblicato

il

Merrily We Roll Along

La costante attrazione di Richard Linklater per il passare del tempo lo ha visto utilizzare lunghi periodi di riprese per realizzare alcuni dei film indipendenti più amati degli ultimi anni. Il regista è famoso per aver impiegato un decennio per girare Boyhood, al fine di mostrare con precisione il processo di invecchiamento dei suoi attori. Mentre, l’intervallo di 18 anni tra Before Sunrise e Before Midnight (con Before Sunset nel mezzo) gli ha permesso di catturare il processo di una relazione, che parte dalla scintilla iniziale e finisce con la dimensione domestica del matrimonio. Ma il suo prossimo adattamento di Merrily We Roll Along, l’opera di Stephen Sondheim, potrebbe essere la sua impresa più ambiziosa.

Il musical di Sondheim, basato sull’omonima opera teatrale di George S. Kaufman e Moss Hart, racconta la storia di tre amici le cui vite cambiano nel corso di vent’anni, mentre seguono percorsi di carriera divergenti nel mondo dello spettacolo.

Il regista di Dazed and Confused si sta preparando a dirigere l’adattamento cinematografico con Paul Mescal, Beanie Feldstein e Ben Platt. Ma, come è consuetudine di Linklater, le riprese si svolgeranno a fasi alterne nel corso dei prossimi 20 anni, per consentire ai suoi attori di invecchiare naturalmente. Si tratta di un esperimento potenzialmente innovativo, ma il suo protagonista è consapevole che si tratta di un’impresa ardua.

Paul Mescal e il Musical

In una nuova intervista rilasciata a British Vogue, Mescal ha dichiarato di essere entusiasta all’idea di poter lavorare con Linklater all’adattamento di Sondheim e di poter finalmente sfoggiare la sua voce da cantante sullo schermo. L’attore ha dichiarato:

“È fantastico. La differenza è che si tratta ovviamente di un musical di Sondheim già esistente. Io amo i musical. Canterò tutto quanto.”

Mescal ha rivelato di avere ancora qualche problema a comprendere l’elaborato processo di ripresa che Linklater ha concepito e che si estende per decenni, ma l’attore sembra pronto a raccogliere la sfida.

“Lo gireremo sporadicamente nei prossimi 20 anni, il che è come… sembra così bizzarro anche detto con la mia stessa bocca. Siamo ancora agli inizi, ad essere del tutto onesti.”

Merrily We Roll Along potrebbe non essere l’unico progetto in arrivo che permetterà a Mescal di soddisfare il suo interesse per il teatro. L’attore, che di recente è stato protagonista di un revival di Un tram chiamato desiderio nel West End, ha dichiarato di essere desideroso di tornare sul palcoscenico non appena se ne presenterà l’occasione. A proposito del teatro, Mescal ha dichiarato:

“Lo adoro. È così gratificante, è una cosa molto difficile da affrontare perché gli orari sono così estenuanti ma, alla fine, sembra un elisir. Penso che sia una cosa fondamentale e che non sarei un bravo attore se non mi concedessi il tempo necessario per farlo. Penso che sia raro imbattersi in una sceneggiatura cinematografica che sia buona come quella di Arthur Miller o Tennessee Williams. Quindi, se qualcuno ti offre l’opportunità di farlo, o di fare Shakespeare, penso che saresti un pazzo a non farlo. Quindi, c’è l’intenzione di tornare in un futuro non troppo lontano.”

 

Fonte: IndieWire

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.