fbpx
Connect with us

Reviews

‘Good Boy’ un surreale viaggio per superare una perdita

Un delizioso ed emozionante racconto on the road

Pubblicato

il

good boy

Nella giornata di domenica 30 Giugno, l’acclamato Good Boy verrà proiettato nella cornice dello Shorts International film festival, tra le più importanti rassegne di cortometraggi in Italia, nella città di Trieste. Selezionato anche tra i 15 cortometraggi scelti per concorrere alle Nomination agli Oscar, Good Boy di Tom Stuart non è poi riuscito ad entrare a far parte della cinquina finale dei titoli nominati ma è sicuramente entrato nel cuore di coloro che hanno avuto la fortuna di poterlo guardare in anteprima.

GOOD BOY | 130elektrafilms

Il corto con due grandi  Ben Whishaw e Marion Bailey è prodotto dalla milanese Elettra Pizzi con la sua 130 Elektra Film e segna il debutto alla regia di Stuart , co-sceneggiatore di Nessuno di speciale di Gia Coppola. La stessa Coppola è coproduttrice e tra gli executive Producer troviamo la grande attrice Emma Thompson che riconosce nel film di Tom Stuart  un cuore leggero e una verità accecante: sono quindici minuti emozionanti.

Good Boy un viaggio

Good Boy ci trascina sul sedile del passeggero del furgoncino di Danny (Ben Wishaw) , nel suo ironico tentativo di rapinare una banca accompagnato dalla sua eccentrica ed autorevole madre (Marion Bailey). Uno spensierato e surreale viaggio in compagnia di un uomo in realtà profondamente solo e disperato dinanzi ad una perdita difficile da metabolizzare. Nel corso del viaggio Danny vivrà piccole, amare avventure : ucciderà senza volere un piccione che porterà con sè in viaggio, avvolto nel cappotto della madre, incontrerà in un negozio di alimentari  un ragazzo che gli farà comprendere qualcosa di nuovo fino a giungere ad una svolta finale verso la consapevolezza.

Un piccolo gioiello

L’incredibile mobilitazione portata avanti da attrici del calibro di Emma Thompson, Imelda Staunton o Olivia Colman, è la conferma di quanta emozionante magia e delicatezza, compassione e divertimento allo stesso tempo susciti la visione del corto di Tom Stuart. Una piccola, breve storia su una grande ed importante perdita attorno a cui far ruotare sprazzi di visioni oniriche alternate ad una realtà che ha i colori delle pellicole di Wes Anderson.

Il racconto di un dolore che , per essere metabolizzato, si traveste da surreale viaggio in una onirica campagna popolata da strane figure. Ben Wishaw-Danny guida il furgoncino con la sua espressione tanto estraniante, dolce ed intensa quanto confusa , smarrita e arrabbiata. Contorce le mani sul volante attraversando strade desolate e popolate da fantasmi che sembrano usciti da un sogno lontano. Il medico , l’Infermiera dal vestito blu, gli uomini in nero e il piccione ferito al petto e sanguinante , accolto e custodito nel vecchio cappotto di pelliccia della madre.

Trapassare

E’ proprio la madre , coi suoi occhi fissi, il sorriso amaro e le amorevoli attenzioni alternate ad infantili rimbrotti,  il personaggio paradossalmente più reale del dipinto di Stuart. Nonostante si intuisca la verità, la sua presenza è forte ed imprime sulla scena un segno deciso in qualità di vera protagonista del corto.

Lei è La Perdita , il Dolore, lo strappo da affrontare prima di ‘diventare grandi ‘ ed andare avanti . Il Duro momento della Verità giunge con la consapevolezza che Nulla è reale : è ora che il piccione riposi in pace e che navighi nel fiume limpido per approdare in un posto nuovo. Una volta che tutti i personaggi della Storia salgono sul Camper, voltarsi indietro è solo un Attimo per osservare quello che occorre lasciarsi alle spalle. Ognuno di loro deve andar via e dirsi Addio non è facile ma necessario . In quel terribile, infinito saluto alla madre c’è tutta una vita trascorsa insieme a lei che ora si fa da parte per lasciar spazio al nuovo. Danny, il Bravo ragazzo, accoglie il dolore , si stringe al cappotto che conserva ancora il calore materno e guarda avanti . Un piatto di gnocchi lo sta aspettando

 

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers

Good Boy

  • Anno: 2023
  • Durata: 15 minuti
  • Genere: cortometraggio
  • Regia: Tom Stuart 
  • Data di uscita: 30-June-2024